blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


CKTC SBLOG
arte e comunicazione dell'era digitale

 
nonopera 004 - primo prototipo



Questo autoritratto è il primo bozzetto relativo alla nonopera 004. Dopo l'originale nonopera che compone in tempo reale la scena, la 002 che reinterpreta un montaggio e la 003 di stampo collaborativo, questo nuovo lavoro tenta d'approfondire l'unicità dell'opera -digitale- in relazione ad un'opera che non sia fotografica.


Problemi teorici:

Perché fare un'altra nonopera e perché affrontare il tema delle opere visive non fotografiche ?
Un dipinto per sua stessa natura è pezzo unico. Un dipinto digitale no. Un dipinto che diviene opera unica e irripetibile è scontato, lapalissiano, un dipinto digitale che fa lo stesso no. Quindi l'operazione ha un senso, anche se si rischia di sviluppare un creatore di multipli alla Warhol.


Problemi estetici:

Questo prototipo con autoritratto dimostra che la cosa è fattibile. Ma il disegno di base è roba, robetta, da 10 minuti. Pura scusa per verificare la fattibilità del tutto. L'opera finale ha bisogno di un buon disegno, che sappia camminare con le proprie gambe, che comunichi a prescindere dall'alterazione “genetica” del software. E che sia ben eseguito. Urge quindi un soggetto, un'idea e una buona mano.


Problemi tecnici:

Descrivere a parole certi funzionamenti è semplice. Il disegno è eseguito su diversi livelli, i livelli vengono salvati separatamente e quando si visualizza l'opera ad ogni livello viene apportato un viraggio random. Non è però, purtroppo, altresì banale decidere entro quale range debba operare il viraggio. Su quali parametri debba intervenire l'algoritmo di modificazione e con quale libertà. Per esempio in questo prototipo si agisce sulla tinta e sul contrasto. Producendo colori accesi e grande variabilità di risultati. Ma il contrasto porta anche a antiestetici bordini neri nei punti dove i livelli si sovrappongono. Un secondo prototipo, applicato alla stessa immagine, non agisce sul contrasto restituendo immagini più omogenee ma meno vivaci e variate. Il “fine tuning” parametrico è lavoro certosino, per certi versi noioso, oscuro, ma necessario.



scritto 14/02/2008 15.58.16 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico | parole chiave: nonopera
questo post è stato visto 1065 volte

INSERISCI UN COMMENTO
*Mi chiamo
Città/nazione
E-mail
Home page (senza http://)
*Messaggio
* campi obbligatori
 
home blog

IL BLOGGER

blogger: Marco Andrea Fichera
vedi profilo
scrivigli

IL BLOG

indirizzo del blog:
thelog.blog.exibart.com
generi: diari personali, arte, videogiochi
tutti i post
feed rss
ARCHIVIO


<< < SET 17 > >>
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

I MIEI LINK


 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277