blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI
www.andreaspeziali.it

 
UNA CAPRA SULL'ALBERO? E' ARGAN !




http://www.focus.it/Allegati/2011/4/get_82736063_web_344847.jpg

Cosa stanno facendo queste capre sopra un albero? Prima di saltare a facili conclusioni, no, non si tratta di Photoshop. Difficile da credere ma questi ungulati salgono davvero sugli alberi di Argan del Marocco e lo fanno per il cibo, mostrando straordinarie doti da arrampicatrici, al pari delle scimmie, acquisite nel corso del tempo.

L'Argan (Argania spinosa), che appartiene alla famiglia delle Sapotacee ed è un albero nativo del Marocco, dove è il secondo più diffuso dopo la quercia, non a caso viene chiamato anche "albero delle capre". Sui suoi rami, che raggiungono anche i 10 metri d'altezza e una corona dal diametro fino a 14 metri, questi animali hanno imparato a mangiare le foglie ricche d'acqua e i frutti, contribuendo tra l'altro anche alla diffusione della pianta. Riescono, infatti, a rosicchiare la parte carnosa del frutto, sputando il seme, che così può germogliare.

In seguito al forte e sconsiderato disboscamento, portato avanti senza scrupoli per anni per sfruttare i legni ricercati per la lorr compattezza e durezza, per ottenere terra coltivabile, o per la mutilazione dei rami durante la raccolta dei frutti, anche le caprette hanno rischiato di non poter più nutrirsi dei frutti dell'albero di Argan, che ormai sopravvive in una sola vallata. Per fortuna, infatti, nel 1996 ha dichiarato l'albero d'Argan patrimonio dell'umanità, salvando gli esemplari rimasti.

È così che oggi gli alberi di argan e le loro capre arrampicatrici attirano migliaia di turisti in Marocco, in una posizione strategica tra il Sahara e le pianure centrali, dove l'albero è diventato il simbolo della lotta alla desertificazione: grazie alle sue profondi radici e alle sue foglie protegge il terreno dall'erosione.

capre albero5

È anche per questo che le popolazioni locali, che ne utilizzano tutte le sue parti (le foglie e la polpa come foraggio, il legno per il riscaldamento, i frutti per produrre il famoso olio alimentare e cosmetico) lo considerano preziosissimo. Ancora non siete sicuri che non si tratta di un fotomontaggio? Ecco allora un video per convincere anche i più cinici:




questo post è stato visto 2012 volte

INSERISCI UN COMMENTO
*Mi chiamo
Città/nazione
E-mail
Home page (senza http://)
*Messaggio
* campi obbligatori
 
home blog

IL BLOGGER

blogger: Andrea Speziali
vedi profilo
scrivigli

IL BLOG

indirizzo del blog:
andreaspeziali.blog.exibart.com
generi: arte, cultura generale, attualità, viaggi, territorio & gastronomia, giornalismo, musica, salute&benessere, tv&cinema
tutti i post
feed rss
ARCHIVIO


<< < NOV 17 > >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

I MIEI LINK


 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277