blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


ENTANGLED - SCIENCE&ART

 
EGOCREANET 2009 –PRELIMINARY -PROPOSAL


EgoCreaNet - Preliminary Proposal 

SEARCH FOR PARTNERS for co-organizing "WORKSHOP and SEMINAR" to discuss the dissemination of basic concepts and issues with respect to improve bio-technology transfer..


Leggi tutto in EgoCreaNet


questo post è stato visto 20901 volte


TUTTI I COMMENTI

28/09/2013 18:45:06
paolo manzelli, Firenze /italia
Home Page: www.edscuola.it/lre.html
CHI e' EGOCREANET 2013: http://egocreanet.wordpress.com/wp-admin/post.php?post=12&action=edit&message=6&postpost=v2

24/10/2010 11:04:02
paolo manzelli, Firenze /Italia
Home Page: www.edscuola.it/lre.html
Paolo Manzelli

Vorrei sottolineare che il Concetto di Entanglement e' una delle idee che oggi sono candidate a cambiare la percezione del mondo nella scienza e nell' arte.
L’ origine del concetto di ENTANGLEMENT e' di SCHROEDINGER (1926), l’ anno prima del Principio di Indetrminazione di Heisemberg (1927). L' idea che i fotoni possano Entanglarsi (ovvero = intrigarsi, Compenetrarsi , Accoppiarsi, Condividere il loro stato quantico .. ) , fu subito bocciata dagli scienziati , che qualche anno dopo decisero di utilizzare come equazione d’onda, l’ algoritmo scritto dallo stesso Schroedinger ,che permette di correlare la meccanica quantistica a quelle classica quando la lunghezza d’ onda tende a infinito.
Schroedinger ripropose il concetto di ENTANGLEMENT Fotonico nel 1935 nel suo libro WHAT IS LIFE , ( vedi anche http://www.edscuola.it/archivio/lre/what_means_life.htm) ma ancora fu disconosciuto dalla maggiorparte degli scienziati , primo fra tutti Albert Einstain, perche apriva le porte alla "Simultaneita" degli eventi ( nom permessa dalla linearita del tempo) e con essa avrebbe permesso di giustificare scientificamente fenomeni che avvengono con azione simultanea a distanza come ad es. la Telepatia alla Empatia ecc. ecc, aprendo la strada a una concezione paradigmatica nuova della scienza con piu basata sulla individuazione di singolarita di ciascuna particella descritta in termini di 3 coordinate cartesiane e della linearita' del Tempo. (XYZ,T) . Oggi l’ ENTANGLEMENT e’ divenuto un concetto fondamentale per rinnovare il pensiero scientifico della societa della conoscenza in special modo per interpretare il mondo nanotecnologico e le sue importanti applicazioni . Vedi ad es il mio recente ARTICOLO SU MODA E NANOTECH.
http://www.vglobale.it/index.php?option=com_content&view=article&id=12343%3Ai-vestiti-colorati-come-le-ali-delle-farfalle&catid=5%3Aultime&Itemid=121&lang=it ,

Spero di poter collaborare con quanti vorranno farlo su questi temi di elevato interesse contemporaneo.
PAOLO LRE@unifi.it; www.edscuola.it/lre.html

17/10/2010 11:38:47
paolo manzelli, Firenze /Italia
Home Page: www.edscuola.it/lre.html
Carissimi amici , Vi invio l'idea progetto partecipativo su Moda,Arte , Colori e Nanotecnologie. vedi in : http://www.wbabin.net/ital/manzelli91.pdf
Il Progetto ha l' intenzione di favorire un rapporto tra arte scienza e innovazione come riedizione attualizzata del Futurismo italiano nel quale la" dematerializzazione" prodotta dalla utilizzazione delle nanotecnologie , tendera' ad imprimere un nuovo rapporto contemporaneo alla relazione tra innovazione produttiva e cultura sulla base della individuazione di nuove strategie di innovazione condivisa.

Saremo pertanto lieti del vs interesse a collaborare alla iniziativa .
Paolo Manzelli pmanzelli.lre@gmail.com; www.edscuola.it/lre.html

30/09/2010 15:56:59
paolo manzelli, Firenze /Italia
Home Page: www.edscuola.it/lre.html
Cari amici ed amiche


vi informo in via preliminare sul Prossimo Convegno che verra' Organizzato da EGOCREANET a Roma in collaborazione con il Senato della Repubblica , inviandoti il Report del Recente Workshop quantum Bionet di Pavia. http://www.edscuola.it/archivio/lre/3rd_Quantumbionet_Workshop.pdf

