fino al 15.IV.2010 - Cosimo Terlizzi - Bergamo, Traffic Gallery 3061 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 15.IV.2010
Cosimo Terlizzi
Bergamo, Traffic Gallery

   
 Un leone fa la guardia a un pozzo. Ma è un animale di peluche. Due pietre miliari a lato della strada. Attenzione però, sono robinie. E gli uccelli? Sono impagliati e restano accanto a Damien grazie allo scotch... ginevra bria 
 
pubblicato
Fu questione di qualche minuto al massimo”, scriveva in Demon and Beast William Butler Yeats, poi quell'astuto demone e la sua bestia urlante / che mi affliggevano giorno e notte / scomparvero dalla mia vista / e sebbene avessi fatto a lungo da perno / alla ruota del mio odio e del mio desiderio / ho visto la mia libertà vincere / ed avere solo sorrisi nel sole [...] Ma troppo presto arrivò la prima lacrima / causata da una gioia senza scopo / che mi fece fermare accanto a quel piccolo lago / a guardare un gabbiano bianco prendere / un pezzetto di pane lanciato nell'aria / a tratti roteando e facendo perno su se stesso / lui però schizzava in direzione di un'assurda / tarchiata folaga dalla testa verde / scrollandosi l'acqua di dosso dalla schiena / senza più sembrare demoniaco / Una stupida creatura felice / aveva appena risvegliato la mia vera natura”.
Cosimo Terlizzi (Bitonto, Bari, 1973; vive a Bologna) sembra conoscere alla perfezione queste parole. Il fotografo-sceneggiatore-regista pugliese sa come imprigionare quella inquieta natura bestiale che - a tratti violenta - esclude e che - a tratti paurosa - spinge oggetti e paesaggio nel campo delle sue inquadrature.
Collezione paesaggio è una riflessione muta e lucida sullo spazio della sorpresa, immerso nella spianata della natura. All'interno di questa personale, Terlizzi propone visioni e visuali in cui l'attenzione viene esposta e sfoderata per essere rivolta completamente verso l’esterno. L'uomo diventa un dettaglio induttivo che replica e metamorfizza la natura.
Cosimo Terlizzi - Il leone custode del pozzo - 2010 - stampa lambda - cm 35x50 - courtsey Traffic Gallery, Bergamo
Ne è un esempio Il Leone custode del pozzo, foto scattata nei dintorni di Bologna, nella quale un felino posto sul tetto di una casetta protegge il pozzo di un campo. Un leone di peluche, un giocattolo sfilacciato che veglia e rievoca la forza del contadino. In Bastia Mondovì Terlizzi immortala due robinie come se fossero due pietre miliari, piantate accanto alla strada. L'una è sormontata da alcune bandiere di fortuna, l’altra sembra rimasta indifferente a tutto. Le bandiere - segno di festa, segno di rito e di conquista - sembrano evidenziare, attraverso la chioma, una volontà di dominio sui quei rami, considerati un territorio o un altrove da conquistare.
A Pantelleria Terlizzi scatta Campo Bello, trasfigurando la presenza umana attraverso la scoperta di alcuni oggetti lasciati incustoditi. Una rete da pesca e una maglietta a righe che svolazza al vento sembrano rimaste in posa per richiamare l'assenza che le ha sottoposte all'obiettivo. Nei boschi di Pesaro il fotografo si lascia andare a un virtuosismo mimetico e compone Damien the animal boy: un ragazzo rimane a guardare il cielo, avvolto da uccelli impagliati e attaccati al corpo con lo scotch.
Cosimo Terlizzi - Bastia Mondovì - 2010 - stampa lambda - cm 35x50 - Courtsey Traffic Gallery, Bergamo
Alcune scuole di lettura vedono, in questa foto, un tentativo d’immedesimazione nella natura. Ma rimandiamo ogni definitiva interpretazione al lucido girato di Beauty and the Beast, video utile per capire come Terlizzi approfondisca la natura attraverso il marchio delle mosse e delle motivazioni umane.

articoli correlati
Terlizzi e le meringhe rosa
Fra i soli bianchi di Monfalcone
Terlizzi nell’ascolano

ginevra bria
mostra visitata il 18 marzo 2010


dal 5 marzo al 15 aprile 2010
Cosimo Terlizzi - Landscapes. Collezione paesaggio
Traffic Gallery
Via San Tomaso, 92 (zona Accademia) - 24121 Bergamo
Orario: da martedì a sabato ore 10-13 e 16-19
Ingresso libero
Info: tel. +39 0350602882; info@trafficgallery.org; www.trafficgallery.org


[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di ginevra bria
vedi calendario delle mostre nella provincia Bergamo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Cosimo Terlizzi, ginevra bria, William Butler Yeats
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram