blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


INCIRCOLARTE
tutta l'arte in circolo

 
Pippo Oriani. Maschere Ballerine Menestrelli

Nelle sale del Castello normanno svevo di Bari si sta tenendo la mostra " Pippo Oriani. Maschere ballerine menestrelli" a cura di Mariastella Margozzi, Direttore del Polo museale della Puglia e del Castello, e di Gabriele Oriani, figlio dell’artista, uno dei leader del movimento futurista torinese.
La mostra, che sarà visitabile fino al 20 maggio, presenta una selezione di opere significative dell’attività di Pippo Oriani, dagli esordi e fino all’inizio degli anni Settanta, dedicando particolare attenzione al tema delle maschere e della Commedia dell’Arte che tanto influenzò la fantasia creatrice dell’artista.

Prolifico pittore, architetto, arredatore ed editore italiano, Pippo Oriani si inserisce all’interno della temperie artistica del primo Novecento in maniera del tutto personale e peculiare, definendo un percorso che si configura fin dagli esordi come espressione della volontà di immergersi nel vivo della modernità, intesa come ricerca estetica rinnovata nei modi e nelle tecniche e tesa ad indirizzare in maniera globale il gusto della società italiana dell’epoca. La sua continua sperimentazione testimoniata dalla grande creatività espressa in molteplici ambiti, non esclusa la cinematografia, fa di lui un pioniere in ogni campo, in linea con l’idea futurista di voler cambiare lo stile di vita in tutti i suoi aspetti.

Entusiasta, divertito e divertente, di profonda cultura e frequentatore assiduo della Parigi degli anni Trenta, Oriani è una delle personalità che ha contribuito all’europeizzazione dell’arte italiana nella prima metà del Novecento. Braque, Picasso e Leger sono i riferimenti stilistici di Oriani in quegli anni di formazione e nelle opere di questi artisti la fantasia indomita di Oriani scruta gli elementi a cui rifarsi, le situazioni compositive da riproporre, i temi e le iconografie.

Le tipologie delle maschere, dei menestrelli e dei clown presentate in questa sede suonano, danzano, recitano, studiano la parte. Quello di Oriani è un universo dove la coscienza si perde tra i riquadri colorati degli arlecchini e le bianche vesti dei Pulcinella che si stagliano come nuvole e gonfie vele nel vortice dei piani colorati e decorati. Tutte le opere in mostra fanno parte della Fondazione Pippo Oriani.

Per tutta la durata della mostra sarà proiettato l’unica parte superstite del film Vitesse, girato da Oriani nel 1933 e riscoperto da Mario Verdone e da Gabriele Oriani, importante testimonianza della partecipazione italiana alla cinematografia d’avanguardia europea degli anni Trenta.



 
De Nittis Digital Review

Venerdì 8 marzo 2019 alle ore 18,30, presso Palazzo Della Marra a Barletta, si inaugura la mostra " De Nittis Digital Review". L’evento è patrocinato dall’Accademia di Belle Arti di Bari e dal Comune di Barletta.

Alcune delle foto in mostra

Interverranno il sindaco di Barletta Cosimo Cannito, Giancarlo Chielli, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari, Giuseppe Sylos Labini già Direttore della stessa, Giusy Petruzzelli, docente di Storia dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Bari e Anna Maria Salvatore, docente di Fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Foggia.

La mostra, che durerà fino a venerdì 22 marzo, presenta le fotografie realizzate dagli studenti che hanno liberamente ricreato con la macchina fotografica i dipinti di Giuseppe De Nittis. E' infatti frutto di un progetto didattico dell’Accademia di Belle Arti di Bari svolto nell’anno accademico 2017-2018 dalla cattedra di Fotografia della prof.ssa Anna Maria Salvatore: gli studenti dopo aver esaminato le opere del pittore barlettano hanno realizzato dei set con persone e oggetti in ambienti interni ed esterni, reinterpretando i dipinti e fotografando i set in digitale.

Del progetto è stato realizzato un catalogo edito da Quorum edizioni che si avvale dei testi di Giancarlo Chielli, Giuseppe Sylos Labini, Santa Scommegna, Anna Maria Salvatore, Giusy Petruzzelli.

Orari di visita: tutti i giorni, eccetto il lunedì, dalle ore 09,00 alle ore 19,00. Per info: Pinacoteca De Nittis 0883/538372 – pinacotecadenittis@comune.barletta.bt.it


scritto 04/03/2019 12:51:00 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
Domenica all'Università

Domenica 3 marzo, a partire dalle ore 9.30, apertura straordinaria del Palazzo Ateneo di Bari (Piazza Umberto I°) con visite guidate gratuite alla scoperta delle sue bellezze pittoriche e architettoniche: Aula magna, Scalone d'Onore e Salone degli Affreschi. E' possibile richiedere la registrazione all'evento fino a venerdì 1 marzo dalle ore 10:00 alle ore 13:00. Le richieste di registrazione saranno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili.


L'accesso e le visite guidate saranno consentiti solo su prenotazione.

Per le prenotazioni consultare la pagina: https://goo.gl/forms/AC2XUdVxczKn4w582





scritto 27/02/2019 10:24:00 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
Una domenica ad arte

E come ogni prima domenica del mese Domenica 3 Febbraio oltre 480 tra musei, siti archeologici e monumenti in tutta Italia accoglieranno liberamente (gratuitamente) cittadini e turisti per una giornata dedicata alla scoperta del patrimonio culturale nazionale.

Il Decreto 27 giugno 2014, n. 94 stabilisce che ogni prima domenica del mese non si paga il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato. L’iniziativa  ha visto la partecipazione in tutte le sue edizioni di oltre 10 milioni di visitatori nei soli musei statali.


Di seguito un elenco dei siti che aderiscono all'iniziativa, in Bari e provincia 

Parco archeologico di Monte Sannace
Strada Provinciale 61 - Gioia del Colle - Turi Km 4, 5 - Gioia del Colle   
Orario: 8.30 - 15.00 Chiusura settimanale: lunedì, martedì e 2° e 4° domenica del mese; Prenotazione: Nessuna

Museo nazionale archeologico di Gioia del Colle
piazza dei Martiri del 1799, 1 - Gioia del Colle   
Orario: Lunedì-Sabato 8.30-19.30 Festivi 8.30-13.30; Orario biglietteria: Lunedì-Sabato 8.30-19.15; Domenica 8.30-13.15; Prenotazione: Nessuna

Castello svevo di Bari
piazza Federico II di Svevia, 4 - Bari   
Orario: Mercoledì-Lunedi 8.30-19.30 Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: Mercoledì-Lunedi 8.30-18.30; Prenotazione: Nessuna

Galleria nazionale della Puglia "Girolamo e Rosaria Devanna"  (foto)
via Giandonato Rogadeo, 14 - Bitonto   
Orario: Giovedì-Martedì 9.00-20.00 Chiusura settimanale: Mercoledì; Orario biglietteria: Giovedì-Martedì 9.00-19.30; Prenotazione: Nessuna

Museo e Pinacoteca d'Arte Medievale e Moderna della Città Metropolitana di Bari "Corrado Giaquinto"
Via Spalato 19 - Bari 
Orario: dal martedì al sabato 09,00 – 19.00 (ultimo ingresso consentito ore 18:30) domenica 09.00 – 13.00 (ultimo ingresso consentito ore 12:30) lunedì e festività infrasettimanali chiuso; Prenotazione: Nessuna

Museo nazionale archeologico di Altamura
via Santeramo, 88 - Altamura  
Orario: Lunedì e Giovedì: 8:30-19:30 Martedì, Mercoledì, Venerdì, Sabato: 8:30-13:30 Festivi: 8:30-13:30; Orario biglietteria: Ultimo ingresso 30 minuti prima dell'orario di chiusura; Prenotazione: Nessuna

Palazzo Simi
Strada Lamberti, 1 - Bari   
Orario: tutti i giorni 9,30 - 18,30; Prenotazione: Nessuna

Museo nazionale Jatta
piazza G. Bovio, 35 - Ruvo di Puglia  
Orario: Dal Lunedì a Mercoledì, Venerdì e Domenica: 8.30-13.30; Giovedì-Sabato 8.30-19.30; Prenotazione: Nessuna



scritto 30/01/2019 08:09:41 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
Lettere alla madre

Lunedì 26 novembre dalle ore 18:30 alle 21:30 presso La Feltrinelli (Via Melo da Bari, 119, 70121 Bari) Anna Di Cagno presenta "Lettere alla madre", antologia da lei curata per Morellini Editore. Assieme all'autrice ne parleranno Fernando Coratelli (autore teatrale e scrittore) e Livio Costarella (giornalista e critico musicale della Gazzetta del Mezzogiorno).

Georges Simenon con la sua “Lettera a mia madre” ne è sicuramente l'ispiratore. Il libro è una raccolta di lettere che assiema i contributi di alcune tra le voci più interessanti del panorama editoriale italiano tra scrittori e giornalisti che si sono confrontati con il tema della figura materna e del suo ruolo. L'antologia si sviluppa tra ricordi personali ed evocazioni collettive, e riflessioni sul potere della lettere come genere narrativo privilegiato capace di dare voce al più importante “personaggio” della propria storia...la madre.

Autori: Silvia Andreoli, Erica Arosio, Michaela K. Bellisario, Fioly Bocca, Annarita Briganti, Fernando Coratelli, Stefano Corbetta, Anna Di Cagno, Andrea Di Fabio, Isa Grassano, Gabriella Kuruvilla, Massimo Laganà, Giorgio Maimone, Paolo Mancini, Elena Mearini, Marco Montemarano, Gianluca Morozzi, Andrea G. Pinketts, Daniela Rossi, Pino Roveredo.


Un libro da leggere, una presentazione a cui non mancare.


#lettereallamadre #madre #lettere #lafeltrinellibari


scritto 23/11/2018 09:47:00 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico


sono presenti 66 post - sei nella pagina 1 - vai alla pagina successiva>>
questo blog è stato visto 23958 volte
 

IL BLOGGER

blogger: incircolarte
vedi profilo
scrivigli

IL BLOG

indirizzo del blog:
incircolarte.blog.exibart.com
generi: arte, cultura generale, tv&cinema
tutti i post
feed rss
ARCHIVIO


<< < APR 19 > >>
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          

I MIEI LINK


 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277