blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


INTERVENTI CON PAROLE CHIAVE 'PADIGLIONE ITALIA'
 
Ritorna la Biennale di Venezia con tagli feroci. In Italia si penalizza tutto il settore della cultura. Però ci sono 13 miliardi di euro per comprare 90 cacciabombardieri F-35. Ditemi voi se non siamo messi male…

Massimiliano Gioni.



Aprira' tra tre mesi la 55.ma Biennale di Venezia, curata da  Massimiliano Gioni,  titolata  :  «Il palazzo enciclopedico»  sarà aperta al pubblico da sabato 1° giugno a domenica 24 novembre 2013 ai Giardini e all’Arsenale.

La Mostra sarà affiancata da 88 partecipazioni nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia. Sono 10 i paesi presenti per la prima volta: Angola, Bahamas, Regno del Bahrain, Costa d’Avorio, Repubblica del Kosovo, Kuwait, Maldive, Paraguay, Tuvalu e dove c’è per la prima volta un padiglione del Vaticano.

La Mostra Il Palazzo Enciclopedico formerà un unico percorso espositivo che si articolerà dal Padiglione Centrale (Giardini) all’Arsenale, con opere che spaziano dall’inizio del secolo scorso a oggi, e con molte nuove produzioni, includendo più di 150 artisti provenienti da 37 nazioni.

Il Padiglione Italia in Arsenale, organizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con la PaBAAC - Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee - è curato quest’anno da Bartolomeo Pietromarchi.
 
Al Padiglione Italia è stato lanciato un appello per raccogliere il sostegno economico privato.
Il curatore Bartolomeo Pietromarchi si è trovato, infatti, a dover fare i conti con un drastico taglio delle risorse "statali." Quest'anno il contribuito è solo di 600mila euro, di cui 400mila lordi – cioè 320mila netti di cui 30-40mila gestiti direttamente dal Mibac per costi di struttura - destinati ai costi di produzione delle opere (per il 90% site-specific), e 200mila per i costi di gestione destinati alla Biennale.

La raccolta fondi iniziata il 12 febbraio durata 90 giorni (11 marzo), ha ricevuto in dono 51.486 euro, il "road show" ha avuto come tappe Roma, Milano, Londra e New York, ed ora prosegue sulla pagina web :
dov'è possibile donare a partire dai 9 euro o sentirsi veri mecenati fino a 10mila euro attraverso un bonifico alla "INTERLINEA – VICEVERSA".


http://24o.it/links/?uri=http://www.viceversa2013.org&from=Crowdfunding+dal+Louvre+alla+Biennale+passando+per+Palazzo+Madama+

di "Nel poeta e nell'artista c'è l'infinito."
visita il blog VOCAZIONE VAGABONDO per L'ARTE

 
Andrea Speziali alla 54° Biennale di Venezia - Padiglione Italia - a cura di Vittorio Sgarbi

Andrea Speziali alla 54° Biennale di Venezia

E' uscito il catalogo ufficiale della 54° Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia, Padiglione Italia a cura di Vittorio Sgarbi ''LO STATO DELL'ARTE ''.

A pagina 1101 vi è la scultura di Andrea Speziali, ''Totem Riccione''.

 

www.andreaspeziali.it
info@andreaspeziali.it

 



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
Biennale di Venezia - Padiglione Italia" a Torino Sala Nervi in "Torino Esposizioni". La mostra curata da Vittorio Sgarbi che grazie al successo riscontrato è stata prorogata fino al 29 Febbario 2012.

Video YouTube



Credo che ci siano più punti in comune di quanto si creda tra arte e politica, due impegni che si occupano degli altri: chi fa arte deve interessare e avvicinare alla fruizione artistica la gente, per trasmettere ed esprimere sensazioni, il politico deve aiutare a risolvere i loro problemi. Per entrambi, l'oggetto della loro attenzione è lo stesso: il pubblico, i cittadini.



di "Nel poeta e nell'artista c'è l'infinito."
visita il blog VOCAZIONE VAGABONDO per L'ARTE

 
Le performance contestate al Padiglione Italia della Biennale di Venezia a Torino.

Video YouTube



Le performance  contestate al Padiglione Italia della Biennale di Venezia a Torino.



1) Le croci, le religioni e condizione delle donne nel mondo.
 Una visitatrice (azianotta) ha addirittura minacciato di chiamare Croce Rossa e Carabinieri per tre artiste dell’associazione M’arte svestite e crocifisse, scopo dell’opera era attirare l’attenzione sul maltrattamento della donna nelle tre principali religioni monoteiste.

2) La performance LA COLAZIONE SULL' ERBA è di Franco Losvizzero.
Per la serie "L'Anno del Coniglio Bianco"
Il Coniglio Bianco è il "conduttore" nel paese delle meraviglie non solo di Alice.
 La Regina Mab è la fata che infesta i sogni delle persone nel Giulietta e Romeo di Shakespeare.
 Entrambe si radunano alla mensa dell'artista in un "Déjeuner sur l'herbe"dal celebre dipinto di Manet.
L'era del Coniglio, non solo nel calendario cinese, è iniziata.




Visto il grande successo testimoniato dalla grande affluenza di pubblico ottenuto dal periodo di apertura e tuttora nella Sala Nervi di Tori­no Esposizioni,  Il " PADIGLIONE ITALIA " della 54° Biennale di Venezia non chiude a fine gennaio, come previsto, ma viene prorogato  fino al 29 febbraio pros­simo.
Per chi dunque non l’avesse ancora fatto, c’è ancora tutto il tempo per visitare questa originale esposizione curata da Vittorio Sgarbi che ha portato nel capoluogo piemontese la creatività italiana.


Palazzo Esposizioni, Sala Nervi, Corso Massimo D'Azeglio, 15f, Torino.
Ingresso libero
Orari:
Dal martedì alla domenica dalle 14:00 alle 20:00
Fino al 29 Febbraio 2012



di "Nel poeta e nell'artista c'è l'infinito."
visita il blog VOCAZIONE VAGABONDO per L'ARTE

 
«L’arte è cosa nostra»


Cosa accadrà all’Arsenale di Venezia in giugno?

Cosa sarà esattamente il “Padiglione Italia” 2011 firmato da Sgarbi  proprio nell’anno del Centocinquantesimo?

Dopo aver minacciato di dimettersi dall'incarico di responsabile del padiglione Italia alla Biennale di Venezia, Sgarbi sembra aver incontrato i gerarchi della Lega in via Bellerio a Milano che potrebbero appoggiare una sua nomina ad "Alto commissario della cultura".

Il ministro dei Beni culturali, Giancarlo Galan ha già fatto sapere che si dimetterà nel caso ciò accadesse.

 Al di la delle diatribe tra lo Sgarbi e Galan, questa situazione rappresenta il vero  ritratto del Paese governato da  incapaci, da mancanza di serietà, da personaggi che utilizzano soldi pubblici e giocano il loro ruolo non per mostrare al mondo la vivacità intellettuale dell’evento più importante dell’arte contemporanea Italiana, ma per squallidi interessi legati ai  bassifondi della politica nostrana e per far parlare di sé.

In tutti i settori c’è la gara per far perdere credibilità, ruolo, immagine del Paese.

Stanno infangando la nostra già poco brillante visibilità internazionale.

 Il vero tratto distintivo di questa casta di macchiette legate alla gestione dell’arte non è più nemmeno l’incompetenza o l’assenza di organizzazione.

E’ la mancanza di vergogna.

 



di "Nel poeta e nell'artista c'è l'infinito."
visita il blog VOCAZIONE VAGABONDO per L'ARTE



messaggi trovati: 5
 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277