blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


INTERVENTI CON PAROLE CHIAVE 'VILLA'
 
Dove sono finite le sirene di villa Cacciaguerra?


Nell''indagine sulle ville storiche a Rimini, oltre a soffermarmi sulla splendida villa Solinas, che definirei ‘’La Regina di viale Principe Amedeo’’, ho preso in considerazione, a pochi passi da essa nello storico viale Vespucci, il villino Cacciaguerra, che nel 2008 è stato soggetto di una pubblicazione per la  Panozzo Editore, in cui gli autori Manlio Masini e Giuliano Ghirardelli hanno illustrato quella zona di Rimini dal tempo della Belle Èpoque fino ai giorni nostri. Il villino Cacciaguerra o Residenza Embassy è attualmente in fase di ristrutturazione. Nel corso delle mie ricerche e studi sull’architettura Liberty in Romagna, ho scoperto che le due sirene a busto eretto in stile Liberty, che erano poste sui due pilastri della cancellata di villa Cacciaguerra, sono ora conservate in buono stato presso l’hotel Belvedere Mare in viale Regina Elena a Rimini. Anche di questa villa in stile Liberty dei primi ‘900, adibita a Hotel successivamente, ho notato l’importanza architettonica per i fregi e le decorazioni di gusto raffinato con richiami molto evidenti alla villa Zanelli di Savona. Da un documento che riporta la storia di villa Cacciaguerra, firmato dagli architetti Pier Vittorio Morri e Silvio Pulcinelli, si apprende che i due busti erano di sesso differente; oggi si può constatare la bellezza e la sensualità delle due figure all’hotel situato in viale Regina Elena.

Questa mia scoperta contribuirà all'avvio di ulteriori studi sul villino Cacciaguerra che, a quanto pare, riserva altre sorprese. (Vedi foto della cartolina di villa Cacciaguerra, 1910 e particolare della statua com'è oggi).

Riprenderò il discorso prossimamente sia sulla storia di villa Cacciaguerra che sull'hotel Belvedere Mare in viale Regina Elena 50.



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
Il villino riccionese dell'Ing. Silvio Avondo

Villa Emilia, Colleziona Andrea Speziali

(Collezione Andrea Speziali, Riccione) - Desidero regalare a voi lettori e accaniti collezionisti questa inedita fotografia del villino Emilia sito all’inizio del viale Francesco Baracca a Riccione. Lo scatto  fotografico dell’Ingegnere che lo realizzò è di Silvio Allegro Avondo.

La fotografia riprodotta fu pubblicata nella famosa rivistra quindicinale illustrata  ‘’LA CASA’’ del 1908; <<Estetica, decoro e governo dell’abitazione moderna>> - Società Editrice ‘’Novissima’’ Roma. Come riporta la rivista <<‘’ PRIMO PREMIO [lire Venticinque e un oggetto d’arte per decorazione salotto] All’Ing. Silvio A. Avondo, Firenze, Piazza Cavour 1, per la fotografia del Villino Avondo in Riccione [Forlì]>>

‘’Nel giudicare le numerose fotografie presentate al concorso fotografico […]

La direzione de La Casa non ha, come ben s’intende, tenuto conto della sola tecnica fotografica. Una rivista d’intenti artistici ed estetici come questa non poteva infatti occuparsi della bontà di una fotografia indipendentemente dal valore artistico del soggetto fotografato […]

I° premio fu assegnato all’Ing. Silvio A. Avondo per le tre fotografie del suo villino di Riccione (Forlì). […]

I meriti che la Direzione attribuisce a questa costruzione sono i seguenti: logica distribuzione delle parti e dei corpi; serenità d’insieme; carattere prettamente italiano, toscaneggiante; giustezza di proporzioni; eleganza e sobrietà di attributi decorativi dati dalle terrecotte. […]

 



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
La villa Albini di Miramare fa sognare

Villa Albini, Rimini

Dopo la bella serata di presentazione del progetto ‘’Romagna Liberty’’, realizzatasi il 27 luglio presso il salone del secondo piano del Palazzo del Turismo di Riccione, per l’occasione  gremito di pubblico (al quale si è aggiunto il lusinghiero intervento telefonico del noto critico d’arte Vittorio Sgarbi), ho deciso di organizzare e curare una mostra con il materiale raccolto per la stesura degli articoli che da circa un anno sto pubblicando nella  rubrica ‘’Romagna Liberty’’ sul quotidiano “La Voce”. La mostra, che porta lo stesso nome della rubrica, è stata inaugurata presso  l'Hotel de La Ville di Riccione , via Spalato 5, il 18 agosto e durerà fino al 28 settembre. Al vernissage sono intervenuti telefonicamente l’assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna Massimo Mezzetti e l’attore Alan Cappelli. Essa propone all’attenzione dei visitatori un ricco repertorio d’immagini d’epoca oltre alle fotografie finaliste del recente concorso ‘’Romagna Liberty’’ organizzato dall’Associazione dei Beni Culturali ABCO di Venezia. Sono esposte anche le riproduzioni in grande formato delle pagine della citata rubrica tenuta su “La Voce” con lo scopo di riproporre al visitatore anche la storia delle architetture presentate in mostra.

 

I partecipanti del concorso fotografico hanno ritratto le ville liberty più belle della Regione, portando l'attenzione su un'epoca che trasmetteva il proprio ottimismo anche in architettura. Viene dunque proposto un viaggio nel tempo, tra le ville cittadine di Bologna a quelle balneari di Rimini e Riccione.


La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 23.00, con ingresso libero. Le foto saranno raccolte nel catalogo "Romagna Liberty", a cura di Andrea Speziali, Maggioli Editore.

 

Tra le diverse architetture in mostra, tra cui si possono trovare ville principalmente site in Romagna, in particolare a Riccione e Cesenatico, vorrei dedicare un breve accenno a un villino  che più recentemente ha attratto la mia attenzione per la sua curiosa architettura d’ispirazione‘’romantica’’  con un grazioso terrazzo vista mare.

 

Se, lasciandovi alle spalle questo tempo piuttosto rumoroso e spesso tamarro, faceste un viaggio nel passato, credo che fareste  molta fatica a contare e riconoscere ville e villini dei primi del ‘900 nella provincia di Rimini, demolite o ampliate per fare spazio a moderni hotel, pensioni e altre strutture ricettive di cui, è innegabile, le nostre zone hanno avuto bisogno per assecondare la loro vocazione turistica.. Sarebbe mia intenzione realizzare una pubblicazione su questo tema: le idee sono tante, ma sicuramente meno delle dimore storiche demolite. Ma torniamo all’edificio in questione: un caso quasi unico, villa Albini.

Sita nella provincia di Rimini, nella zona di Miramare, tra quattro viali: Lungomare Guido Spadazzi, viale Regina Elena n°84, viale Sabaudia e viale Pontinia, risulta una proprietà assai importante il cui equivalente è difficile da trovare ai nostri giorni, destinata a un ceto sociale molto alto. Si contano poche ville storiche con  tali requisiti in questa zona: vista fronte mare con ampio giardino e garage a parte. Forse la si può avvicinare per la sua mole alla villa ubicata lungo viale Principe di Piemonte, a confine con l’hotel Usa, al n°36, che seppure di ampia metratura ha una architettura piuttosto curiosa.

 

La dimora Albini, parallela allo studio di commercialisti ‘’Soleri’’,  che ne sono i proprietari dal 1999, è un gioiellino di villa che ha avuto la fortuna di mantenere nel corso degli anni le sue caratteristiche originarie senza aver subito alcun intervento o ampliamento.

Secondo gli attuali proprietari essa venne fatta costruire dalla facoltosa famiglia Albini,

originaria di Roma, tra la fine dell’800 e i primi del ‘900.

La dimora prese il nome della moglie del suo committente: è possibile scorgere ancora la targhetta incisa con   il nome Haydeè, alla destra del portone d’ingresso lungo viale Regina Elena. Il villino, che adotta uno stile classico, è stato progettato per le vacanze estive della famiglia romana. Dopo la vendita della villa infatti una buona parte dei mobili antichi vennero trasferiti nella residenza della famiglia Albini a Roma.

La villa è a un piano con sottotetto e interrato.

Nell’area del giardino vi è il garage, a parte, forse costruito in un secondo momento.

Purtroppo non si è ancora trovata una cartolina d’epoca che rappresenti il villino nel suo pieno fulgore primonovecentesco.

Quando ho preso visione della villa, sono rimasto innanzitutto colpito dal terrazzo del primo piano che arriva fino all’inizio del cancello lato mare e sembra protendersi verso la spiaggia fino a toccarla. D’altra parte molto probabilmente la sabbia arrivava poco lontano da quel cancello agli inizi del Novecento e il rumore delle onde non era ancora coperto da quello del traffico odierno, soprattutto dei mesi estivi.

Come avrete notato vi ho potuto fornire pochi elementi descrittivi perché non sono potuto entrare nella villa e non ho trovato informazioni più dettagliate su di essa; ma ne ho voluto parlare ugualmente per farvi un ulteriore esempio delle tante belle strutture che ancora sopravvivono e meritano non solo di essere salvate, ma anche studiate e fatte conoscere.

 

Ringrazio tutte le associazioni e istituzioni che con il loro patrocinio hanno consentito la realizzazione del progetto:

150° anniversario dell’unità d’Italia
Ministero per i Beni e le Attività Culturali,
Sovrintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici,
Regione Emilia-Romagna,
Province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Lucca.
Comuni di Bologna, Imola, Ferrara, Ravenna, Riccione, Rimini e Forlì.
Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario del movimento Liberty in Italia.



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
Mostra fotografica ''Romagna Liberty''

Romagna Liberty

Dal 18 agosto al 28 settembre all’Hotel de La Ville, a Riccione, in via Spalato 5, in prossimità della stazione ferroviaria , si terrà un altro evento dedicato al Liberty in Romagna: l’epoca dorata che ha visto nascere il turismo nella nostra riviera e ha lasciato edifici di inconfondibile eleganza nelle città, trova finalmente la sua giusta celebrazione nella fascinosa cornice dell'Hotel de La Ville di Riccione, edificio  in puro stile Liberty.

 

 

L’iniziativa culturale “Romagna Liberty”, ideata e progettata da Andrea Speziali, e già stata presenta il 27 luglio nel cuore di Riccione, in una sala del Palazzo del Turismo. Essa utilizza in parte il materiale raccolto da A. Speziali  per la stesura degli articoli pubblicati sull'omonima rubrica curata per il  quotidiano ‘‘La Voce di Romagna’’. Ad essa si aggiungono   numerose illustrazioni e cartoline sia di ville ancora esistenti, sia di villini ora demoliti ma immortalati nelle cartoline del tempo), e planimetrie originarie d'epoca di villini importanti come la dimora Antolini a Riccione dell'Architetto Mario Mirko Vucetich, oltre alle fotografie finaliste del concorso “Romagna Liberty’’.

I partecipanti hanno ritratto le ville liberty più belle della Regione, contribuendo ad accentuare l'attenzione su un’epoca che ha trasmesso il proprio ottimismo anche in architettura. Viene dunque proposto un viaggio nel tempo, tra le ville cittadine di Bologna a quelle balneari di Rimini e Riccione.

 

L’immagine che campeggia nel manifesto a cui si affida la pubblicità dell’evento ritrae uno scorcio del Grand Hotel di Rimini, pregevole esempio di Liberty che le opere di tanti artisti hanno contribuito a fissare nella memoria di molti di noi.


 

L'evento si apre con un vernissage alle ore 21:00. La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 23.00, con ingresso libero. Le foto saranno raccolte nel catalogo ‘‘Romagna Liberty’’, a cura di Andrea Speziali, Maggioli Editore. 


 

L’evento si è potuto realizzare grazie al sostegno dei seguenti Enti e Associazioni che hanno assicurato il loro prezioso patrocinio:

150° anniversario dell’unità d’Italia;
Ministero per i Beni e le Attività Culturali,
Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici;
Regione Emilia-Romagna;
Province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Lucca;
Comuni di Bologna, Imola, Ferrara, Ravenna, Riccione, Rimini e Forlì;
Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario del movimento Liberty in Italia.

 

L'organizzazione è seguita da ABCOnlus, associazione ONLUS nata nel 2001 che opera per la

promozione e valorizzazione del Patrimonio Culturale attraverso la organizzazione di mostre ed eventi

culturali e la diffusione tramite il portale italiano beniculturalionline.it e quello inglese cultural-hub.com. Attualmente sono in corso anche diversi progetti tra i quali la realizzazione di questo evento in collaborazione con il Comune di Riccione.



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
Concorso fotografico ''Romagna Liberty''


ROMAGNA LIBERTY
‘‘L’architettura Liberty tra fine ’800 e primi ‘900 in Emilia-Romagna’’



CONCORSO FOTOGRAFICO GRATUITO, Scadenza 18 luglio



La scheda di ISCRIZIONE la trovate qui:

www.romagnaliberty.it/iscrizioneconcorso.pdf


Bando:

www.romagnaliberty.it/bando.pdf


Esempi Architetture:

www.romagnaliberty.it/esempi_architetture.pdf



PREMESSA:


''Romagna Liberty'' nasce dalla pubblicazione di Andrea Speziali ''Una Stagione del liberty a Riccione'', Maggioli Editore, dove l’autore si occupa, in particolare, di Villa Antolini, gioiellino Liberty di Riccione, progettato dall'architetto Mirko Vucetich nel 1923.

Al libro fa seguito la rubrica ''Romagna Liberty'' sul giornale ''La Voce di Romagna'', dove da ciò nasce questa manifestazione culturale con lo scopo di rivalutare il fenomeno dell’arte Liberty sul territorio emiliano romagnolo.

La manifestazione verrà presentata il 27 Luglio a Riccione presso il Piazzale Ceccarini alle ore 21:00 con una conferenza sul tema dell’architettura nell’Emilia-Romagna nel periodo del Liberty.

Relatori: Andrea Speziali, Alessandro Catrani e Vincenzo Vandelli.

Durante la serata verrà presentata l'iniziativa, curata da Andrea Speziali, e la mostra fotografica ‘’Romagna Liberty’’ che si svolgerà nella fascinosa cornice dell'Hotel de La Ville a Riccione.


In serata ci sarà un balletto a tema con l’evento ‘’Novecento Liberty’’ curato e organizzato dall’ Accademia di Danza di Riccione Antonella Bartolacci, nel contesto sfileranno modelle con abiti retrò prodotti dall’Istituto d’Arte Federico Fellini Riccione e verranno esposte una serie di auto d’epoca come contorno dell’evento.



Maggiori informazioni sul sito web dell’iniziativa:
www.RomagnaLiberty.it (Già patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna, da tutte le Provincie della Regione e da alcuni Comuni di ogni Provincia).
Sarà pubblicato con la casa editrice Maggioli di Santarcangelo (Rn) il catalogo con le fotografie delle architetture esposti in mostra e alcune non in esposizione ma inerenti con la mostra.

In occasione della manifestazione ‘’Romagna Liberty’’, la sera del vernissage verrà realizzato un annullo filatelico e una cartolina a tema prodotti da Poste Italiane.


In occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia verranno anche esposte le inedite lettere di scambio tra il Re Vittorio Emanuele e Mirko Vucetich (Poliedrico artista del ‘900 che in Romagna realizzò importanti ville, tra esse la villa del Meloncello a Bologna e la villa Antolini e Lampo a Riccione, oggetto di partenza dell’iniziativa.)





L’associazione ABCOnlus ha realizzato il concorso fotografico "ROMAGNA LIBERTY" promosso dal sito
www.beniculturalionline.it dove posso partecipare sia i Professionisti che Dilettanti appassionati di fotografie e di architettura. Possono partecipare anche studenti ed artisti sia italiani che stranieri di qualsiasi età .

La partecipazione al concorso è gratuita perché si vuole promuovere in modo capillare il Patrimonio Culturale Liberty della Regione Emilia Romagna. Il Concorso non ha scopo di lucro e le foto rimarranno di proprietà del autore ma in uso esclusivo della ABCOnlus per questo progetto. Possono concorrere solo fotografie di Architettura Liberty presente in Emilia Romagna anche se è architettura di minore importanza. Sono accettate foto dell'esterno degli edifici in stile liberty dei primi '900, sia di insieme che nei particolari, ma se qualcuno vuole aggiungere sculture, quadri, affreschi e mobili, ben venga. Non ci sono limiti.




L'organizzazione è della ABCOnlus, una associazione ONLUS nata nel 2001 che opera per la promozione e valorizzazione del Patrimonio Culturale attraverso la organizzazione di mostre ed eventi culturali ma anche attraverso la diffusione nel web con il portale beniculturalionline.it e quello in inglese cultural-hub.com.

Attualmente impegnati in diversi progetti di cui la realizzazione di questo evento assieme al Comune di Riccione.




Per informazioni: Tel. +(39) 041 8628987 Fax. +(39) 041 54 60 699

E-mail: info@romagnaliberty.it
www.romagnaliberty.it


Andrea Speziali

Cell. +(39) 320 0445798


di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI



messaggi trovati: 28 - pagina: 1 - pagina successiva
 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277