marchio exibart.com  

L’ultimo video di Billie Eilish è un plagio di Maurizio Cattelan

Dave Meyers ci casca ancora. Il regista statunitense, autore di più di 200 video per musicisti, band e cantanti come Jay-Z, Hilary Duff e Offspring, è stato accusato di plagio. Dopo le citazioni in giudizio per i clip di Ariana Grande e Kendrick Lemar, questa volta sotto accusa è il video dell’ultimo pezzo di Billie Eilish, Bad Guy, pubblicato su Youtube il 29 marzo e oggi arrivato a quasi 268 milioni di visualizzazioni.
Per il momento, a sollevare il polverone è stato solo il popolo dell’internet che bazzica su piattaforme di discussione come Reddit, notando alcune somiglianze sospette con le immagini di Toilet Paper, la rivista biennale fondata nel 2010 da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari. In effetti, nel video compaiono teste mozzate in sacchetti di plastica pieni d'acqua e un uomo sdraiato, in giacca e cravatta, ricoperto di latte e cereali, praticamente le stesse immagini che si possono sfogliare sulla rivista.
Un utente di Reddit particolarmente solerte ha scritto di aver contattato Toiletpaper tramite l’account di Instagram e ha postato anche la schermata della risposta: «In realtà non sapevamo di quel video...e nessuno ha provato a contattarci. Sicuramente controlleremo come e perché è successo».
Nel 2018, l’artista Vladimir Kush denunciò Meyers per il video di God Is a Woman, di Ariana Grande, e la causa, che ha coinvolto anche l’etichetta Universal Music Group, è ancora aperta. Si chiuse invece con un accordo la querelle con l'artista Lina Iris Viktor, che citò in giudizio le immagini comparse in All the Stars, di Lamar.