blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


INTERVENTI CON PAROLE CHIAVE 'CERVIA'
 
Alla mostra ''Italian Liberty'' di Cervia, domani si parla di Giuseppe Sommaruga


Fino al 10 agosto è in corso a Cervia la mostra fotografica ‘‘Italian Liberty’’ che vede i Magazzini del Sale come prima location dell’esposizione itinerante curata da Andrea Speziali e promossa dalla pubblica amministrazione come evento di un ciclo quadriennale sul tema dell'Art Nouveau.

In seguito al successo del premio fotografico internazionale ‘‘Italian Liberty’’, l’organizzazione del concorso, Aitm Art, in collaborazione con l’associazione Menocchio e il Comune di Cervia, hanno pensato e voluto la mostra fotografica nel fascinoso contesto dei settecenteschi Magazzini del Sale a Cervia.

Sono esposte le stampe delle 33 immagini vincitrici delle tre edizioni del premio (svoltesi dal 2013 al 2015) con la proiezione di quattro importanti video che raccontano l’Art Nouveau a Milano, Viareggio, Livorno (con le Terme del Corallo), Cervia con villa Righini e la Lombardia con diversi edifici storici.

Un emozionante viaggio a ritroso nel tempo nel quale il fruitore potrà rivivere il fascino della Belle Époque con l’occhio dei fotografi vincitori che hanno saputo raccontare con la tecnica della fotografia e del video uno tra gli stili più seducenti del Novecento: L'Art Nouveau.

Si scorgeranno nel percorso espositivo opere che rappresentano tutto il Paese: il Casinò di San Pellegrino Terme, il chiosco Ribaudo a Palermo, la Villa Ruggeri sul lungomare di Pesaro, le scalinate Liberty di palazzi milanesi, il teatro Ambra Jovinelli a Roma (tra i pochi edifici Liberty della città eterna), Villa Masini a Montevarchi (location del film ‘‘La vita è bella’’ di Roberto Benigni), Villa Zanelli a Savona, vari palazzi dell’Emilia-Romagna ed altro ancora.

La mostra ‘‘Italian Liberty. Il sogno europeo della grande bellezza’’ che prende il nome dall’omonima monografia edita da Cartacanta Editore è curata dal Direttore Artistico del premio, Andrea Speziali con la partecipazione di Cecilia Casadei per la critica fotografica.

DOMANI ORE 21:30 conferenza ‘‘Giuseppe Sommaruga. Un protagonista del Liberty italiano’’

Nel 2017 si celebrano il centenario della morte e il centocinquantenario della nascita di Sommaruga, protagonista dell’architettura Liberty. Speziali racconterà al pubblico i celebri capolavori del Sommaruga situati tra Varese, Milano, Sarnico e Trieste. Si parlerà anche della grande mostra sviluppata su più location per il prossimo anno (www.mostrasommaruga.it) in cui Cervia con i Magazzini del Sale può essere una città ideale per allestire tale esposizione favoreggiata dalla figura di Giuseppe Palanti, ponte di collegamento tra Milano e Cervia M. Marittima. Accostato al Sommaruga sarà raccontato anche Ulisse Stacchini, noto per la Stazione Centrale di Milano in stile Art Dèco, del quale sempre il prossimo anno decorrono i Cento anni dalla morte. Una serata corredata dalla proiezione di suggestive immagini tra progetti architettonici, grafiche e fotografie di palazzi dell'epoca.

Giuseppe Sommaruga, allievo di Camillo Boito all'Accademia di Belle Arti di Brera, si mette in luce con il primo premio al concorso internazionale di architettura di Torino nel 1890. In quegli anni progetta l'ossario di Palestro ed alcuni edifici ad uso abitativo a Milano, ma è con la realizzazione del palazzo Castiglioni (1901-1903) che diviene la personalità di maggior spicco dell'arte Liberty milanese. Sommaruga è l'unico degli architetti italiani di linea modernista a creare uno stile proprio, plastico ma interessato anche a criteri di funzionalità. Tra le sue opere più significative: il palazzo Castiglioni a Milano (1900-1903), la palazzina Salmoiraghi a Milano (1906), la villa Faccanoni a Sarnico (1907), il mausoleo Faccanoni nel cimitero di Sarnico (1908), la villa Romeo a Milano (1911-1913), il Palace Hotel (tuttora aperto), l'Hotel Tre Croci di Varese con stazione d'arrivo della funicolare e il Ristorante Belvedere (chiusi dal 1960).


