marchio exibart.com  

Un nuovo investitore per Wopart. Alberto Rusconi punta sulla fiera di Lugano

WopArt-Work on paper fair, la fiera dedicata alle opere d’arte su carta, nata nel 2016 a Lugano, in Svizzera, è cresciuta esponenzialmente raccogliendo nella terza edizione, nel settembre 2018, circa 90 gallerie provenienti da 14 Paesi del mondo. Per la sua quarta edizione, dal 19 al 22 settembre 2019, già prevede un’ulteriore ampliamento degli esperti di settore invitati e delle proposte di approfondimento. «Oggi WopArt Fair – si legge in una nota stampa – è di fatto la prima fiera internazionale al mondo, per rilevanza delle gallerie presenti, tra quelle che offrono dei capolavori Works on Paper antichi, moderni e contemporanei», e su questo progetto, ideato da Paolo Manazza e Mimmo Di Marzio, ha deciso di investire Alberto Rusconi, imprenditore di fama internazionale, figlio di Edilio Rusconi storico editore, scrittore, giornalista e produttore cinematografico italiano, che così commenta il suo coinvolgimento, come riportato nel comunicato stampa: «La carta per la mia famiglia ha rappresentato da sempre il veicolo con cui diffondere conoscenza e cultura. Oggi, nel momento in cui essa rischia di essere sostituita dall’universo digitale, sento come un dovere, oltre che un piacere, concorrere a un progetto volto a nobilitarla come supporto speciale di capolavori d’arte di tutte le epoche e gli stili. Sono certo che WopArt conoscerà negli anni a venire un successo non solo commerciale, ma anche sul versante squisitamente culturale nella diffusione della storia e conoscenza della carta, uno strumento che ha permesso passi da gigante nell’evoluzione dell’umanità intera». (Silvia Conta)