3112 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/02/2019
La Reggia di Versailles come non l'avevate ancora vista. In 3D
15/02/2019
Tutte le poesie di Kandinskij, in un nuovo volume a colori
14/02/2019
Tecnologia in gioco, per l’arte. Una conversazione all’Accademia di Verona
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
messaggi nuovi - senza risposta - tutti i forum

forum attiviLA GIOVANE ARTEProgetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
<<precedentesegnala questo interventosuccessivo>>
Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
DETENZIONE COME LIMITAZIONE DEL CORPO E DELLA MENTE; DELL'IMPEDIMENTO A SOGNARE A SPERARE A "CAMMINARE"....

Insegno pittura ai detenuti della casa circondariale di Ravenna, in collaborazione con i servizi sociali, Arci e i responsabili della casa circondariale.
I servizi sociali si occupano del miglioramento delle condizioni di vita all'interno del carcere della popolazione detenuta e l'integrazione sociale e lavorativa degli stessi.

da questa esperienza è nato il progetto sognoelektra, un progetto artistico che affronta il tema sociale della detenzione, quella fisica ma anche mentale
...

- Referente: Cinzia FONTANELLI
- Progetto SOGNOELEKTRA
- email: sognoelektra@yahoo.it
- http://SOGNOELEKTRA.exibart.com
- http://SOGNOELEKTRA_TWO.exibart.com

- http://cinziafontanelli.exibart.com (i primi dipinti dei "miei" detenuti)




***** MODIFICATO DA SOGNOELEKTRA il 06/12/2004 08.01.27 *****

***** MODIFICATO DA SOGNOELEKTRA il 06/12/2004 08.26.12 *****
Rispondi a questo messaggio 
sognoelektra, 06/12/2004 8.26.12
Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
molto interessante il tuo progetto.
visiterò il tuo sito e ti farò sapere.
Rispondi a questo messaggio 
ari_el, 06/12/2004 9.13.26
Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
Imput...
Dialogo tra cinzia e sognoelektra detenuta:
C: sognoelektra, come vivi il carcere?
S: lo vivo come una situazione di costrizione che accetto a fatica, con il tempo ho imparato a non subirmi, ma
cercando di farmela passare il più possibile, partecipando alle attività attive che propone il carcere.
Il corso di pittura, di informatica, oppure anche quello che non propone il carcere; un buon libro, il gioco a scacchi, il gioco a carte, cucinare.
Rispondi a questo messaggio 
sognoelektra, 06/12/2004 10.54.46
Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
se vi serve una mano fatemelo sapere...

O_Y_M
Rispondi a questo messaggio 
_open_, 06/12/2004 15.35.09
Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
IO NON SONO BRAVO CON LE PAROLE...MA VOGLIO DEDICARE A QUESTO PROGETTO DI SOGNOELEKTRA UNA POESIA DIALETTALE SICILIANA DEL POETA IGNAZIO BUTTITTA.
Cumpagni di viaggiu
Stasira li cimi di l'arbuli
chi mòvinu la testa e li vrazza
parranu d'amuri a la terra
e io li sentu
Sunnu li paroli di sempri
chi vui scurdastivu,
cumpagni di viaggiu
nudi e pilusi,
in transitu dintra gaggi di ferru. Unn'è chi ghiti a càdiri
si nuddu v'accumpagna
e la scienza è in guerra contru l'omu? Cu vi jetta li riti
mentri u marusu munta;
siddu i nostromi da puisia
un tempu piscatura di baleni,
ora piscanu a lenza
nni l'acqua marcia di li paludi? Cumpagni di viaggiu,
si pirdistivu u cori pa strata;
turnati nnarreri a circallu
si non siti già orbi.
Si u suttirrastuvu chi morti
nte campi di battagghia;
jiti a svrudicallu
si non feti nto sangu.
Si ristò a bruciari
nte càmmiri a gas;
curriti a cogghiri a cìnniri
e mittitila a cuvari nto pettu.
Lu me straziu è pi vui stasira,
e li paroli d'amuri
càdinu nterra
comu stiddi astutati.
Non vurria chi mai turnassi
una sira la stissa.

Compagni di viaggio
Stasera le cime degli alberi
che muovono la testa e le braccia parlano d'amore alla terra
e io le sento.
Sono le parole di sempre
che voi avete dimenticato,
compagni di viaggio
nudi e pelosi,
in transito dentro gabbie di ferro. Dove andrete a cadere
se nessuno vi accompagna
e la scienza è in guerra contro l'uomo? Chi vi getta le reti
mentre il maroso monta;
se i nostromi della poesia
un tempo pescatori di balene,
ora pescano a lenza
nell'acqua marcia delle paludi? Compagni di viaggio, se avete smarrito il cuore per strada;
tornate indietro a cercarlo
se non siete già orbi.
Se lo sotterraste con i morti
nei campi di battaglia;
andate a disseppellirlo
se non puzza nel sangue.
Se restò a bruciare
dentro le camere a gas;
correte a raccogliere la cenere
e mettetela a covare nel petto.
Il mio strazio è per voi stasera,
e le parole d'amore
cadono in terra
come stelle spente.
Non vorrei che mai tornasse
una sera la stessa.
Rispondi a questo messaggio 
enzo.correnti, 07/12/2004 0.09.58
Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
Author - Johann Wolfgang von Goethe

Italiano - tratta le persone come se fossero ciò che dovrebbero essere e le aiuterai a diventare ciò che possono essere
German - behandle die Menschen so, als wären sie, was sie sein sollten, und du hilfst ihnen zu werden, was sie sein können
Aragones - trata a ras presonas como si estasen lo que deberban ser y ras aduyarás a combertir-ne en lo que son capables de arribar a ser
Asturian - tratai la xente como si foren lo que debieren ser, y asina 'yos aidareis a ser lo que pueden realmente ser
Basque - tratatu pertsonak behar luketena bailira eta izan daitezkeena izaten lagunduko diezu
Bolognese - trâta äl parsån cunpâgna s‚äl fóssen quall ch‚äli arénn da èser, e t i darè una man a dvintèr quall ch‚äl pôlen èser
Brazilian Portuguese - trate as pessoas como se elas fossem o que deveriam ser, e assim as ajudará a se tornarem o que são capazes de ser
Bresciano - trata la zet per chel che la pudares eser la sarà hel che la pudaers dientà
Breton - gra ouzh an dud evel pa vefent ar pezh a zlefent bezañ, ha sikour a rez anezho da vezañ ar pezh a c'hallont bezañ
Calabrese - tratta li pirsuni cumi si fussiru 'cchiru c'averani essi e l'aiuterai a diventà 'cchiru ca poni essi
Catalan - tracta les persones com si fossin el que haurien de ser i les ajudaràs a esdevenir el que poden arribar a ser
Croatian - postupaj s ljudima kao da su ?to bi trebali biti, i pomoci ce? im da postanu ?to mogu biti
Danish - behandl mennesker som var de det, de skulle være, så hjælper du dem med at blive det de kan komme til at blive
Dutch - behandel de mensen zo, als waren ze, wat ze zouden moeten zijn, en je helpt hen te worden, wat ze kunnen zijn
English - treat people as if they were what they ought to be, and you help them to become what they are capable of being
Esperanto - traktu personojn kiel ili devus esti kaj vi helpos ilin esti tio, kion ili kapablas
Estonian - kohtle inimesi selle järgi, mis nad peaksid olema - ja sa aitad neil saada selleks, milleks nad võimelisd on
Finnish - kohtele ihmisiä niin kuin he olisivat mitä heidän pitäisi olla, näin autat heitä tulemaan siksi mitä he pystyvät olemaan
Flemish - behandel de mensen zo, als waren ze wat ze zouden moeten zijn, en je helpt hen te worden wat ze kunnen zijn
French - traitez les gens comme s'ils étaient ce qu'ils devraient être, vous les aiderez à devenir ce qu'ils peuvent être
Furlan - trate lis personis cemut ca fossin chel che varessin di jessi e tu lis iudaras a deventâ come ca podaressin jessi
Galician - tratade a xente como se fosen o que deben sen ser, e así lles axudaredes a ser o que poden realmente ser
Griko Salentino - vastàsu mus cristianù sappu ine cino pu è nna'ne ce tes avisà na ghettùne cino pu sòzzune ine
Hungarian - kezeld úgy az embereket, mintha azok lennénenk akiknek lenniük kellene, és segíteni fogod oket azzá válni, amivé lenni képesek
Latin - age cum hominibus tamquam essent qui esse deberent et eos adiuvabis ut fiant qui esse possint
Limburgian - behaandel de minse as waure ze zau waaj ze zooë moette zien, ên de hélps ze te wiëne wo ze konne zien
Mudnés - trâta al persòuni cumpâgn si fòssen qual ch'i duvrèvven êser e acsè t'eg darê 'na mân a dvintêr qual ch'i pôlen êser
Neapolitan - tratte 'e pperzone comme si fossero chello c'avarrìano 'a essere e accussì ll'aiute a ddeventà chello ca ponno essere
Norwegian - behandle folk som om de er det de burde være, og hjelp dem til å bli det de er i stand til å være
Papiamentu - trata personanan komo si fuera nan tabata manera nan mester ta i bo ta yudanan bira loke nan ta kapas di bira
Piemontese - trata ij gent tan-me s'a fusso lòn ch'a dovrijo esse, e it je giuteras a dven-e lòn ch'a podrijo esse
Polish - traktuj ludzi tak, jak gdyby byli tym, czym byc powinni, a pomozesz im stac sie tym, czym byc powinni
Portuguese - trata as pessoas como se fossem aquilo que deveriam ser e irás ajudá-las a tornarem-se naquilo que podem ser
Roman - tratta le persone come si fussero quello che dovrebbero da esse´ e l´aiuterai a diventa´ quello che ponno esse´
Sicilian - tratta 'i cristiani comu si fussiru chiddu ch'avìssiru a essiri accussì l'aiuti a divintari chiddu chi ponnu essiri
Spanish - trata a las personas como si fueran lo que deberían ser y las ayudarás a convertirse en lo que son capaces de llegar a ser
Swedish - behandla människor som om de vore vad de borde vara och du hjälper dem att bli vad de kan vara
_________________

Rispondi a questo messaggio 
antonioarevalo, 07/12/2004 0.30.34
Re: Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
Imput...
Dialogo tra cinzia e sognoelektra detenuta:
C: sognoelektra, come vivi la cella?
S: all'inizio la vivevo malissimo, la cella è molto stretta e dividerla con
altre persone che non si conosce, si ha quel senso di solitudine amplificato al massimo.
Quando si devono scontare dei reati gravi, non sai quanti anni devi vivere da detenuta, capisco quando certe persone si deprimono ed arrivano ad uno sconforto che io non condivido;
con il tempo dai un senso al fatto che lo stato ti deve punire.
Accetto la punizione e cerco di impiegare il tempo meglio possibile, ad esempio l'ora d'aria, il passeggio che sono tre ore al giorno e un'ora per la doccia.
Rispondi a questo messaggio 
sognoelektra, 07/12/2004 1.53.35
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
La detenzione
è
una
spasmodica attesa...
dove si vivono
sequenze
rallentate
di speranza...
Rispondi a questo messaggio 
enzo.correnti, 07/12/2004 18.01.44
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
Sarebbe bello che non esistesse per nessuno la detenzione.
Purtroppo, siamo imperfetti......
Conosco però una persona che ne ha tratto benefici,..... durante un periodo detentivo uno dei miei maestri ha scoperto l'arte.
Detenzione!! Credo che il modo mgliore per viverla, sia valorizzando al massimo quel minimo potenziale di positività..... se c'è la possibilità.
Altrimenti è un incubo che porta solo negatività.

***** MODIFICATO DA ghiberti il 07/12/2004 18.43.42 *****
Rispondi a questo messaggio 
ghiberti, 07/12/2004 18.43.42
.Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
detenzione-rinascita attraverso anche l'arte ,perche'no? cmq,il castigo per i mafiosi, (un esempio)che ammazzono nell'acido chi gli da' fastidio......quale punizione meritano??Sono in grado di trarre beneficio dall'arte,animali del genere?
Rispondi a questo messaggio 
------, 07/12/2004 18.48.29
..Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
Capisco che sotto le feste del benessere e del regalo a tutti i costi parlare di detenzione è sgradevole...ma vorrei dire che non stiamo parlando di mafiosi che ammazzano nell'acido, come hanno scritto sopra, o del signor Dell'Utri condannato a nove anni, per concorso esterno in associazione mafiosa, che mai metterà piede dentro le patrie galere...ma di tanti disadattati che hanno bisogno della nostra attenzione...

***** MODIFICATO DA enzo.correnti il 12/12/2004 18.43.25 *****
Rispondi a questo messaggio 
enzo.correnti, 12/12/2004 18.43.25
.Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
Sono un detenuto mentale.
Spero di scontare presto la mia pena.
Ho tentato anche l'evasione, ma non è semplice.
Aiutoooooooooooo


Rispondi a questo messaggio 
mazzuoli, 07/12/2004 20.46.25
..Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
attraverso sognoelektra racconto la mia esperienza individuale sul tema della detenzione..da dove nasce questa esigenza?
il responsabile del progetto "entrare in carcere" dei servizi sociali di ravenna, mi ha chiesto se come artista
potevo accompagnare i lavori dei "miei" detenuti...ed io dopo varie fasi e passaggi ho progettato sognoelektra.
Ho in mente un mio lavoro artistico sul tema della detenzione, infatti mi coinvolgo emotivamente per arrivare a progettarlo...situazione nn facile, nel senso che devo dosare le mie emozioni.
In sintesi nn vado "dentro" solo per insegnare, ma ascolto, osservo, interagisco con i detenuti e i responsabili del carcere...
Foto: il cielo di iaia gagliani
Rispondi a questo messaggio 
sognoelektra_two, 08/12/2004 8.39.28
...Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Progetto SOGNOELEKTRA Tema Sociale: DETENZIONE. #
risposta a mazzuoli:
Sono un detenuto mentale.
S: chi nn lo è...uscire dalla detenzione mentale è possibile ma nn facile, però il risultato è notevole

Spero di scontare presto la mia pena.
S: lo spero anch'io..ma a volte ci sono le sorprese, è meglio pensare positivo.

Ho tentato anche l'evasione, ma non è semplice.
Aiutoooooooooooo
Ser ottenere un'evasione "mentale"...devi lasciarti andare..

-le foto dei cieli sono di iaia gagliani
Rispondi a questo messaggio 
sognoelektra_two, 08/12/2004 8.57.29
....sogni di strada
non sempre la libertà significa "spazio"
Rispondi a questo messaggio 
nero, 08/12/2004 9.34.21
Pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>
<<precedentesegnala questo interventosuccessivo>>

utenti on line
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram