fino al 23.XII.2006 - Alex Pinna - Napoli, Mimmo Scognamiglio 3068 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/03/2019
Un nuovo investitore per Wopart. Alberto Rusconi punta sulla fiera di Lugano
22/03/2019
Il Design Museum di Londra dedica una grande mostra a Stanley Kubrick
22/03/2019
André Aciman ha annunciato che presto uscirà il romanzo sequel di Call me by your name
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 23.XII.2006
Alex Pinna
Napoli, Mimmo Scognamiglio

   
 Alex Pinna presenta tre emozionanti chiavi di lettura artistiche per percepire il mare. E mentre la memoria di Pino Pascali viene omaggiata, il marinaio cogitabondo seguita a scrutare l’orizzonte... luigi rondinella 
 
pubblicato
Alex Pinna (Imperia, 1967; vive a Milano) arriva a Napoli, vede il mare e le mattonelle a matrice geometrica della galleria Scognamiglio e pensa al maestro Pino Pascali (Bari, 1935 – Roma, 1968), con le sue diverse versioni di Mare eseguite tra il 1966 e il 1967. Ne nasce un’accoppiata artistica in grado di dialogare con la città partenopea. Il romanticismo ruvido di Pinna si sposa infatti con il pop ironico ma nostalgico di Pascali: una miscela che vive in ogni angolo della città do Sole. In fondo le sculture poveriste di Pascali sono un'eredità che Pinna ha voluto raccogliere già da tempo. La scacchiera di bacinelle minimal, in acciaio, riempite fino all’orlo da acqua colorata colpisce tuttora, conservando tutta la sua potenza emotiva. Il pathos è nelle vibrazioni cromatiche dei blu, che vanno dai toni del mare profondo, inesplorato, a quelli del mare in superficie, rischiarato dal sole. Il gioco costruttivista viene rafforzato da Pinna con l’aggiunta di una... pinna. Elemento di un bianco puro che domina la composizione generando tensione e movimento. Il mare è frazionato e razionalizzato, seguendo l’onirico desiderio di frammentare ciò che è compatto e inscindibile per antonomasia. Di irrigidire il fluido. La scultura dedicata a Pascali è accompagnata da una old photo che immortala l’artista barese nel mezzo di un atto creativo, così l’ossequio alla sua memoria è arricchito. Nella stessa sala l’opera-omaggio blu, che incorpora il movimento orizzontale, Alex Pinna, Mari, omaggio a Pino Pasclai - 2006 - Acqua colorata, acciaio, ceramica - Courtesy Galleria Mimmo Scognamiglio dialoga con il bronzo svettante che accoglie il visitatore proprio all’ingresso. La snella scultura racconta di un uomo che da un porto osserva desolato l’orizzonte. La composizione, nonostante la spinta verticale che la caratterizza, è appesantita dalla più greve delle sensazioni: l’attesa.
Dall’altra sala, nel contempo, emergono fluttuanti ombre. In questo secondo ambiente si è immersi nella fiabesca atmosfera segnata dalle storiche sculture in corda, caratteristica inconfondibile della ricerca di Pinna. Tra il burtoniano Jack Skeleton e l’espressionismo proto-novecentesco, prendono vita sagome filiformi e slanciate che si muovono eteree sugli alberi di un veliero diretto chissà dove. Corde e ancora corde; le mani diventano dei nodi veri e propri e ogni uomo viene legato saldamente al proprio destino. Il nodo è simbolo di sicurezza, ma in Mari sembra al contrario attestare di un bisogno di certezze.
Pinna, ricordando il talento prematuramente scomparso di Pascali e schierando il suo esercito di sculture in corda e in bronzo, regala al visitatore tre emotive vedute del mare, da interpretare attraverso l’ausilio di altrettante chiavi di lettura. Si spazia dalla veduta romantica, raccontata dal bronzo, a quella costruttivista. Concludendo il panorama con la prospettiva di chi osserva il mare dall’alto, cavalcandolo con un sognante veliero.

articoli correlati
Alex Pinna alla galleria Ciocca di Milano
Alex Pinna – Equilibri

luigi rondinella
mostra visitata il 1 dicembre 2006


Dal 23 novembre al 23 dicembre 2006 - Alex Pinna - Mari - Mimmo Scognamiglio Arte Conmteporanea, Via Mariano D’Ayala 6 - 80121 Napoli, Italia - T. +39 081 400871 - F. +39 081 2520595 - info@mimmoscognamiglio.com - www.mimmoscognamiglio.com - dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 13.30 e dalle15.30 alle 19.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
ingresso libero


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di luigi rondinella
vedi calendario delle mostre nella provincia Napoli
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alex Pinna, luigi rondinella, Mimmo Scognamiglio, Pino Pascali
 

5 commenti trovati  

18/12/2006
naive
Il bello delle emozioni vere è che ti fanno smarrire...e questa è la sua magia.

18/12/2006
Marina
Una mostra davvero emozionante..bravo Alex ma soprattutto bravo Luigi, bella recensione!

14/12/2006
xena
orrendo e banale come sempre!
non si smentisce mai.


14/12/2006
zietta
e bravo anche Rondinella, bella recensione

14/12/2006
Kapo
Bravissimo Alex!

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram