marchio exibart.com  

Fino al 5.III.2002
Zaumma - Maurizio Bolognini
Napoli, E-M ARTS

I computer programmati e sigillati di Bolognini suscitano inquietanti interrogativi sul destino degli artisti alle soglie del nuovo tecno-millennio...

A volte, nell’arte come nella cultura, per far luce su una questione rilevante sono posti in risalto aspetti contrari a ciò che si vuole affermare come vero e autentico. E’ una sorta di logica della negazione che in arte può dar luogo a risultati al tempo stesso efficaci ed eleganti. Nell’installazione di Maurizio Bolognini, i computer, prima programmati per produrre immagini casuali ed indeterminate poi sigillati per sfuggire a qualsiasi visione, elaborazione o giudizio, sono lasciati in un misterioso silenzio comunicativo e tuttavia finiscono per invitarci alla riflessione su cosa possa essere il nostro immaginario, la nostra facoltà mito-poietica (per dirla con Vico), nel giorno in cui le macchine lavorando di nascosto e infinitamente, tendono a sostituirsi alla dimensione, fino ad oggi tutta umana, della fantasia e della metafisica. Zaumma - Maurizio BologniniDunque il referente di Bolognini è la fantasia erosa in ognuno di noi, è un po’ come il nascondersi per farsi desiderare.
L’alchimia tutto sommato funziona (grazie anche ad un efficace catalogo edito in collaborazione con il Centro Arte Contemporanea Ticino) ma sicuramente va perfezionata nei delicati passaggi dell’estetica (che manca) e nel messaggio che può rivelarsi troppo concettuale e poco fruibile; specialmente in materia di tecnologia non ci si può relegare nell’area dei romantici antilluministi, la tecnologia non va solo riflettuta, ma cavalcata.

Ciro Di Nardo


Zaumma- Maurizio Bolognini
E-M ARTS via Calabritto, 20
Orari: ore 10.30-19.00
Info: 081. 081.7643737


[exibart]