fino al 23.IX.2006 - Pittura elettrica #1 - Vitulano (bn), Giamaart Studio 3060 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
24/07/2019
Una gara da 2 milioni di euro per il risanamento del Museo Archeologico di Aquileia
23/07/2019
Il viaggio dentro e fuori di te, per il prossimo manifesto di Flashback Opera Viva a Torino
22/07/2019
Partecipa all'edizione 2019 di Fuori Fuoco Moak e racconta il caffè in tutte le sue forme
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 23.IX.2006
Pittura elettrica #1
Vitulano (bn), Giamaart Studio

   
 Nel cuore del Sannio, una nuova galleria pronta ad aprirsi ed investigare. Il confronto, l’azzardo, la contaminazione. In altre parole: arte e tecnologia. Reinventate per una partenza in due capitoli…  marianna agliottone 
 
pubblicato
Pittura elettrica #1 è la prima delle due mostre che, all’interno di un progetto nato in collaborazione con Lorenzo Canova, si dedicano ad esplorare il continuo confronto tra pittura e tecnologia; l’inevitabile ricaduta della nuova imagerie dei media sulle forme d’arte più tradizionali che affascina, attira, potenzia (e qualche volta riduce a poche mosse) il panorama artistico contemporaneo. Alessandro Bazan, Marco Colazzo, Fulvio di Piazza, Stefania Fabrizi e Luca Matti sono i primi cinque artisti invitati, che si fronteggiano all’interno della mostra e presentano le diverse modalità di una pittura ormai al bivio tra immaginazione e simulazione, tra tradizione e futurologia.
Così, da un lato, l’arte intende marcare le proprie differenze ed assume nei dipinti di Alessandro Bazan (Palermo, 1966) il brivido di un immaginario a bassa definizione; una sensualità maliziosamente suggerita dal ritmo di un colore che prolifica, ma che non si definisce e che ritrova la vivezza della pittura-azione malgrado sembri ricalcare effigi e sequenze filmiche o fotografiche. Analoghi, seppur stilisticamente diversi, sono i risultati ottenuti da Fulvio di Piazza (Palermo, 1969) che sul ponte gettato tra surrealismo e metafisica è passato per far proprie la descrizione attenta e l’enigmatica combinazione degli oggetti; un realismo a volte ipnotico che rientra appieno nella logica dell’estetica corrente ma che conserva il suo carattere narrativo, un po’ fiabesco, e crea un corto circuito tra visibile ed invisibile, tra realtà e sogno.
Marco Colazzo (Roma, 1963) e Stefania Fabrizi (Roma, 1958), invece, licenziano i colpi di pennello e i messaggi visionari per una pittura fatta di sagome luminescenti ed ingannevoli. La mimesi illusionista che vive nella vivacità dei colori, negli effetti cangianti di luci ed ombre e nell’ambiguità spaziale e percettiva degli oggetti.
Fulvio di Piazza – Boschetto – tempera su carta – 2006 – cm.42x28
Più che un dipinto il quadro sembra un diaframma, uno schermo vibrante di un’energia quasi elettrica che attira l’occhio dello spettatore, lo seduce, e gli rivela l’immaginario illusionistico, spettacolare, e un po’ nauseabondo della realtà mediatica quotidiana.
Al quadro come immagine fissa, poi, si affiancano le potenzialità narrative del lavoro di Luca Matti (Firenze, 1964): nei territori ibridi fra pittura e lavoro d’animazione, su pochi e scarni segni monocromatici, s’innesta il dinamico e talvolta ripetitivo movimento dei due lottatori. Una sequenza d’azioni che diventa lo spunto per reinventare un mezzo e per infondere alla pittura la vivacità visiva e descrittiva delle immagini elettroniche.

articoli correlati
Bazan e di Piazza da AndreA ArtecontemporaneA
Marco Colazzo – Eterno Presente Primordiale
link correlati
www.lucamatti.it

marianna agliottone
mostra visitata il 29 aprile 2006


Pittura elettrica (capitolo primo)
GIAMAART STUDIO – via Iadonisi 14 - 82038 Vitulano [bn]
info tel/fax +39 0824 878665 - +39 338 9565828
orari: dal martedì al sabato 17.00-20.00 (possono variare, verificare sempre via telefono) - info@giamaartstudio.itwww.giamaartstudio.it


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di marianna agliottone
vedi calendario delle mostre nella provincia Benevento
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alessandro Bazan, Canova, Fulvio Di Piazza, Lorenzo Canova, Luca Matti, Marco Colazzo, Marianna Agliottone, Stefania Fabrizi
 

2 commenti trovati  

05/08/2006
gatto silvestro
topo gigio, quella non è la pittura, e non è il formaggio, sono i tuoi piedini...o la tua crema ascellare...

31/05/2006
TOPO GIGIO
Altro che pittura elettrica... pittura morta... c'è anche un certo odorino...!!!

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram