fino al 10.XII.2004 - Angelo Bellobono – Recruitment - Roma, Galleria Altri Lavori in Corso 3068 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/01/2019
David Bowie è stato nominato dal pubblico del Regno Unito il più grande entertainer del XX secolo
19/01/2019
L’Urlo di Munch in bianco e nero, arriva a Londra
18/01/2019
Daniel Pennac non è gradito a Empoli: polemica per l'invito dello scrittore francese che difese Cesare Battisti
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 10.XII.2004
Angelo Bellobono – Recruitment
Roma, Galleria Altri Lavori in Corso

   
 Più che ritratti: incontri (molto) ravvicinati. Uno schedario, quasi. Un repertorio di “eccomi qui”, di vertiginosi sguardi allo specchio. Piccolo viaggio alle sorgenti del reclutamento più spietato e quotidiano: quello self-made... Pericle Guaglianone 
 
pubblicato
Siamo tutti sul mercato. I primi a saperlo sono i nostri volti, che corrono (addosso) allo specchio come fosse un vasetto al quale manca l’etichetta giusta. Tutt’altro che per riconoscersi, piuttosto per scovare quell’espressione –e quella soltanto– che serve; per acciuffare, come autori in cerca di personaggi, il sorriso –o il cipiglio, o l’alterigia, a seconda dei casi–guardacaso d’ordinanza. Diciamola pure, la parola crudele: per aggiustarsi. Trovando, infine, le sembianze vincenti per quella lotta quotidiana che, prima o poi, obbliga tutti –così, nel testo, il curatore Lorenzo Canova– ad apparire per esistere.
Non stupisce il gergo militare che Angelo Bellobono (Nettuno, 1964; vive a Roma) chiama direttamente in causa. Perché il vero reclutamento avviene nell’intimità, tutti i giorni, meglio se a nudo: nel bagno, addirittura. Dove a rivelarcelo, se quella faccia lì può davvero funzionare, interviene l’aggressione ravvicinata della luce artificiale. angelo bellobono
Ecco allora un vitreo repertorio di attualissime facce, quasi uno schedario. Tanti disegni e qualche acrilico su tela, altrettanti giudizi frutto di un inconfessabile casting tra le piastrelle (quale ritratto, degno di questo nome, non è un giudizio?) che però appaiono assestati dal soggetto rappresentato a sé medesimo. Meglio quando malgré soi, quando il pensiero di una qualche inadeguatezza interviene a turbarlo, quel giudizio; quando il responso dello specchio, che così diventa un inatteso non-luogo, sembra capovolgersi a favore di una più naturale aritmia del viso. In direzione di quella verità che, come si suol dire, rientra dalla finestra dopo essere stata cacciata dalla porta: a dirci dove siamo sul serio, a farci persino più belli –però segretamente, che non si sappia in giro– proprio perché più presenti.
Così, l’operazione appare la radiografia (eccoci all’accelerazione tautologica) di uno schedario. Dove la carezza calda e senza tempo del pastello disorienta perché avvicina, addolcisce, umanizza. Come sempre, comunque, parlano gli occhi: morbidi e penetranti, quasi incastonati –come pietre dure– nel bel mezzo di un ovale ritagliato dal fondo e depilato, in un attimo che il contrappunto di un bagliore hi-tech, fermo e freddo, può rendere vertiginoso.
Insonne, “acceso” –per dirla con Bellobono– “ventiquattr’ore su ventiquattro”, il mondo ha la forma e i colori di un monitor. Ma sembra reclamare un’ultima, salvifica scansione: quella che può offrire soltanto uno sguardo di troppo. Quello sguardo –quella faccia– che, vivaddio, non serve.

pericle guaglianone
mostra visitata il 16 novembre 2004


Angelo Bellobono – Recruitment.
A cura di Lorenzo Canova
Galleria Altri Lavori in Corso
Vicolo del Governo Vecchio, 7 – 00186 Roma (corso Vittorio \ Chiesa Nuova)
per informazioni: tel./fax 066861719
www.altrilavoriincorso.com  – e-mail: info@altrilavoriincorso.com


[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Pericle Guaglianone
vedi calendario delle mostre nella provincia roma
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Angelo Bellobono, Lorenzo Canova, pericle guaglianone
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram