marchio exibart.com  

Voglio essere come Frida Kahlo. E il Dallas Museum of Art sfida il Guinnes dei Primati

Accendete la televisione e stanno trasmettendo un servizio sulla prossima grande mostra di Frida Kahlo, dal 1 febbraio al 3 giugno 2018 al Museo delle Culture di Milano. Scorrete la home page di Facebook e qualcuno ha scritto una citazione presa dal wikiquote di Frida Kahlo. Su Instagram sta spopolando una fotografia con certi abbinamenti cromatici ispirati a quella famosa opera di Frida Kahlo. Quando vi rendete conto che l’intero paesaggio della comunicazione è stato colonizzato da contenuti sentimentalmente, visivamente e intellettualmente vicini a Frida Kahlo, decidete che è tempo di prendere una boccata d’aria.
Chiudete tutto e scendete in strada. E vi ritrovate coinvolti in una lenta e compatta processione di scialli rosa e rossi, abiti sotto al ginocchio, corone con almeno tre fiori e mille sopracciglia molto folte. 
No, non è un sogno e sì, sono esattamente 1000. I calcoli devono essere precisissimi per regolamento, perché per celebrare degnamente il 110mo anniversario della nascita della grande artista, il Dallas Museum of Art ha sfidato il Guinnes World Record. Per il più grande assembramento di Frida Kahlo, ovvio. Il flash mob fa parte di un grande operazione che il museo di Dallas ha dedicato all’arte messicana, iniziata con la mostra "Mexico, 1900-1950. Diego Rivera, Frida Kahlo, José Clemente Orozco, and the Avant-Garde” – già al Grand Palais di Parigi – e proseguita con una selezione di proiezioni, tra le quali, Distinto amanecer, film del 1943 di Julio Bracho, adattamento dal romanzo La Vida Conyugal di Max Aub, e La ilusión viaja en tranvía, del 1954 e diretto da Luis Buñuel. Durante le celebrazioni per il compleanno si è toccato l’apice, con una folla festante di 5000 persone, un quinto delle quali immediatamente riconoscibili. In tutti c’era un po’ di Frida Kahlo, uomini, donne, anziani, bambini, ognuno ha interpretato sulla propria pelle il ritratto iconico dell’artista, mantenendo alcuni elementi irrinunciabili. 
E il record? Il Museo ha inviato tutto il materiale alla severa commisssione del Guinnes World Record, che dovrà giudicare entro 12 settimane ma tutti sono fiduciosi. Sembrerà sorprendente per la diffusione del soggetto, ma è la prima volta che si tenta un record del genere, quindi la vittoria è assicurata. A meno che la commissione non voglia tener conto del numero di Frida Kahlo presenti anche sul web. 

In alto: image credit Christina Childress