Il Prossimo incontro a Roma vertera sul rinascinebto del "BIO-Vitalismo QUANTISTICO" , e sara finalizzato al superamento delle barriere cognitive e culturali di indole "meccanica" che bloccano ogni ulteriore sviluppo sociale economico e politico fondato su nuove relazioni concettuali utili per la condivisione di conoscenza innovativa tra ricerce ed impresa. Pertanto terremo molto sia al Patrocinio del Comune di Firenze che alla tua stessa presenza in occasione dell' incontro a Roma da tenersi in data da concordare con la Senatrice Dorina Bianchi tra la fine di Nov e la prima Settimana di Dicembre . vedi : http://www.dorinabianchi.it/

maggiori info a Paolo Manzelli

pmanzelli.lre@unifi.it

-----------------------------------

REPORT -WS Quantum BIONET PAVIA 24 SETT/2010 Aula A.Volta

In uno scenario di rara bellezza (a livello della Certosa) il 24 settembre si è tenuta una giornata di grande arte e grande scienza nell'aula Volta dell'Università di Pavia. Dopo i saluti istituzionali, il prorettore delegato alla ricerca Cesare Balduini ha ricordato come il convegno si muova nella linea dell'interdisciplinarietà ed ha letto
ai presenti la lettera di encomio indirizzata dalla Presidenza della Repubblica al Prof. Massimo Pregnolato:

"Egregio Professore, ho il piacere di trasmetterLe l'unita medaglia che il Presidente della Repubblica ha voluto destinare, quale suo premio di rappresentanza, alla 3a edizione del Workshop
"QuantumBioNet". L'occasione mi è gradita per farLe, insieme con l'augurio sentito per il successo dell'evento, i saluti più cordiali" Dr.ssa Giovanna Ferri - Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica.

Massimo Pregnolato ha aperto i lavori ed ha comunicato che i premio sarà condiviso con Paolo Manzelli co-organizzatore dell'evento scientifico che continua l'opera di superamento della nuova scolastica che pericolosamente rischia di bloccare l'avanzamento della scienza immemore delle lezioni che la filosofia della scienza da Bernardino Telesio in poi ha proposto alle leadership scientifiche. http://www.quantumbionet.org/eng/index.php?pagina=207 Nel primo intervento Paolo Manzelli ha discusso delle nuove frontiere della chimica fisica e delle logiche non lineari che governano i fenomeni biologici che vanno visti anche alla luce del rapporto tra energia materia e informazione e della sua forma più complessa l'Entanglement. http://www.edscuola.it/archivio/lre/sole.pdf
Dopo Manzelli un ineffabile Roberto Denti ha presentato una provocatoria quanto affascinante carrellata di immagini artistiche e della loro correlazione con la cultura e la scienza del loro tempo.http://kultartmagazine.ning.com/profile/RobertoDenti
Conclude la prima parte il medico fiorentino Pietro Antonio Bernabei il quale ha esteso i confini dell'arte dalla quantum art di Denti alla nano arte trasformando immagini di microscopio (ottico, elettronico etc) in opere d'arte che hanno guadagnato anche posizioni in riviste leader internazionali.http://www.artsandscience.eu/gulisano.htm

Dopo questi autentici “colpi bassi” artistici che hanno deliziato un pubblico più avvezzo a formule e intrighi chimico-fisici la giornata è entrata nel clou con la sessione su quantum mind update aperta da Eliano Pessa che con la sua relazione sui Quantum Networks ha fatto il punto sui modelli utili all'interpretazione quantistica dei segnali elettroencefalografici e quindi su un aspetto critico del funzionamento cerebrale. L'intervento era stato aperto dalla commemorazione del grande fisico Nicola Cabibbo scomparso di recente che sarà anche ricordato al Cairo dove sarà insignito dell'AWARD Telesio Galilei http://www.telesio-galilei.com/tg/index.php/academy-award-2011

Paola Zizzi dell'UniLudes di Lugano, http://www.quantumbionet.org/eng/index.php?pagina=42, ha presentato lo stato dell'arte nelle interpretazioni quantistiche della mente con particolare attenzione alle menti collettive. Sui misteri della mente si era intrattenuto anche il fisico Ruggero Rapparini con i suoi enigmatici Introspettivi Qualia.http://www.quantumbiosystems.org/admin/files/QBS2%20185-193.pdf

