Cagliari, allo Studio 20 tredici fotografi sul mistero dello specchio 3102 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Cagliari, allo Studio 20 tredici fotografi sul mistero dello specchio

   
   
 
pubblicato

Tommy Retrò - Riflessioni - 2006
"L’universo visibile è illusione, o - più precisamente – sofisma; gli specchi e la paternità sono abominevoli perché lo moltiplicano e lo divulgano”. Prende spunto da questa celebre frase di Jorge Luis Borges la Galleria Studio 20 di Cagliari per presentare la mostra The mirror is abominable, con tredici artisti invitati per l’appunto a riflettere sulla tematica dello specchio, attraverso il mezzo fotografico. “Il medium congeniale a sviscerare gli aspetti più occulti dell’era postmoderna attraverso l’icona della società delle immagini: la fotografia”, come scrive la curatrice Roberta Vanali nel testo critico nel catalogo, realizzato grazie alla collaborazione della Fondazione per l’Arte Bartoli-Felter. Gli artisti che si cimentano con l’appassionante tematica sono Francesco Arena, Davide Bramante, Paolo Carta, Francesca Dotta, Massimo Festi, Barbara La Ragione, Valentina M, Manuel Mura, Franco Podda, Luisa Raffaelli, Tommy Retrò, Piero Roi, Salis & Vitangeli.

articoli correlati
Silvia Argiolas - Cagliari, Studio 20


Inaugurazione: martedì 31 ottobre - ore 19.30
Dal 31 ottobre al 20 novembre 2006
Via Sulis 20 (Palazzo Valdes) - Cagliari
Orari: da martedì a sabato dalle 17.30 alle 20.30
Info: 3285780699 - studioventiartecontemporanea@yahoo.it


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Barbara La Ragione, Davide Bramante, Francesco Arena, Francesco Arena (Genova), Jorge Luis Borges, Luisa Raffaelli, Massimo Festi, Paolo Carta, Roberta Vanali, Silvia Argiolas
 

1 commento trovato 

31/10/2006
filippo
finalmente lo studio20 e la curatrice si svegliano nel fare una mostra con dei buoni artisti . Con la complicità della Fondazione Bartoli Feleter, che non guasta.
Farà bene a far salire la qualità in città, viste le recenti pessime esposizioni a cui si è assistito (anche nelle altre gallerie). In bocca al lupo.


trovamostre
@exibart on instagram