blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


INTERVENTI CON PAROLE CHIAVE 'ITALIAN LIBERTY'
 
EXPO Liberty, domenica 19 luglio


ITALIAN LIBERTY
Il libro Italian Liberty, Una nuova stagione dell’Art Nouveau curato da Andrea Speziali, tra i più giovani esperti e cultori dell’Art Nouveau in Italia, ed edito da CartaCanta, sbarca a Milano ed entra nel circuito degli eventi legati a EXPO 2015.

Domenica 19 luglio alle ore 11 si terrà la presentazione del libro presso ExpoGate, sede ufficiale degli eventi Expo nel centro di Milano. Saranno presenti all’evento Pierfrancesco Sacerdoti, che ha contribuito al libro con un saggio sul Liberty milanese, e Dario Biello, coordinatore dell’evento.

Come riporta Sacerdoti nel suo saggio, Milano è forse il luogo in cui lo stile Liberty ha avuto maggiore sviluppo e diffusione, ed è stata la città ideale per l’affermazione di questo stile raffinato ed elegante. Oltre che per i suoi stilemi ispirati al mondo naturale, il Liberty milanese si caratterizza per l’uso di alcuni materiali privilegiati, ma non mancano nemmeno le innovazioni tecniche, come l’impiego di strutture metalliche e in calcestruzzo armato, anche se queste ultime restano il più delle volte celate alla vista. La città si configura quindi come il posto ideale per presentare Italian Liberty, e lo è ancora di più se l’opera viene presentata nell’ambito del progetto Expostory a cura di Dario Biello.

Expostory, che vede il patrocinio ufficiale di Expo oltre che di Expo in città e Regione Lombardia, Urban Center e Consiglio Nazionale Architetti, nasce con EXPO 2015 dalla volontà di raccontare la storia, il presente ma soprattutto il futuro dell’Esposizione Universale. Un percorso di contenuti che parte dal 1851 a Londra e si proietta nel 2020 a Dubai, ponendosi come principale obiettivo quello di declinare contenuti divulgativi e storici in contenitori innovativi, interattivi e soprattutto emozionali. Il progetto si configura come una mostra con eventi e conferenze in tour, e la prossima tappa, appunto, sarà ExpoGate, nella cornice del quale sarà presentato Italian Liberty, Una nuova stagione dell’Art Nouveau.

Il libro si inserisce appieno nel contesto di iniziative che mirano a divulgare contenuti di carattere storico con forme innovative e dalla forte carica emozionale. L’opera, infatti, nasce come monografia fotografica e sfrutta appunto le potenzialità espressive di un’arte come la fotografia per veicolare la bellezza dello stile Liberty. Il libro è frutto del concorso fotografico ITALIAN LIBERTY, organizzato da Andrea Speziali con l’obiettivo di riportare alla luce e valorizzare meravigliosi esempi di Liberty italiano. Una carrellata di immagini di oltre 100 fotografi di tutta Italia che hanno voluto cogliere scorci inediti di architetture Liberty presenti in tutta la penisola e hanno portato così a compimento uno straordinario percorso volto alla conoscenza di una corrente artistica affascinante e maestra d’eleganza quale è lo stile Liberty. Il volume, lontano dai normali canoni descrittivi dei testi universitari, permette di compiere un viaggio attraverso opere sconosciute o, peggio, dimenticate, e sfrutta le potenzialità espressive delle immagini, del colore per rappresentare uno stile sinonimo di Grande Bellezza.

L’appuntamento è domenica 19 luglio alle 11 presso ExpoGate, via Luca Beltrami con Dario Biello e Piefrancesco Sacerdoti.



EXPOGATE



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
Si parla di Liberty con Speziali al Salone del Libro Torino


“La Bellezza salverà il mondo”: è con queste famose parole di Dostoevskij che Andrea Speziali, uno dei più valenti esperti dell’Art Nouveau in Italia, apre il suo nuovo libro Italian Liberty, una nuova stagione dell’Art Nouveau, edito da CartaCanta.

Il libro fotografico nasce, infatti, dalla necessità di far conoscere e promuovere il bello, e il percorso di Andrea Speziali parte proprio dal Liberty, una corrente artistica che si sviluppò tra fine ‘800 e inizi ‘900, conosciuta in Francia come Art Nouveau, Modern Style in area anglosassone e Jugendstil in area tedesca e mitteleuropea. Il Liberty, con la sua linea elegante, sinuosa, che non segue un tracciato preciso ma che riesce a trasmettere un messaggio e delle emozioni, diventa così sinonimo di una bellezza da conservare, tutelare e diffondere. Il nuovo libro di Andrea Speziali va esattamente in questa direzione, ed è parte di un programma che mira a catturare l’interesse della gente e ad avvicinarla al Liberty, la grande bellezza.

Il percorso di Andrea Speziali parte nel 2011, quando ha ideato il progetto Romagna Liberty lanciato con mostre e cataloghi. Più tardi, nel 2014, l’anno del Liberty, dà vita al portale web “Italia Liberty” con la finalità di censire le architetture Liberty su tutto il territorio nazionale. Successivamente cura le due edizioni del Concorso Fotografico ITALIAN LIBERTY, che con questo volume celebra la propria seconda edizione. Il volume Italian Liberty è una carrellata di immagini realizzate da oltre 130 fotografi di tutta Italia, che con i loro occhi hanno voluto cogliere dettagli ed elementi di uno stile differenziato, ricco, affascinante e presente su tutta la penisola, da nord a sud, con l’obiettivo, imperativo categorico, di preservare tanta bellezza. Esempi del Liberty sono presenti a Torino, capitale italiana di questo stile, a Milano, la città dove forse il Liberty ha avuto maggiore sviluppo e diffusione, a Genova, a Trieste, dove alle soglie del XX secolo sembra diffondersi, sebbene con qualche incertezza, un nuovo lessico architettonico chiamato Modern Style. Anche in Emilia Romagna, terra di sole, il Liberty fiorisce e contagia di originalità ed eleganza una terra di per sé aperta al cambiamento, all’innovazione. Rimini, Riccione, sono ricche di esempi in stile Liberty, come per esempio il Grand Hotel di Rimini, dichiarato monumento d’interesse nazionale dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali, ma il Liberty è presente anche a Forlì, Cesena, e più a nord, a Bologna, Ferrara, Modena, uno stile che si ritrova in ville, villini, abitazioni civili, dagli elementi architettonici delle facciate alle decorazioni dei cancelli. Una corrente artistica, quella del Liberty, che si ritrova anche a Roma, Napoli e Palermo, in cui il Liberty si fonde con il tessuto culturale e sociale dell’ambiente cittadino.

Il libro di Andrea Speziali si configura quindi come il compimento di uno straordinario percorso sempre in evoluzione e sostenuto con passione dallo stesso Speziali, grande cultore ed esperto della corrente artistica. Speziali vanta numerose pubblicazioni sul tema: con Maggioli Editore pubblica, nel 2010, Una stagione del Liberty a Riccione, sulla figura di Mirko Vucetich, mentre nel 2014, con Risguardi, pubblica Italian Liberty, L’alba del Novecento.   

Il libro Italian Liberty, Una nuova stagione dell’Art Nouveau sarà presentato domenica 17 maggio alle 14 al Salone del Libro di Torino, alla presenza del sindaco di Torino, Piero Fassino, Edoardo Tamagnone e Miska Ruggeri.        

 

 

Chiara

Ufficio Stampa

 



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

scritto 15/05/2015 21:08:05 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico | parole chiave: speziali italian liberty carta canta salone del libro torino torino liberty
 
Chi è Cristina Ortolani?

La Ortolani ha vinto il 2° photo Contest ITALIAN LIBERTY indetto da Aitm Art e diretto da Andrea Speziali.
La sua fotografia ritrae il palazzo della Vittoria a Torino, conosciuto anche come il palazzo dei draghi.

Cristina Ortolani vive e lavora a Torino come illustratrice. Dopo la maturità artistica ha conseguito
la laurea in Architettura ma la sua passione per il disegno l'ha spinta a specializzarsi
nell'illustrazione digitale, soprattutto nel campo del 3D. A partire dal periodo universitario ha
collaborato con vari studi di grafica e i suoi disegni sono stati utilizzati da clienti come Vodafone,
Alessi, DeAgostini, Mondadori, Garzanti. Attualmente si occupa di product e visual design e
realizza copertine per libri a livello internazionale.
La fotografia rappresenta da sempre il suo hobby principale: in particolare attraverso la corrente
Urbex (o Urban Exploration) riguardante l'esplorazione di edifici abbandonati e in disuso, ma
anche sfruttando le geometrie di particolari soggetti architettonici e ingegneristici o paesaggi
solitamente privi di presenza umana. Fra gli stili architettonici il Liberty è da sempre la sua più
grande passione, che l'ha spinta a visitare città Europee di grande valore per quanto riguarda
questa rivoluzionaria corrente artistica, quali Parigi, Vienna, Praga, Budapest, Helsinki, Tampere,
Bruxelles e Riga.



Mostre come illustratrice:
- marzo 2003, collettiva a Nizza (Francia)
- marzo 2006, collettiva presso Galleria Il Sorpasso, Busalla (Genova)
- aprile 2006, personale presso Locus Artis, Torino
- settembre 2006, personale presso Happy Days, Torino
- dicembre 2006, collettiva presso Galleria Pinna, Berlino (Germania)
- febbraio 2007, collettiva presso Galleria Poliedro, Trieste
Concorsi fotografici:
- 2008, progetto "Io Espongo-Edizione XI": arrivo in finale con pubblicazione in catalogo
- 2009, premio fotografico Associazione Nazionale Fotografi Professionisti:
pubblicazione in catalogo come "autore segnalato"
- 2010, concorso fotografico "Scatta la crisi": premio per la sezione “Still-life”


di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

scritto 08/12/2014 10:26:00 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico | parole chiave: cristina ortolani italian liberty concorsi fotografici arte liberty andrea speziali
 
Grande successo alla premiazione Italian Liberty. Il concorso lo vince Cristina Ortolani

Alla cerimonia di premiazione della seconda edizione del concorso fotografico Italian Liberty, sabato 29 novembre al Grand Hotel Da Vinci a Cesenatico hanno partecipato oltre 300 persone provenienti da tutti Italia per assistere alla classifica dei dodici finalisti del contest più grande nella nazione, organizzato da Aitm Art e diretto da Andrea Speziali con 724 concorrenti e 18mila fotografie giunte in segreteria. Il primo premio è stato consegnato a Cristina Ortolani con la foto ritraente il Palazzo della Vittoria o ‘‘dei draghi’’ a Torino.


 

È stato il Grand Hotel da Vinci di Cesenatico ad ospitare, le premiazioni del secondo concorso fotografico “Italian Liberty”, la manifestazione organizzata e promossa da AITM Art.

La famiglia Batani titolare della Select Hotels Collection ha sostenuto e promosso l’iniziativa del giovane Andrea Speziali, ideatore e direttore del concorso, studioso ed esperto della corrente artistica “Art Nouveau” oltre che autore di diverse monografie sul tema.

Il contest ha inteso e intende appassionare i giovani e i meno giovani al progetto culturale che rientra all’interno dell’iniziativa Italia Liberty (www.italialiberty.it), nata con l’intenzione di censire il patrimonio architettonico nella penisola, tra fine ‘800 e inizi ‘900, legato al Liberty e all’Art Déco e promuovere itinerari turistici legato allo stile.

Diciottomilatrecentosettantaquattro le foto in concorso, oltre ogni più rosea previsione, un autentico patrimonio che ha consentito di portare alla ribalta diversi luoghi ispirati alla “Art Nouveau” ancora da riscoprire nella loro bellezza. E’ fuor di dubbio che la grande mole di materiale fotografico, giunta alla segreteria del Premio, sia testimonianza del gradimento che l'iniziativa ha incontrato, non solo fra i professionisti, ma anche e soprattutto fra i giovani delle scuole di ogni ordine e grado, oltre agli amanti della bellezza e dei valori di cui il Liberty è portatore.

La cerimonia ha ottenuto grande successo con oltre 300 presenze provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero in compagnia del direttore artistico Andrea Speziali, il sindaco della città Roberto Buda accompagnato dai suoi assessori e consiglieri comunali, Alice Parma sindaco di Santarcangelo, Quinto Sabatini sindaco di Sogliano Al Rubicone, assessori del comune di Chiaramonte Gulfi (Ragusa), assessori del comune di Cervia, un deputato della Camera, direttori di quotidiani nazionali e giornalisti vari di quotidiani mensili e settimanali, tv e radio, tra questi anche il Touring Club (partner dell’evento), personaggi del cinema e dello spettacolo e la presidente di giuria Cecilia Casadei. Sono giunti anche i saluti dell’On. Prof. Ministro Renato Brunetta che per motivi istituzionali ha dovuto cambiare programmi. In una lettera indirizzata a Speziali ha espresso gratitudini e lodi per una iniziativa che porta alla luce una bellezza nascosta.

Dopo la cerimonia si è tenuta la visita guidata aperta al pubblico per conoscere i villini di Cesenatico con un aperitivo Liberty a villa Pompili che ha ospitato la preziosa automobile dell’epoca di Al Capone. La città si è animata con un corteo di cinquecento persone che hanno visitato gli interni della ‘‘Regina del Liberty’’ e altre dimore significative come villa Magrini.

Il primo classificato è Cristina Ortolani con la foto di Palazzo Vittoria a Torino. Davide Bordogna ritira il secondo premio per lo scatto fotografico dell’interno del Casinò Municipale di San Pellegrino Terme. Ha espresso gratitudini il sindaco della città, Vittorio Milesi intento a promuovere il Liberty a San Pellegrino con visite guidate in collaborazione con Italia Liberty. Il terzo premio è stato aggiudicato a Roberto Conte con una foto della scalinata esagonale di Casa Guazzoni a Milano. Florian Castiglione ritira il quarto premio con la foto della palazzina Velardi a Napoli, il primo esempio di Liberty napoletano. Il quinto premio lo ha ritirato Alessandro Morelli con l’interno di Casa Campanini a Milano, mentre il sesto premio lo ritira Mario Barbieri con una suggestiva foto di una scultura conservata al Cimitero Monumentale di Staglieno (Genova). Marco Mazzon giunge al settimo posto della classifica con Casa Valdoni a Trieste. All’ottavo posto emerge villa Masini, storica villa Liberty ripresa nel film ‘’La via è bella’’ fotografata da Mario Ristori. Nono classificato Daniele Collia con la foto notturna dello storico teatro romano Ambra Jovinelli. Roberto Colombo è il decimo classificato con lo scatto della birreria Poretti a Varese. Ritorna il Liberty milanese in uno scatto di Marco Pascucci che riprende Casa Ferrario con i balconi lavorati in ferro battuto da Alessandro Mazzucotelli. Si conclude la classifica dei dodici finalisti con lo scatto ‘’Florilegio’’ di Marcello Karra che ritrae il monumento dedicato a Francesco Perez nella chiesa di San Domenico a Palermo.

L’opera era in sinergia con l’abito realizzato da Nadia Fidanzi con la tecnica del merletto (Aemilia Ars) e indossato da una modella per la cerimonia. Un pregiato lavoro di inestimabile valore.

Ai dodici finalisti si aggiungono cinquanta attestati per la menzione d’onore rilasciata dal presidente di giuria, Cecilia Casadei (Vicepresidente dell’Accademia di Belle Arti a Urbino).

 

Considerato il grande successo della seconda edizione del Concorso Fotografico Italian Liberty il team è pronto per presentare la terza edizione introducendo delle novità come quella del video richiesta dagli stessi concorrenti come Paolo Pascucci che ha pensato a dei cortometraggi per raccontare la Belle Epoque attraverso la tecnica del video.

 

Sul sito www.italialiberty.it è possibile rimanere aggiornati sulle novità del progetto ITALIA LIBERTY e conoscere anche gli itinerari e persosi dedicato a questo stile in tutta la nazione.


 

Di seguito tutte le 12 foto vincitrici. Per maggiori informazioni: www.italialiberty.it
 
1) Cristina Ortolani
Torino - Palazzo Vittoria, detto anche il palazzo dei Draghi si trova nel corso Francia e risale al 1920. 
 
 
2) Davide Bordogna
San Pellegrino Terme - Casinò Municipale, Via Bartolomeo Villa 16. Costruito nel 1907 su progetto dell'architetto Romolo Squadrelli, rappresenta uno dei più elevati esempi di architettura Liberty in Italia e in Europa.
 
 
3) Roberto Conte
Milano - Casa Guazzoni, via Malpighi 12. Architetto Giovan Battista Bossi, 1906.
 
 
4) Florian Castiglione
Napoli - Palazzina Velardi. Edificio residenziale di Napoli, ubicato nel Rione Amedeo a Chiaia, tra i tornanti delle Rampe Brancaccio; opera dell'architetto Francesco De Simone, è considerato il primo edificio Liberty napoletano, iniziato nel 1906.
 
 
5) Alessandro Morelli
Milano - Casa Campanini, via Bellini 11. 1904.
 
 
6) Mario Barbieri
Genova - Scultura Liberty presso il Cimitero Monumentale Staglieno.
 
 
7) Marco Mazzon
Trieste - Casa Valdoni 1908, via Commerciale 25. Opera dell'architetto Giorgio Zaninovich, allievo di Otto Wagner (1908).
 
 
8) Mario Ristori
Motecarchi (Ar) - Villa Masini. Progetto di Giuseppe Petrini del 1924 commissionato dal proprietario, Angiolo Masini, e terminato nel 1927.
 

9) Daniele Collia
Roma - Teatro Ambra Jovinelli, 1909, via Guglielmo Pepe 43. Opera del 1906-1909.
 
 
10) Roberto Colombo
Varse - Birra Poretti, Induno Olona, via Valganna. Edificio concluso nel 1915.
 
 
11) Marco Pascucci
Milano - Casa Ferrario, via Spadari 3/5. Arch. Ernesto Pirovano, 1902.
 
 
12) Marcello Karra
Palermo - ‘‘Florilegio’’, Statua all’interno della chiesa di San Domenico.Monumento a Francesco Paolo Perez eseguito da D. Delisi nel 1904 su commissione del Comune di Palermo.
 
 
 

 

 

 

 



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
AL GRAND HOTEL DA VINCI DI CESENATICO, PREMIAZIONE DEL CONCORSO FOTOGRAFICO “ITALIAN LIBERTY”

Invito

Sarà il Grand Hotel da Vinci di Cesenatico ad ospitare, quest'anno, le premiazioni del concorso fotografico “Italian Liberty”, la manifestazione organizzata e promossa da AITM Art con sede a Torino. Ideatore e direttore del concorso è Andrea Speziali, studioso ed esperto della corrente artistica “Art Nouveau” oltre che autore di diverse monografie sul tema. Il concorso fotografico ha inteso e intende appassionare i giovani e i meno giovani al progetto culturale che rientra all’interno dell'iniziativa Italia Liberty (www.italialiberty.it), nata con l’intenzione di censire il patrimonio architettonico nella penisola, tra fine ‘800 e inizi ‘900, legato al Liberty e all’Art Déco. Numerosissime le foto in concorso, oltre ogni più rosea previsione, un autentico patrimonio che ha consentito di portare alla ribalta diversi luoghi ispirati alla “Art Nouveau” ancora da riscoprire nella loro bellezza. E' fuor di dubbio che la grande mole di materiale fotografico, giunta alla segreteria del Premio, sia testimonianza del gradimento che l'iniziativa ha incontrato, non solo fra i professionisti, ma anche e soprattutto fra i giovani delle scuole di ogni ordine e grado, oltre agli amanti della bellezza e dei valori di cui il Liberty è portatore. E poiché l'Art Nouveau ha esempi tangibili in molte località della stessa Romagna, dopo il Grand Hotel Rimini, autentica perla del liberty, che ha ospitato la prima edizione del premio, Andrea Speziali ha scelto il Grand Hotel da Vinci, sia per continuare nella collaborazione con Select Hotels Collection, gruppo alberghiero della famiglia Batani, che ha creduto per prima nel progetto, sia perché Cesenatico porta ancora meravigliose testimonianze di questo stile elegante e raffinato. Quest'anno saranno dodici le opere premiate a insindacabile giudizio di una giuria di esperti che assegnerà i riconoscimenti sabato 29 novembre prossimo, al Grand Hotel da Vinci nel corso di una cerimonia, aperta al pubblico, che inizierà alle ore 17,00. Il programma prevede, poi, dopo le motivazioni della Giuria, la consegna dei riconoscimenti agli autori delle foto premiate e una visita guidata gratuita ai villini liberty di Cesenatico per l'occasione aperti al pubblico.  La visita, della durata prevista di un'ora, sarà guidata da Andrea Speziali. Per chi vorrà, poi, soggiornare al Grand Hotel da Vinci la direzione ha approntato pacchetti da 150 € per camera, per due persone, per notte con colazione al buffet dell'hotel e da 240 € per camera per due persone, per notte, in servizio di mezza pensione (cena negli eleganti saloni del ristorante Monnalisa, bevande escluse, un ingresso per persona al circuito umido e alla piscina interna della “Dolce Vita Spa”). Infine, chi lo desidera può cenare con il “menu Liberty” a 65 € per persona bevande incluse. Un'occasione per conoscere le bellezze di uno stile che ha fatto epoca e un'opportunità per gratificare, oltre lo spirito, anche il fisico con le offerte del Grand Hotel da Vinci.



 

Grand Hotel da Vinci

viale Carducci n. 7

47042 Cesenatico FC

Tel. +39.0547.83388 - Fax +39.0547.82208

grandhoteldavinci@selecthotels.itwww.grandhoteldavinci.itwww.selecthotels.it

di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI



messaggi trovati: 12 - pagina: 1 - pagina successiva
 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277