Nel pomeriggio i lavori sono continuati con con la relazione di Massimo Pregnolato che ha fatto un punto sui meccanismi ipotizzati dalle varie scuole per la depressione maggiore introducendo i recenti lavori di Cocchi e Tonello che hanno sviluppato un modello quantitativo per la diagnostica della depressione fondato su alcune caratteristiche particolari riscontrate nelle membrane delle piastrine. Un tema sviluppato anche da Massimo Cocchi che ha ricordato in apertura del suo intervento Mario Tiengo che era stato uno dei grandi patrocinatori della ricerca bolognese di Cocchi e Tonelli. Applicazioni biofisiche sviluppate dal medico torinese Sergio Stagnaro sono stare illustrate da Simone Caramel che suggerisce di integrare la semeiotica tradizionale con applicazioni biofisiche basate sull'utilizzo dello storico stetoscopio. Mentre Rita Pizzi ha presentato i risultati di ricerche sulle influenze biofisiche quali la risonanza e la birifrangenza sui microtubuli.

La semeiotica biofisica sembra evolvere anche in tecnologie elettroquantistiche che studiano le variazioni di conducibilità lungo i meridiani cinesi visti come circuiti elettrici a resistenza
variabile che rispondono a segnali elettroquantistici di origine climatica termale farmaceutica ed elettromagnetica. Più enigmatica l'interazione tra entanglement e circuiti elettrici corporei che
potrebbero rendere comprensibili alcuni fenomenologie del funzionamento cerebrale che erano state esplorate da John Eccles e che sono al centro della ricerca di Brian Josepshon. Su questi temi ha discusso Vincenzo Valenzi che con Fulvio Bongiorno ha tentato un approccio al rapporto possibile tra entanglement e funzionamento biologico, temi questi a cui stava prestando attenzione anche Enzo Tiezzi che negli ultimi anni aveva esteso la ricerca dalla chimica fisica alla coerenza quantistica nella materia . Infine è intervenuto Ubaldo Mastromatteo che ha analizzato il costo della complessità in una fabbrica di chip e semiconduttori confrontandola con i costi della complessità naturale nei sistemi biologici. I lavori sono stati conclusi da Massimo Pregnolato il quale ricorda che, dati alla mano emerge come in Natura esista una capacità straordinaria di costruire ordine e complessità su cui dovremo ancora riflettere anche nelle manifestazioni superiori dell'ordine biologico che si esprime nel cervello umano ed in particolare nelle straordinarie manifestazioni della mente e della coscienza.
Nelle conclusioni Paolo Manzelli ha messo in evidenza la possibilita e le opportunita di co-organizzare a Roma ( a fine Nov/primi Dic.2010) c/o il Senato della Repubblica un Convegno sul tema “LIFE SCIENCE 2010 : the BIO-VITALISM RENAISSANCE in SCIENCE & ART”, la cui strategia risponda a pieno alla necessita di far crescere una mentalita' politica e sociale tesa al superamento delle barriere cognitive e degli ostacoli epistemologici che impediscono il pieno sviluppo di nuove idee e nuove teorie che tengono ancorata la intelligenza umana a pregiudizi e limitazioni riduttive del modello di interpretazione meccanica della vita ancora fortemente radicate nella scienza e nell' arte.
http://www.lswn.it/en/calls2010/life_science_2010_the_bio_vitalism_renaissance_in_science_and_art

21/04/2010 10:11:43
paolo manzelli, firenze /italia
Home Page: www.edscuola.it/lre.html
Segnalo Arte Scienza e Biodiversita in : http://www.plancton.com/papers/Emergence_ALRoma.pdf

01/01/2010 18:24:06
paolo manzelli, Firenze/Italia
Home Page: www.edscuola.it/lre.html
Dear Collegues and friends my best wishes for a new 2010 year.

See the European Course on SCIENCE & ART in Santiago de Compostela

SCIENCE & ART: SO DIFFERENT, SO SIMILAR!

see in : http://www.wbabin.net/
A trip around the limits between two equal mental structures

4July to 10 July 2010

On the Comenius-Grundtvig Database with the reference number:ES-2010-256-001

http://ec.europa.eu/education/trainingdatabase/index.cfm?fuseaction=DisplayCourse&cid=21881

If you are interested in or your colleagues please send an e-mail for applying and registration.

Margarita Cimadevila<mcimadevila@hotmail.com>



--
--
PAOLO MANZELLI ; http://www.steppa.net/html/scienza_arte/scienza_arte.htm

06/05/2009 09:24:57
paolo manzelli, Firenze /Italia
Home Page: www.edscuola.it/lre.html
IL FUTURO DELL'ARTE
Le strategie dell' ON-NS&A
Paolo Manzelli , pmanzelli@gmail.com

Scritto per : www.istruzioneartistica.it

L' epoca delle avanguardia artistiche sembra svanita nel nulla ; l' Espressionismo, Surrealismo,Cubismo, Astrattismo, Dadaismo, Futurismo, rappresentarono infatti una multiforme espressione di rottura paradigmatica tra il pensiero classico e il pensiero moderno.

