blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


INTERVENTI CON PAROLE CHIAVE 'HU JINTAO'
 
Il Sogno Cinese (1)

All China is a beautiful Country New Mass Line Campaign, 2013

La Cina intera è un paese bellissimo
Disegnare una montagna, disegnare un fiume
Disegnare una nave spaziale che mi porti in giro
Disegnare il fiume Chang Jiang
Disegnare la Grande Muraglia
Disegnare il mare del sud
Disegnare i piccoli canali
Non è possibile disegnare tutte le bellezze del Paese
Tu ed io siamo entrambi nel disegno
firmato : Yi Qing

Come già scritto in precedenza, l'avvento al potere di Xi Jinping segna anche la piena transizione verso una nuova fase della comunicazione da parte del partito comunista verso le masse cinesi. La comunicazione si basa ora sul ricorso ai valori tradizionali, quelli dell'era pre -comunista . Il nuovo stile coincide con un importante punto di svolta, oserei dire storico, per diverse ragioni .
La retorica comunista è unita a una retorica che è apertamente, risolutamente, abbracciante idee nazionaliste e concetti fondamentali della cultura tradizionale cinese, anche derivanti dal confucianesimo, che era stato ufficialmente condannato e aborrito. Lo stile di comunicazione è associato a immagini storiche che arrivano direttamente dall'Impero Qing e ancora più indietro e fa abbondante uso di citazioni tratte dal confuciano "Lunyu" .
La nuova campagna si sviluppa con un uso impressionante di cartelloni pubblicitari che sono ovunque in Cina. Offro qui e nei seguenti blog alcuni esempi, con qualche traduzione dei messaggi scritti, che è poi il "pay off" della propaganda .
I manifesti presentano immagini della vecchia Cina, come se fossero dipinti tradizionali, in cui i messaggi sono offerti in forme poetiche o psuedo tali . Con questa operazione diventa sempre più evidente l'intenzione dell'oligarchia Comunista di offrire una immagine che non è più da "taglio con il passato" ( la Rivoluzione, la Nuova Cina ), ma di continuità; è come se il partito ora dicesse "Noi siamo gli eredi della Tradizione" .
Non si parla più di rivoluzione, ma di Ringiovanimento, nuova parola d'órdine, forse perché la parola rivoluzione potrebbe essere facilmente associata con le rivoluzioni che negli ultimi anni hanno portato alla caduta dei regimi dittatoriali in Nord Africa e in Medio Oriente, cosa che al governo non piace. In realtà poche immagini di quello che è successo in Tunisia, Libia, Egitto e altri paesi sono state diffuse in Cina. Probabilmente non è bello far sapere che ci sono persone che mandano a casa uomini e partiti al potere da decenni, che stanno cercando una rappresentanza democratica, partecipazione alla vita pubblica e diritti di voto .

Contemporanee di quella che io definisco "nuova campagna di identificazione " - " lo Stato è il Partito comunista, che è il Popolo della Cina e ( ora ) la sua Storia ", sono altre due campagne : una nuova, e a quanto pare più incisiva, campagna contro gli abusi di potere e la corruzione dei rappresentanti del partito a tutti i livelli, e una forte censura e repressione di chiunque abbia un seguito di micro-blog e il coraggio di osare di mettere alla gogna difetti e contraddizioni del partito o , Dio non voglia ! parlare apertamente di cambiamenti sulla gestione del potere politico .
Queste tre azioni già avviati, ad un livello molto più basso di intensità , negli ultimi anni di Hu Jintao - Wen Jiabao , con Xi Jinping si stanno svolgendo su scala massiccia ed a tutti i livelli . Il decennio precedente aveva come slogan "società armoniosa" . Questa nuova fase della gestione politica e di governo del partito unico è chiamato "Il sogno cinese".


di Marco M Gobbo
visita il blog ArtAsia



messaggi trovati: 1
 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277