fino al 22.VIII.2010 - Fortunato Depero - Falconara Marittima (an), Palazzo Pergoli 3061 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/06/2019
Tracce di assenza. All'Hotel Hilton Molino Stucky di Venezia le opere di Mimmo Catania
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
19/06/2019
Flaminia Bonciani e i colori degli anni ’80, al RUFA Space
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 22.VIII.2010
Fortunato Depero
Falconara Marittima (an), Palazzo Pergoli

   
 Depero nelle opere dell’immediato periodo post-americano. Dove rivive un senso di disincanto che attenua ma non cancella il tratto vitale del suo astrattismo futurista. L’omaggio marchigiano... gian paolo grattarola 
 
pubblicato
Nell’anno in cui, fra le più importanti celebrazioni, l’attenzione viene rivolta anche al 100esimo anniversario della pubblicazione del Manifesto della pittura futurista, il Centro per la Documentazione dell’Arte Contemporanea di Falconara Marittima sceglie di dedicare - dopo quella di Sante Monachesi - una mostra a Fortunato Depero (Fondo, Trento, 1892 - Rovereto, 1960). Anima lucida, ironica ed eclettica del secondo Futurismo che più d’ogni altro, forse, ha interpretato le indicazioni del movimento con una particolarità del tutto personale.
Un artista completo, interdisciplinare e internazionale, la cui prestigiosa attività non può certo essere circoscritta al solo abito della pittura, essendo stato anche autore di icone che, con la conversione nella grafica pubblicitaria, sono divenute patrimonio della memoria visiva del Novecento. Fortunato Depero - Cavalli sulla corda - 1948 - olio su tavola - cm 95x82Basti pensare - una su tutte - alla famosissima bottiglietta del Bitter Campari, da lui ideata nel 1932 e sopravvissuta nella sua tradizionale forma conica sino ai giorni nostri.
Pur facendo leva su un ridotto numero di opere, l’evento affronta l’analisi dell’autore in maniera del tutto adeguata: promuove un livello di conoscenza specifico della sua produzione artistica e ne traccia un’accurata contestualizzazione.
Il percorso espositivo prevede la presenza di cinque grandi dipinti a olio realizzati fra la metà degli anni ‘30 e la metà degli anni ‘50. Periodo in cui l’arte di Fortunato Depero - dopo il rientro dagli Stati Uniti, dove aveva collaborato con riviste quali Vogue e teatri come il Roxy - appare pervasa da una forte sensazione di disincanto, dalla piega amara di un sorriso malinconico che raffredda sulla tavolozza i colori dell’entusiasmo pregresso.
Si tratta di dipinti provenienti dal Mart di Rovereto, in particolare proprio dalla riaperta Casa d’Arte Futurista Depero, quali Coleottero veneziano, che avvicina ironicamente la gondola come mezzo di locomozione alle auto, definite "metallici coleotteri, laccati, silenziosi in velocità”; Fortunato Depero - Cavalli all’abbeveratoio - 1953 - olio su tela - cm 91x46Cavalli all’abbeveratoio, dove architetture paesane e figure di animali si compenetrano fra tinte smorzate e gli elementi naturali vengono riletti alla luce di un rinnovato macchinismo; Cavalli sulla corda, che vede gli animali divenire personaggi di un teatro plastico; Iride nucleare di gallo, in cui l’attenzione per le anatomie naturali si piegano a un’estetica rielaborata secondo le esigenze del linguaggio della grafica pubblicitaria; Ginnastica mattutina, che segna la solidificazione del moto del corpo-automa e la perdita d’ogni accento di dinamismo.
Completano l’esposizione, all’interno delle sale di Palazzo Pergoli, cinque opere grafiche composte in epoche diverse, che hanno il pregio di ampliare tematiche e tecniche, rivelando ancor di più l’originalità e il significato portante nella modernizzazione dei processi culturali di cui Depero fu artefice di assoluto rilievo.

articoli correlati
Mendini a Casa Depero

Depero e il Campari
L’apertura della Casa roveretana

gian paolo grattarola
mostra visitata il 5 giugno 2010


dal 5 giugno al 22 agosto 2010
FuturDepero. Un artista del secondo Futurismo
a cura di Silvia Cuppini e Stefano Tonti
Palazzo Pergoli
Piazza Mazzini, 1 - 60015 Falconara Marittima (AN)
Orario: martedì e giovedì ore 9.30-18.30; venerdì ore 9.30-13.30; sabato e domenica ore 16.30-19.30; gli altri giorni su prenotazione
Ingresso libero
Info: tel. +39 0719177522; info@artescooperativa.com


[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di gian paolo grattarola
vedi calendario delle mostre nella provincia Ancona
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Fortunato Depero, gian paolo grattarola, Silvia Cuppini, Stefano Tonti
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram