fino al 28.I.2007 - Nico Vascellari - Milano, Viafarini 3077 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 28.I.2007
Nico Vascellari
Milano, Viafarini

   
 Quando la sacralità incontra il folklore e il nero metallo, anche una processione alpina assume un gusto sabbatico. Il vincitore del Premio della Performance 2005 attinge al nostrano ma sa di cosmopolita... martina gretel 
 
pubblicato
La performance “informa l’ambiente” con le narrazioni stratificate di Nico Vascellari (Vittorio Veneto, Treviso, 1976) artista giovane e tortuoso, front-man del gruppo punk-noise With Love, illustratore e designer per due anni a Fabrica. In prima persona concepisce i costumi delle sue esibizioni, proprio come John Bock, con cui condivide un mondo caotico, sotterraneo e allucinato, insieme all’ispirazione al contempo rockettara e rustica. D’altro canto, i racconti tentacolari che istituiscono ambienti paralleli ricordano le raffinatezze di Matthew Barney.
Alla performance Cuckoo, Vascellari arriva incappucciato come una vestale, agghindato con ricami trentini su scarpe e copricapo e un giubbetto in tessuto sintetico vinaccia-elettrico. Intanto, in separata sede, (vedi cortile esterno) due improbabili falegnami scandiscono il ritmo a colpi d’ascia battendo sui tronchi che serviranno ad innalzargli un altare.
Assieme a Stephen O’Malley del gruppo Sun O))) e a John Wiese dei Bastard Noise, con cui di lì a poco si esibirà, circonda il palco dal quale partiranno le cupe invocazioni animistiche e le suoni vibranti dell’estemporanea band. Il rituale si consuma in una galleria gremita, mentre alcune comparse gettandosi in un corpo a corpo colpiscono violentemente l’assorto pubblico e si passano legni pinnacolari rivestiti di gesso perché possano scalfirsi e registrare la consunzione con lo svolgersi della serata. Il luogo è trasformato dall’artista in un’intricata foresta di un minimalismo visionario con travi puntute, bastoni ramificati e lampadine che ondeggiano frustate da un cappio roteante, quasi a raccontare una presenza altra.
Nico Vascellari, Cuckoo, 2006, performance e installazione, Viafarini, Milano Foto: Alessandro Simonetti
A Viafarini i momenti dello show sono ripercorsi dalla scenografia, dal sonoro e da una serie fotografica che ricorda alternativamente il reportage di un concerto o di una grande festa popolare. La galleria, svuotata del pubblico, accoglie lo spettatore all’interno di un ambiente denso di memorie uditive dove l’incisione dell’atto performativo, di cui rimangono i trucioli sul pavimento e i legni usurati e abbandonati sotto l’altare, dà nuovamente forma all’ambiente. La cornice rosa scuro, che trattiene mazzi di fieno e scorre lungo le pareti simile a una passamaneria extra-large, è stata realizzata utilizzando quale mascherina un pizzo rubato in una chiesa cattolica. La profanazione evoca il sacro che si declina in panteismo e si fa raccontare attraverso i suoni reconditi del black metal. Stabilire un contatto con la natura è da sempre fondamentale per l’artista.
Vascellari è un tipo sui generis, uno che sa da dove viene ma forse non sa dove vuole arrivare. E trasforma il bisogno di pluralità espressiva in complessità linguistica. Strizza un occhio al trash, al glamour, alla cultura giovanile, all’underground inteso in ogni senso possibile e all’avanguardia performativa. Magmatico.

articoli correlati
Biennale di Venezia, per l’Italia ci sarà Nico Vascellari
Nico Vascellari - A great circle #4
Trento, Nico Vascellari vince il Premio internazionale della Performance

martina gretel
performance 28 novembre 2006 / mostra visitata il 16 dicembre 2006


Nico Vascellari – Cuckoo
Dal 28 Novembre al 28 Gennaio 2007 - a cura di Milovan Farronato
Viafarini, Via Farini 35 - 20159 Milano, Italia
T. +39 02 66804473 - F. +39 02 66804473
viafarini@viafarini.org - www.viafarini.org


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di martina gretel
vedi calendario delle mostre nella provincia Milano
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: John Bock, John Wiese, martina gretel, Matthew Barney, Milovan Farronato, Nico Vascellari, Vittorio Veneto
 

8 commenti trovati  

26/01/2007
dario
a me pare piuttosto si faccia molto poco per accontentare sempre gli stessi, si scegliessero buoni almeno

25/01/2007
byberon tullio
per stabilire il contatto con la natura
si vanga la terra con la schena piegata e la testa sudata
e senza immagine moltiplicata
non a milano durante l'aperitivo
facciamo di tutto per accontentare tutti


10/01/2007
alechenonnepuòpiù, milano
performance insignificante e sopravvalutata. chi ha deciso di farlo diventare un artista di punta, ormai sta perdendo i colpi... e le persone se ne stanno accorgendo.
tirate fuori qualcun'altro dal gruppo, voi che decidete le sorti dell'arte contemporanea, "il vascellari" annoia!


10/01/2007
JJ
assolutamente insignificante, come perdere tempo senza venire rimborsati

09/01/2007
oberon
molto rumore per nulla

09/01/2007
Khanate
quando penso a Vascellari nn so perchè mi viene in mente il polpettone... mi pare che abbia raccontato in modo diverso (forse alla jonathan Meese) le stesse tematiche della personale di Luigi Presicce da Colombo..

09/01/2007
giorgio
io direi nell'universo.
facciamolo santo subito


09/01/2007
luca
sicuramente la migliore mostra a milano da un anno a questa parte.