blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


INTERVENTI CON PAROLE CHIAVE 'GUSTAV KLIMT'
 
Scoperta una tela di Klimt



VEDI: http://www.flickr.com/photos/andreaspeziali/9684496979/

o www.italialiberty.it


di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
nuda verità


Gustav Klimt, Nuda Veritas,
1899, olio su tela,
Theatersammlung der Nationalbibliothek, Vienna

La fanciulla mostra il proprio corpo nudo per quello che è. Ci esorta con lo specchio in mano a fuggire la menzogna, rappresentata da una serpe che giace a terra morta: una dichiarazione della totale libertà dell'arte che deve dire la verità in quanto espressione della propria epoca. L'opera è accompagnata da una citazione di Schiller: "Se non puoi piacere a tutti con le tue azioni e la tua arte, piaci a pochi. Piacere a molti è male - Nuda Veritas". Quando Gustav Klimt nel 1899 la dipinge su tela, Nuda Veritas era già comparsa come disegno su Ver Sacrum, (Primavera Sacra), la rivista della Secessione viennese (1898-1903). Progettata per essere un'opera d'arte totale, la fusione armoniosa di tutte le arti, Ver Sacrum si dimostra una creazione di altissima qualità, con decorazioni, saggi, poesie e immagini della gioventù artistica viennese più innovativa. Quella dei secessionisti è arte d'avanguardia, rompe con la tradizione, con ciò che era il gusto predominante, cioè la pittura storicistica di cui Hans Makart (1840-1884) fu massimo esponente a Vienna. Proprio per la raffinatezza del prodotto, Ver Sacrum ha una tiratura limitata e finisce per diventare un prodotto elitario, contro il desiderio dei secessionisti che vorrebbero che l'arte fosse un bene collettivo. Klimt ha compreso dopo il primo anno di pubblicazione che l'arte della secessione in fondo è per pochi eletti. Questo, come gli altri dipinti di Klimt e i rari disegni che non andarono perduti nell'incendio dell’appartamento di Emilie Flöge, mostra una sensualità di rara delicatezza. Per Klimt “Tutta l'arte è erotica”, sia che trovi espressione nella stravagante decorazione di Giuditta I, sia nella pura nudità.



di Lori Adragna
visita il blog IL FEMMINILE NELL'ARTE



messaggi trovati: 2
 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277