Tutti i video della Quadriennale - Torino, Promotrice delle Belle Arti 3165 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Tutti i video della Quadriennale
Torino, Promotrice delle Belle Arti

   
 Passiamo in rassegna i video e le videoinstallazioni della sezione torinese della quadriennale. Dal digitale al disegno animato, dalla ‘videocanzone’ alle istanze socio-politiche. Un panorama gradevole e ben allestito... Stefano Castelli 
 
pubblicato
Finita da qualche tempo la grande abbuffata di video sia nelle grandi rassegne che nelle fiere commerciali, la sezione torinese della XIV Quadriennale presenta comunque un buon numero di proiezioni e videoinstallazioni (11 su 95 opere). Buono anche l’allestimento, che “regala” a ciascun videoartista una piccola stanza, opportunità talvolta sfruttata per creare installazioni intorno al lavoro proiettato.
Annamaria Martena propone la trascrizione video di una canzone: man mano che le parole vengono cantate esse sono fedelmente riportate sullo schermo, compresi gli allungamenti delle vocali dovuti al prolungarsi dei vocalizzi: un’indagine scherzosa ma rigorosa sul rapporto tra suono, significato e immagine. Debora Hirschmette da parte i suoi personaggi digitali e lascia penetrare il pubblico (doppiato da una silhouette nera che lo rappresenta nel video) dentro gli ‘sfoghi creativi’ nascosti dai programmatori fra Debora Hirsch-Interintra-2003 le pieghe dei software (i cosiddetti “easter eggs”): paesaggi onirici digitali, scenari da videogioco. Digitale anche per Laura Viale, che da un’immagine reale di due foglioline parte per una danzante e colorata animazione che fa poi ritorno alla foto, mentre Stefano Cagol prende a pretesto il volo per creare una scarica di sensazioni visive e psichiche. Lavori più interessati alla sfera sociale e politica quelli di Simonetta Fadda, che riprende le scritte sui muri degli indipendentisti Corsi, di Giuliana Cunéaz, che ripropone un video sui punkabbestia già presente in una sua recente personale, ma qui ospitato da una capanna ‘chiodata’ in linea con la vita ‘ruvida’ dei protagonisti, e di Robert Pettena, che dietro l’installazione di un giardino pone il suo video in cui un gruppo di bambini dipinti di bianco tentano -senza riuscirci del tutto- di lavarsi di dosso questo simbolo esteriore della colpa di anni di dominazione razziale (video curiosamente speculare a uno di Adel Abdessemed dove una cascata di latte ricopriva un uomo di colore per cercare di renderlo bianco). Davide Bertocchi illustra la realtà degli skater senza abbandonare l’elemento della circolarità e della rotazione spiraliforme che gli è caro (anche in questo caso un lavoro non nuovo). Chiara Piritoprosegue con i suoi introspettivi ritratti di profilo: dopo laLaura Viale-Lauras garden-2004 serie degli automobilisti fermi ai semafori, presenta ora le candidate di un concorso di bellezza dietro il sipario, un attimo prima di calcare il palcoscenico. Luca Matti, pittore, accompagna da qualche tempo le sue tele con dei video: si tratta di animazione step motion realizzata però con dei disegni; piuttosto marginale la componente video nell’installazione ambientale semi-splatter di Patrick Rizzi.
Non un panorama del tutto rappresentativo della creazione video attuale, ma una selezione comunque di buon livello e un allestimento che offre spazi adeguati alla fruizione alle opere video.

articoli correlati
Quadriennale anteprima-Torino
Quadriennale talking
New York, opening affollato. E la project room era di Stefano Cagol
Arte trentina del ‘900-collettiva con Cagol
Stefano Cagol censurato a Miss Italia
Stefano Cagol a Tolmezzo
Cagol & Impellizzeri
Viasatellite-collettiva con Cagol
Stefano Cagol: ponti d’artista a Bolzano
Nuovo spazio italiano-collettiva con Cagol e Viale
Laura Viale a Torino
Artevideo- Maria Rosa Sossai
Martena
Giuliana Cunéaz-In absentia
Via Crucis 2000-collettiva con Fadda
Dallo Scirocco al Foehn-collettiva con Fadda
Geipeg-collettiva con Hirsch
Ricomincio da otto-collettiva con Hirsch
Debora Hirsch-Temp Id
A Milano non fa freddo-collettiva con Martena
Luca Matti-Sketch book
Rotte metropolitane III-collettiva con Pettena
Quattro venti- collettiva con Pettena
Adel Abdessemed
link correlati
Intervista a Simonetta Fadda
Debora Hirsch da Antonio Colombo
Il sito di Luca Matti
Il sito di Stefano Cagol

stefano castelli


Quadriennale Anteprima
Torino, Palazzo della Promotrice delle Belle Arti, Viale Balsamo Crivelli 11 – Parco del Valentino
orario di visita: 10.00-19.00 da martedì a domenica
ingresso: libero


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Stefano Castelli
vedi calendario delle mostre nella provincia Torino
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Adel Abdessemed, Annamaria Martena, Antonio Colombo, Chiara Pirito, Davide Bertocchi, Debora Hirsch, Giuliana Cunéaz, Laura Viale, Luca Matti, Maria Rosa Sossai, Robert Pettena, Simonetta Fadda, Stefano Cagol, Stefano Castelli
 

trovamostre
@exibart on instagram