Oggigiorno la convergenza culturale e commerciale propria delle societa della informazione dei mass-media ha trasformato sostanzialmente l' arte in una branca del business dove cio' che conta e' solo l' arte di fare affari. Di fatto la migliore espressione artistica odierna spesso si basa sulla grafica e gli spots pubblicitari.

L' impulso al cambiamento concettuale ha avuto l' ultimo anelito nel MOVIMENTO FUTURISTA ITALIANO che ormai compie CENTO ANNI, mentre oggi resta solo una stasi intellettuale, che e' di fatto un segno puntuale della decadenza e della frammentazione culturale della struttura sociale ed economica della vecchia ed obsolescente Societa Industriale.

La frammentazione culturale della nostra nasce da una concettualita' riduzionista meccanica della scienza, della quale dovremo liberarci in fretta per condividere conoscenze trans-disciplinari tra scienza ed arte , in un sistema di OPEN INNOVATION che sviluppi la creativita' sociale ed economica della futura societa' della conoscenza. (*)

La educazione artistica purtroppo permane nel quadro di una educazione disciplinare, basata sulla performance estetica, ed e' pertanto divenuta ormai un esercizio fallimentare di educazione e di formazione perche' in tal modo impedisce ai giovani artisti la capacita di percepire i problemi dello sviluppo contemporaneo innovativo visti nel quadro della transizione tra la societa industriale e quella della conoscenza condivisa .

La difficolta' contemporanee di un superamento delle concezioni meccaniche, le quali sono cosi lontane dalla dimensione del valore della vita come sistema di interazione comunicativa e di condivisione dei saperi , vengono proiettate nell' insegnamento delle discipline che riguardano l' arte, e di conseguenza, producono uno sfrenato individualismo competitivo nell' espressione artistica dei giovani sia nella pittura che nella musica che nel canto.

Oggigiorno manca l' idea stessa di un movimento di espressione artistica contemporanea che tenda a far breccia nella uniformita' del contesto economico e sociale consumistico , nel quale gli uomini sono divenuti delle unita' di consumo, utili come masse di individui "non" piu dialoganti ed interagenti direttamente tra loro, ma tramite i mass media , cosi che quest'ultimi ne frantumano la interattivita', isolandoli dietro un mezzo tecnologico a pagamento, dal quale si puo scaricare ogni pezzo musicale ovvero generare facilmente immagini mediante l' utilizzazione di algoritmi matematici.

Proprio allo scopo di cambiare il paradigma cognitivo meccanico, che che sovrasta e informa ogni bene materiale ed immateriale nell' ambito di una societa industriale ormai obsoleta, abbiamo fondato fin dal 2004 il Gruppo Open Network For NEW Science and ART. L' ON-NS&A e' un gruppo di ricerca trans-disciplinare che in memoria di GREGORY BATESON ,nel suo centenario della nascita , ha iniziato a condividere le strategie neurologiche atte a favorire una “ECOLOGIA della MENTE” in grado di fornire nuove risposte a questioni antiche e contemporanee in relazione alla qualita' delle vita e al benessere naturale ed umano, in modo che non si riflettano piu nel contesto standardizzato del paradigma meccanicistico lineare e quantitativo che e divenuto quello proprio consumismo mercantile contemporaneo.

L' ON-NS&A e' pertanto un gruppo di ricerca e di formazione sulla creativita artistica e scientifica contemporanea, che si propone come movimento di condivisione tra Scienza ed Arte finalizzato a evitare la frammentazione della nostra società, e con essa l’individualismo sfrenato che scandisce e separa le sue piccole monadi umane, che cosi' risultano incapaci di costruire organismi più complessi della loro semplice scissione, attuata nella ricerca di una fatua originalita ' estetica, basata sulla competizione individuale che tende sempre piu' a divenire asociale e inumana.

Biblio on Line :
Premio AGAPE : http://www.wbabin.net/science/manzelli61i.pdf
Vedi anche : www.egocreanet.it ; www.edscuola.it/lre.html;

INSERISCI UN COMMENTO
*Mi chiamo
Città/nazione
E-mail
Home page (senza http://)
*Messaggio
* campi obbligatori
 
home blog

IL BLOGGER

blogger: Paolo Manzelli
vedi profilo
scrivigli

IL BLOG

indirizzo del blog:
manzelli.blog.exibart.com
generi: arte, scienze
tutti i post
feed rss
ARCHIVIO


<< < MAG 19 > >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

I MIEI LINK


 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277