fino al 28.X.2005 - Cuoghi&Corsello - Il segreto di Collo - Torino, Guido Costa Projects 3085 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 28.X.2005
Cuoghi&Corsello - Il segreto di Collo
Torino, Guido Costa Projects

   
 Una mostra che racconta una storia. La storia di Collo. Che se n’è andato e non torna più. Ma sta lì a guardarci con i suoi occhi verdi. Un viaggio attraverso la narrazione. Fatto di parole, sculture e filmati flash... Domenico Quaranta 
 
pubblicato
La famiglia di Collo non è una famiglia come le altre. Ne fanno parte, innanzitutto, Monica Cuoghi e Claudio Corsello, pardon, Cuoghi &Corsello, identità artistica anomala, cui l'etichetta di underground si è appiccicata come una gomma sotto la scarpa. E poi Petronilla, Bello, Suf, CK8 e Pea Brain, giusto per nominarne alcuni. Una famiglia allargata come non ne esistono più, ma molto unita, come testimonia la veglia affollata che l’ha vista riunirsi per rivolgere a Collo l'ultimo saluto. Eh già: perché Collo se n’è andato. Quando lo coccolava, Monica Cuoghi era solita dirgli che dopo la morte si sarebbe trasformato in un morbido collo di pelliccia: ed eccolo lì, opportunamente conciato, pronto ad abbracciare le spalle della sua padrona. Ci fissa enigmatico con i suoi occhi verdi, il povero Collo. Il suo segreto, ormai, se l'è portato altrove, e l'onirico video in Flash cui rivolge lo sguardo si limita a registrarlo, ma non lo svela.
Per scoprirlo, dobbiamo cercarne le tracce in giro per questa galleria che ricorda tanto una delle sue case, come Villa Genziana o il Giardino del Bucintoro, Cime Tempestose, o la FIAT di cui era il re. Nei giardini di terracotta popolati dai suoi bizzarri parenti; nei dipinti alle pareti; o in quella curiosa, coloratissima parodia del Presepe che si è deciso di mettere in scena sul tavolo. O, forse, dobbiamo ascoltare le nenie che Monica Cuoghi racconta di aver composto per lui, e che esegue commossa davanti ai suoi occhi di vetro.
Monica Cuoghi suona per Collo. Torino, Guido Costa Projects, 22 settembre 2005
Fa parte della creazione 'animare'...”, hanno dichiarato gli artisti in un'intervista; e aggirandosi, con il dovuto rispetto, fra i parenti di Collo, l'impressione è che la vera creazione di Cuoghi Corsello non siano le piccole sculture di terracotta, i dipinti o l'animazione, ma la storia che raccontano, il vissuto che li riunisce, la loro esistenza silenziosa. Come le bambole, anche i parenti di Collo “hanno le loro tragedie, le loro storie, cambiano vita”. Hanno i loro segreti. E lui? “Collo ha rappresentato per me la porta su un mondo che prima di allora avevo solo immaginato, un mondo che sta tra le lettere e la natura. Anch'io adesso lo conosco. è fatto dei tanti simboli grafici che formano il grande libro della natura, dove natura e simbolo si trasformano a vicenda”
Il segreto di Cuoghi Corsello sembra essere la capacità di fare arte come un ragno tesse la tela, muovendosi con spontaneità e sicurezza tra un mezzo e l'altro, catapultandoci delicatamente in un nuovo universo senza gli urti e le frizioni che normalmente frappone il linguaggio.
Cuoghi & Corsello, Suf, 2001 - olio su tela, 30 x 40
Un piccolo miracolo, se si ha presente quanto sia facile, con mezzi come i graffiti, Flash e la musica elettronica, esibire il linguaggio a scapito del contenuto. Qui, qualunque sia il mezzo, è la storia che conta, e quando si esce dalla storia di Collo ci si stupisce di aver potuto guardare il mondo in altra maniera.

articoli correlati
Intervista a Cuoghi e Corsello
Cuoghi e Corsello - Uno!

domenico quaranta
mostra visitata il 22 settembre 2005


Il segreto di Collo
Torino, Guido Costa Projects, via Mazzini 24, 10123 Torino
dal 22 settembre al 28 ottobre 2005; dal lunedì al sabato, 11.00 – 13.00; 15.00 – 19.00 - Tel. +39 011 8154113 Fax. +39 011 8158004
Mail. guidocosta@libero.it


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Domenico Quaranta
vedi calendario delle mostre nella provincia Torino
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Cuoghi, Cuoghi Corsello, Domenico Quaranta, Guido Costa, Monica Cuoghi
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram