blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


ARTASIA
cosa, quando e dove succede

 
Le castronerie del Corriere della Sera e Ai Wei Wei

Una borsa comoda e capace, e puoi anche protestare per i diritti umani

Clamoroso! Grazie alla protesta inscenata alla Biennale, il Corriere della Sera si accorge che Ai Wei Wei e' stato arrestato a Pechino.
http://www.corriere.it/cultura/11_giugno_02/liberate-ai-weiwei-la-biennale-si-mobilita-pierluigi-panza_e6587c6a-8d1a-11e0-8b49-ca4aa220e493.shtml

Peccato che l'articolo firmato da Pierluigi Panza esordisca con una castroneria, affermando che Ai Wei Wei sia in carcere da sei mesi, quando invece e' stato arrestato agli inizi di aprile, precisamente il 3 aprile, all'aeroporto di Pechino
(vedi mio primo blog: http://www.exibart.com/blog/blogmsg.asp?idblog=5902).
Ma le sorprese non finiscono: l'articolo riporta che anche il presidente della Biennale, Paolo Baratta, sia convinto che Ai Wei Wei sia in carcere da sei mesi!

Se questo e' il livello di credibilita' di notizie a cui siamo giunti, siamo all'inizio di un caos para-orwelliano in Rete, dove la storia viene scritta e riscritta a piacere (e passi in paesi Orwelliani o quasi, politicamente parlando, come Myanmar, Cina, Nord Corea, VietNam, ma il Corriere...
oh signur!)
 
Voglio far notare che la notizia del Corriere non sia l'incarceramenteo di Ai Wei Wei, come sia avvenuto e perche', ma la PROTESTA (con tanto di fighissima borsetta multiuso) che viene rappresentata sul palco della Biennale. La notizia e' la "nobile protesta!"

Allora le notizie ve le aggiorno io.

Ai Wei Wei pare che sia in buone condizioni fisiche, come ha affermato la moglie dopo aver avuto un permesso (il primo e unico, finora) per un colloquio di venti minuti. Non e' ancora dato a sapere dove Ai Wei Wei sia detenuto, e questa pare una misura per evitare eventuali manifestazioni qui in Cina.
Non solo per questo: l'avvocato Liu XiaoYuan, che si e' dichiarato pronto a difenderlo, dice che Ai non e' in carcere o in un centro di detenzione "formale", aggiungendo che ne Ai ne la moglie sappiano dire con precisione dove sia. Questo fatto che Ai non sia in un carcere "ufficiale" permette alle autorita' di non considerarlo "detenuto" ma "sotto sorveglianza": da qui il fatto che il suo arresto non sia ancora stato ufficialmente notificato alla famiglia. La "sorveglianza", per legge, puo' durare fino a sei mesi, e mentre in teoria dovrebbe essere meno punitiva. in realta' permette alla polizia di avere ancora meno limiti alla loro facolta' di interrogare a piacimento.

Ai Wei Wei e' accusato di "crimini economici" (vedi mio precedente approfondimento:
http://www.exibart.com/blog/blogmsg.asp?idblog=5924).

L'agenzia di stato XinHua (la Voce del Padrone) ha scritto che Ai Wei Wei ha distrutto documenti contabili e ha evaso "una cifra enorme di tasse". Il 99.90 % della popolazione cinese non sa chi sia Ai Wei Wei o di lui sa qualcosa solo grazie allle notizie delle agenzie di Stato, e finora non e' stato possible sapere o leggere che cosa dica o pensi Ai Wei Wei delle accuse contro di lui.

La societa' di Ai Wei Wei, che si chiama Beijing Fake Cultural Development Ltd e' intestata alla moglie (per cui in detenzione si dovrebbe trovare lei) e da aprile sono anche "spariti" dalla circolazione il contabile della societa', che si chiama Hu Mingfen, l'autista della societa', che e' poi cugino di Ai Wei Wei, l'amico Wen Tao e il collega artista Liu ZhengGang.

Il ministro degli esteri cinese, tramite portavoce, ha piu' volte ribadito che l'arresto di Ai Wei Wei non ha niente a che vedere con "diritti umani" e che "nazioni straniere Europee vengono in Cina a dirci che certe persone sono al di sopra della legge"  (Mr Fu Ying, vice ministro degli Esteri).

Se questo aggiornamento vi piace, pubblicizzatelo, inviatelo, ripubblicatelo e citatelo a piacimento. Grazie


I miei altri articoli su Ai Wei Wei, in ordine cronologico sono:

http://www.exibart.com/blog/blogmsg.asp?idblog=5902
http://www.exibart.com/blog/blogmsg.asp?idblog=5910
http://www.exibart.com/blog/blogmsg.asp?idblog=5911
http://www.exibart.com/blog/blogmsg.asp?idblog=5924





scritto 03/06/2011 02:43:00 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico | parole chiave: ai wei wei biennale venezia paolo baratta corriere della sera
questo post è stato visto 3996 volte

INSERISCI UN COMMENTO
*Mi chiamo
Città/nazione
E-mail
Home page (senza http://)
*Messaggio
* campi obbligatori
 
home blog

IL BLOGGER

blogger: Marco M Gobbo
vedi profilo
scrivigli

IL BLOG

indirizzo del blog:
themaking.blog.exibart.com
generi: diari personali, arte, cultura generale, viaggi, territorio & gastronomia, giornalismo, musica, religione, società, moda&lifestyle, politica
tutti i post
feed rss
ARCHIVIO


<< < LUG 19 > >>
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

I MIEI LINK


 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277