Mercoledì chiuderà la mostra con un incontro dedicato all'Art Nouveau sotto il cielo stellato nella notte di San Lorenzo.

Salva

di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
Al via la mostra itinerante ITALIAN LIBERTY



Sarà inaugurata il 1 agosto alle ore 21:00 la mostra fotografica ‘‘Italian Liberty’’ che vede i Magazzini del Sale Cervia come prima location dell’esposizione itinerante. Parteciperanno il curatore Andrea Speziali che racconterà al pubblico la storia degli edifici Art Nouveau coinvolti, l’assessore alla Cultura di Cervia, Roberta Penso e il Sindaco Luca Coffari.

 

In seguito al successo del premio fotografico internazionale ‘‘Italian Liberty’’, l’organizzazione del concorso, Aitm Art, in collaborazione con l’associazione Menocchio e il Comune di Cervia, hanno pensato e voluto la mostra fotografica nel fascinoso contesto dei Magazzini del Sale a Cervia.

 

La mostra proseguirà sino al 10 agosto.

 

Verranno esposte le stampe delle 33 immagini vincitrici delle tre edizioni del premio (svoltesi dal 2013 al 2015) con la proiezione di quattro importanti video che raccontano l’Art Nouveau a Milano, Viareggio, Livorno (con le Terme del Corallo), Cervia con villa Righini e la Lombardia con diversi edifici storici.

Un emozionante viaggio a ritroso nel tempo nel quale il fruitore potrà rivivere il fascino della Belle Époque con l’occhio dei fotografi vincitori che hanno saputo raccontare con la tecnica della fotografia e del video uno tra gli stili più seducenti del Novecento: L'Art Nouveau.

 

Si scorgeranno nel percorso espositivo opere che rappresentano tutto il Paese: il Casinò di San Pellegrino Terme, il chiosco Ribaudo a Palermo, la Villa Ruggeri sul lungomare di Pesaro, le scalinate Liberty di palazzi milanesi, il teatro Ambra Jovinelli a Roma (tra i pochi edifici Liberty della città eterna), Villa Masini a Montevarchi (location del film ‘‘La vita è bella’’ di Roberto Benigni), Villa Zanelli a Savona, vari palazzi dell’Emilia-Romagna ed altro ancora.


La mostra ‘‘Italian Liberty. Il sogno europeo della grande bellezza’’ che prende il nome dall’omonima monografia edita da Cartacanta Editore è curata dal Direttore Artistico del premio, Andrea Speziali con la partecipazione di Cecilia Casadei per la critica fotografica.

 

 

 

 

Durante la mostra si dà vita ad approfondimenti molto importanti.

 

Ecco la cornice di appuntamenti dal titolo

‘‘Il tramonto del Liberty, l’alba dell’Art Déco’’

 

 

2 agosto

‘‘Art Nouveau. Carattere generale della corrente artistica e delle sfumature nei diversi paesi dal Liberty, Secessione Viennese, Jugendstil e Modernismo’’
Si parlerà anche della recente scoperta della cabina di ascensore installata fino al periodo franchista nella famosa Casa Batllò di Barcellona e rinvenuta a Palarmo l’anno scorso.



3 agosto

‘‘L’Art Nouveau nell’architettura, arti grafiche, arti applicate, pittura e scultura’’

Il racconto di grandi artisti e aziende italiane e straniere a confronto tra Liberty, Secessione, Art and Craft e Modern Style che hanno dato carattere allo stile più elegante e seduttivo tra fine Ottocento e primi Novecento.

 

5 agosto

‘‘Romagna Art Déco’’

Nella scia del progetto ITALIAN LIBERTY Speziali, autore altresì di ‘‘Romagna Liberty’’ (Maggioli 2012) racconterà con la proiezione di foto e video lo stile Déco dalla Romagna all’Italia, avvalendosi anche della proiezione del terzo ciclo dei Cremaster di Mattew Barney in vista della grande mostra che sarà allestita nel 2017 ai Musei San Domenico di Forlì. Si parlerà della fortuna artistica nelle arti applicate, specie nel mobilio, fino all’architettura e alla grafica del manifesto e della ceramica.

 

8 agosto

‘‘Il Futurismo di Mirko Vucetich. Verso la Partita a scacchi con personaggi viventi’’ Abbandonando per un attimo il Liberty si racconta al pubblico la figura di Mirko Vucetich, poliedrico artista di origini dalmate. Noto in tutto il mondo per aver ideato e prodotto la famosa Partita a Scacchi di Marostica che riprenderà vita a Settembre nella fascinosa piazza degli Scacchi antistante al palazzo marosticense.
Nel giugno del 1919 fu assunto come architetto presso il Comune di Gorizia e in quella città si accostò al Futurismo. Nell’ottobre del 1919 assieme a Pocarini costituisce il “Movimento futurista giuliano”, il cui manifesto programmatico fu pubblicato ne “L’Eco dell’Isonzo e in “Roma futurista”.

 

 

9 agosto

‘‘Giuseppe Sommaruga. Un protagonista del Liberty italiano’’

Verso il 2017 per il Centenario dalla morte e centocinquantesimo dalla nascita si ricorda Sommaruga, architetto e protagonista dello stile floreale in Italia, raccontando al pubblico celebri capolavori situati a Varese (Hotel Campo dei Fiori, in stato di triste abbandono e degrado), Palazzo Viviani (Trieste), Milano, Sarnico, ecc. Si parlerà anche della grande mostra sviluppata su più location (www.mostrasommaruga.it). Accostato al Sommaruga sarà raccontato anche Ulisse Stacchini, noto per la Stazione Centrale di Milano in Art Dèco, del quale sempre il prossimo anno decorrono i Cento anni dalla morte.


10 agosto

‘‘Cielo Liberty nella notte stellata di San Lorenzo’’

Dialogo sotto le stelle nell’atmosfera Art Nouveau.

Dibattito con il pubblico nella magica notte di San Lorenzo. La serata è incentrata sulla figura di Galileo Chini, scomparso 60 anni fa, specie in relazione al ritrovamento dell’acquerello per bozzetto di un maiolicato per villa Lydia a Viserba. Verrà trattato in parte anche il tema dell’esoterismo in vista dei trecento anni della nascita della massoneria (2017).

 


Ingresso libero

Aperto tutti i giorni dalle 20:00 alle 24:00

Per visite guidate e aperture straordinarie:

info@italialiberty.it

oppure

338 5017544

 

Altre informazioni sul sito della mostra:

www.italialiberty.it/mostraitalianliberty



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
3 anni di ITALIA LIBERTY e una mostra a Cervia sul tema

Mucha

Ieri, 21 dicembre 2013 si sono festeggiati i primi tre anni dalla nascita del progetto ITALIA LIBERTY, dove l'autore dell'iniziativa, Andrea Speziali assieme Laura Novak (webmaster dei siti web) e staff, hanno festeggiato con un aperitivo a Riccione.
Nel corso dei festeggiamenti nella giornata del solstizio d'inverno, è stato presentato anche il calendario 2014 con le foto dei quattro vincitori della prima edizione del Concorso Fotografico Italian Liberty: Jonathan Della Giacoma, Andrea Ferrari, Laura Ingrid-Paolucci e Rita Galvano.

Il calendario lo si può reperire al seguente link: http://www.lulu.com/shop/andrea-speziali-and-jonathan-della-giacoma-and-andrea-ferrari-and-laura-ingrid-paolucci/italian-liberty-2014/calendar/product-21358680.html

Sempre in giornata nella città di Cervia, si è inaugurata la mostra

 ''IL NOVECENTO A CERVIA E MILANO MARITTIMA.

Una rassegna di immagini su villini, alberghi, colonie ed espressioni artistiche dal Liberty al Razionalismo esposte al Museo del sale di Cervia''

allestita nei locali del Museo del Sale di Cervia, tutti i giorni dalle ore 15 alle 19, l’esposizione di una rassegna di immagini storiche, che costituisce l’anteprima di una grande mostra che verrà esposta durante la prossima stagione estiva. Il titolo della mostra è IL NOVECENTO A CERVIA E MILANO MARITTIMA. Villini, alberghi, colonie ed espressioni artistiche dal Liberty al Razionalismo.L’iniziativa è promossa dal Gruppo Culturale Civiltà Salinara, dall’Associazione Culturale Casa delle Aie e dal Circolo Pescatori La Pantofla di Cervia, ed è curata da Renato Lombardi.

La mostra dà seguito alle iniziative promosse a partire dal 2012 in occasione del Centenario di Milano Marittima, con una mostra e un libro dedicati alla “città giardino”; dà seguito alla mostra e al catalogo dedicati a “Matteo Focaccia. Eclettico architetto tra Liberty e Razionalismo” e alla ricerca storica e al libro curato da Giancarlo Cerasoli e Brunella Garavini dedicato alla storia delle colonie di Cervia e Milano Marittima tra il 1925 e il 1940.

La rassegna di 15 ingrandimenti fotografici delle dimensioni di cm. 100x70,  in esposizione al Museo del Sale nel periodo delle festività natalizie, è quindi un “assaggio” di quello che si vedrà nella mostra estiva, ma darà modo di ammirare i primi villini liberty di Cervia e di Milano Marittima, i primi alberghi e pensioni (tra questi il Mare e Pineta) le prime colonie con in evidenza la Varese e la Montecatini, vere e proprie “città dei bambini” nella stagione del Razionalismo. Saranno esposti alcuni documenti e stampe d’epoca della fase dello sviluppo del turismo a Cervia e Milano Marittima prima del secondo conflitto mondiale.

L’iniziativa rientra all’interno di un programma più ampio di manifestazioni dedicate al Liberty e al “Razionalismo nell’architettura” della Romagna, promosse o in programma da parte  di enti pubblici, istituzioni culturali e fondazioni bancarie, con mostre, convegni, percorsi guidati. Tra l’altro il 2014 sarà l’anno dedicato alla grande mostra sul Liberty in programma ai Musei San Domenico di Forlì. Le iniziative cervesi vanno considerate come  un contributo per costruire il Parco del Novecento, che coinvolga varie città della Romagna con finalità culturali e turistiche.


(Claudia M.)



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
100 anni di storia di milano Marittima in un libro di Renato Lombardi


E’ in programma per sabato 27 luglio 2013, alle ore 21,30, nella libreria di Viale Ravenna, in prossimità della Rotonda Primo Maggio di Milano Marittima, la presentazione del libro “Milano Marittima compie cent’anni (1912-2012).

Rassegna di immagini e testi dalla nascita alla “grande trasformazione”, a cura di Renato Lombardi (Risguardi Editore).


Al’incontro interverrà l’autore. E’ prevista la proiezione di suggestive immagini d’epoca, con il supporto tecnico di Massimo Evangelisti. L’iniziativa è promossa dalle associazioni culturali cervesi Casa delle Aie, Gruppo Culturale Civiltà Salinara e Circolo Pescatori La Pantofla.. L’opera che viene presentata è frutto di vari anni di ricerche ed è stata pubblicata al termine di un ampio programma di iniziative  dedicate al Centenario della “città giardino” che comprendeva una grande mostra, incontri culturali, momenti spettacolari e visite guidate, che hanno dato un contributo importante al grande evento rievocativo che si è svolto nel 2012. Oltre un centinaio di riproduzioni di foto e cartoline d’epoca, di opere di grafica e di documenti storici arricchiscono l’opera e ne rendono più interessante la lettura. Il libro ripercorre le vicende storiche relative alla nascita di Milano Marittima, con un grande protagonista: il pittore milanese Giuseppe Palanti (1881-1946), già collaboratore del Teatro alla Scala di Milano, insegnante all’Accademia di Brera. Palanti è un personaggio che ha avuto un ruolo importante nella prima grande Esposizione internazionale milanese del 1906. Palanti disegnò il piano regolatore di Milano Marittima, ispirato all’idea della “città giardino”, che è stato il tratto distintivo della nascita del nuovo centro turistico. Attraverso la lettura del libro rivivono ambienti, personaggi, eventi che hanno segnato la storia di Milano Marittima. Rivive la costruzione dei primi villini Liberty, dei primi grandi alberghi (tra cui il mitico Mare e Pineta), delle grandi colonie e dei primi esercizi di ristorazione e dei servizi per il turismo, che hanno segnato  la storia e lo sviluppo urbanistico della nuova località turistica fino agli anni del “boom economico” e della “grande trasformazione”. Per il secondo dopoguerra sono riportati anche tre saggi particolari sulla storia della Parrocchia Stella Maris, sul Circuito motociclistico di Milano Marittima (1964-1970) e sulla storia dei “fanghi in salina” e delle Terme di Cervia.


Il libro dà anche un contributo per costruire un Parco del Novecento, che dovrà coinvolgere varie città romagnole e al rilancio dell’interesse per il “Liberty”.

In questa ottica dell’interscambio con altre realtà romagnole va vista anche la recente presentazione del libro a Forlì il 27 luglio scorso, con grande successo di pubblico, e la presentazione in programma  a Riccione il prossimo 2 agosto.



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
STORIA E AMBIENTE DELLA SALINA DI CERVIA

Proseguono gli appuntamenti culturali della manifestazione Borgomarina Vetrina di Romagna con un incontro dedicato all’ambiente e alla storia delle saline di Cervia e al legame profondo della città col mare.  L’iniziativa è in programma giovedì 25 luglio 2013, alle ore 21, nel Piazzale Maffei, antistante la seicentesca Torre San Michele di Cervia. Nel corso dell’iniziativa interverranno Renato Lombardi, Oscar Turroni e Guerrino Gori. L’iniziativa costituirà anche l’occasione per la presentazione del nuovo libro di Guerrino Gori intitolato: L’Alfabeto della natura è splendido senza misura! Quarto fascicolo: le lettere “G”, “H” ed “I” (Risguardi Editore – Forlì). Una copia del libro verrà sorteggiata tra i partecipanti all’incontro e verrà data in omaggio. Verranno anche sorteggiati 5 ingrandimenti fotografici di foto d’ambiente

Renato Lombardi, ricercatore e studioso di storia locale, ripercorrerà le tappe storiche più significative dell’antica “città del sale”, mettendo in rilievo l’importanza strategica, che avevano un tempo la produzione e la commercializzazione del sale, come attività che hanno segnato profondamente la storia, la cultura, l’evoluzione del paesaggio e gli assetti sociali di Cervia. Questo legame è stato messo in rilievo di recente dalla suggestiva rievocazione della “Rotta del Sale Cervia-Venezia”.

Oscar Turroni, Presidente del Gruppo Culturale Civiltà Salinara, approfondirà le caratteristiche delle modalità di produzione del sale. Turroni illustrerà il metodo tradizionale artigianale, a “raccolta multipla”, quando la realtà della salina di Cervia era caratterizzata dalla presenza di 149 fondi saliferi; illustrerà anche le caratteristiche del moderno sistema a “raccolta unica”, o “industriale”, adottato dopo la trasformazione delle saline del 1959. Verranno inoltre messe in rilievo le attività del Gruppo Culturale Civiltà Salinara, legate ad oltre 20 anni di attività dell’associazione, che collabora alla gestione del Museo del Sale e gestisce la Salina Camillone, l’unica rimasta delle saline storiche a “raccolta multipla”, oggi Presidio di Slow Food, per la produzione del “sale dolce di Cervia”. Tra l’altro di recente è stata inaugurata la nuova sezione del Museo, che ripercorre un itinerario storico che va dalla mitica Ficocle alla moderna “città del turismo”.

Gori illustrerà le caratteristiche dello scrigno naturalistico costituito dalla salina di Cervia, istituita “Riserva naturale di popolamento animale”, con un D. M. del 31 gennaio 1979. Novità di rilievo sarà la visione di straordinarie immagini dell’avifauna della salina, in gran parte inedite, che riprendono uccelli che si riflettono sugli specchi d’acqua: fenicotteri rosa, avocette, cavalieri d’Italia, garzette, fratini e fraticelli, rondini di mare, volpoche, germani, upupe, gabbiani corallini, aironi cenerini e tante altre specie di uccelli rari che popolano la salina o vi sostano durante le migrazioni.

Si rinnova con l’iniziativa del 25 luglio la tradizione di un incontro che si svolge durante l’estate in tutte le località costiere del Comune di Cervia per portare turisti e cervesi a scoprire una realtà storica e ambientale, che riveste anche un grande rilievo turistico e promozionale.

 

L’iniziativa Borgomarina Vetrina di Romagna è promossa dal Comitato Borgomarina che fa capo al Consorzio Cervia Centro, in collaborazione con le locali Associazioni di categoria (ASCOM, Confesercenti, CNA e Confartigianato),  e con  il Comune di Cervia. 



Andrea Speziali



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

scritto 23/07/2013 00:05:37 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico | parole chiave: cervia renato lombardi andrea speziali


messaggi trovati: 5
 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277