blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


INTERVENTI CON PAROLE CHIAVE 'BARAK OBAMA, PAOLO MANZELLI'
 
Barack Obama: leader of the Creative Class


Barack Obama: leader of the Creative Class

L’idea e la prassi di sviluppo della “CREATIVE CLASS” è stata l’artefice della vitttoria di Barack Obama da oggi 05/NOV/08 il nuovo Presidente degli USA .
La “Creative Class” è infatti la nuova classe dirigente fatta di gente che antepone le emozioni alla pura razionalità e che pertanto è in grado di gestire le conoscenze in una ampia condivisione dei saperi. La “Creative Class” si basa sulla capacità di fare rete e di coordinare persone aventi comuni interessi, sociali ed economici, sulla strategia per gestire flussi d’informazione condivisa, lavorando quali lavoratori indipendenti, come manager ed imprenditori delle conoscenze innovative.

Di conseguenza la vittoria odierna di Barack Obama, non è direttamente imputabile alle gerarchie di partito ovvero ad una coalizione di gruppi di potere, ma alla capacità di realizzare “down-top” una nuova concezione del lavoro fondata su un nuovo proficuo rapporto contemporaneo tra lavoro materiale di tipo industriale ed il lavoro immateriale, guidato della ricerca scientifica e le varie forme di arte, nell’ insieme capaci di essere comunicate “on-line”, proprio in quanto scienza ed umanesimo vengono finalizzate ad un nuova tipologia dello sviluppo globale della società della conoscenza.

Il fattore cruciale della formazione della nuova “Creative Class” consiste nella capacità di organizzare il lavoro non più come lavoro dipendente in modo che ciascun lavoratore, manager ovvero imprenditore possa/possono esprimere la propria virtualità intelligente in una condivisione basata su una comunicazione sempre più interattiva e concordata sulla base della sottoscrizione di identiche ed identificabili finalità evolutive di un comune sviluppo economico e sociale. Purtroppo viviamo in un paese, l’Italia, ingessato dalla politica di chi non si vuol mai fare da parte, che per mantenere privilegi e strutture di potere gerarchizzate, ha preferito basare sulla precarietà e su nuovi e coercitivi rapporti di basso sfruttamento i lavoratori della conoscenza.

Attualmente, in pochi, come noi di EGOCREANET e amici di EGOCREANET, abbiamo assunto volutamente una nuova identità, cosciente dell’appartenenza alla Classe Creativa, capace di auto-organizzazione, proprio in quanto fondata sul libero lavoro creativo, condiviso tramite l’aggregazione in rete, anziché sull’ appoggio di istituzioni tradizionali e di qualsiasi apporto di indole gerarchica.

E’ pertanto evidente, la mia e la nostra felicità e speranza che la leadeship di Barack Obama in USA possa essere un buon auspicio, una opportunità, per realizzare, anche nella nostra Italia, un profondo cambiamento, come invero, propone con grande pacatezza e lungimiranza il nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano .

Paolo Manzelli, Firenze, 5 Nov. 2008



di Paolo Manzelli
visita il blog ENTANGLED - SCIENCE&ART



messaggi trovati: 1
 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Editoriale e Direttore Responsabile: Adriana Polveroni
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - f.pazzagli@exibart.com - adv@exibart.com - Fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com - Fax: 06/89280277