fino al 29.IV.2008 - Alex Pinna - Torino / Milano, Ermanno Tedeschi 3073 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/05/2019
I capolavori degli Uffizi, raccontati dalle voci degli attori
23/05/2019
Banksy è stato allontanato dai vigili mentre "esponeva" senza autorizzazione a Venezia
23/05/2019
Il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci sul tuo smartphone, grazie all’app
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 29.IV.2008
Alex Pinna
Torino / Milano, Ermanno Tedeschi

   
 Un doppio evento per celebrare un artista che continua a divertirsi, sfidando le caratteristiche tecnologiche dei materiali classici. Per la prima volta Tedeschi unifica e amplifica gli intenti: Pinna è protagonista sia a Torino che a Milano. E schiera su due fronti i suoi upstairs heroes... barbara reale 
 
pubblicato
Eroi in bronzo o annodati con la corda, filiformi e longilinee sculture che guardano a Giacometti. Ma si tratta di un riferimento sottile, poiché l’essenza delle opere, nella loro formale similitudine, si rivela antitetica nel sostanziale accorparsi della materia: plasmata a tocchi nervosi e alla fine umana e consumata l’una, estremamente misteriosa ed eterea, quasi aliena, l’altra.
All’ombra della cupola del Guarini, gli heroes appaiono stranamente rilassati. In cima a una scala blu in ceramica, che potrebbe ricordare un rivoluzionario tempio Maya progettato da Gabetti & Isola (architetti amanti del blu accostato al cielo), troviamo una creatura in bronzo, esile, riflessiva e sola. Come sola e appagata appare quella appoggiata al ramo raccolto dal ciglio di una strada, trasformato in bronzo e ricollocato al proprio posto. Più che una classica scultura, sembra un’entità fuggita dall’Area 51 vicino a Las Vegas e planata per osservare dall’alto l’interno della galleria.
Queste nuove opere non appaiono più in equilibrio precario. Anzi, fiere ed erette alla sommità di simbolici elementi, dominano e ostentano una sicurezza assente fino a oggi nel lavoro di Alex Pinna (Imperia, 1967; vive a Milano). Anche le torri di corda, avvolgendosi virtualmente intorno a un perno centrale, indicano una costruzione salda, un ritorno sul proprio pensiero, Alex Pinna - Bah! - 2008 - olio su tela - cm 130x180una fiducia e una forza che sostiene e permette a chi le sormonta di concentrarsi e fermarsi a riflettere.
Solo dalle grandi tele esposte a Milano -di cui possiamo ammirare i disegni a Torino- trapela un certo disorientamento nel vagare dell’unico personaggio dei fumetti presente in mostra. Cammina a capo chino, triste e meditabondo e, filosoficamente parlando, torna alla mente la coscienza infelice di Hegel, che è quella che non sa di essere tutta la realtà e che perciò si ritrova scissa in differenze e conflitti da cui è internamente dilaniata. Principio severo che, ribaltato sulla tela di Pinna, si sdoppia se non triplica nella semplice sagoma del gatto Felix. In un immaginario comune, calpesta imbronciato quella “goccia di luce” o sfera lunare, bianchissima vista dalla terra, nerissima vista dall’Io del celebre fumetto.
Il nero indubbiamente rappresenta la realtà, e l’artista probabilmente ne è consapevole. Ma non è compito suo allargare alla moltitudine la prospettiva in soggettiva della posizione di Felix, che appare quindi in trasparenza in un altro dipinto sul limite dello sfondo cupo, la cui campitura si trasforma in venature gocciolanti.
Trapela la volontà di comunicare uno stato d’animo inquieto e la difficoltà di comprendere il contingente. Un controllo comunque recuperato dagli heroes che, dall’alto, in una posizione di privilegio, osservano lontano. Elevarsi, primeggiare o almeno resistere il più a lungo possibile è sicuramente un tentativo di condizionare il futuro. Per rendere una testimonianza del proprio vissuto.

articoli correlati
Alex Pinna a Terni da Ronchini

barbara reale
mostre visitate il 5 e il 13 marzo 2008


dal 5 e 6 marzo al 29 aprile 2008
Alex Pinna - Upstairs heroes
a cura di Vittoria Coen
Ermanno Tedeschi Gallery
Via Santa Marta, 15 (zona via Torino) - 20123 Milano
Orario: da martedì a sabato ore 11-13 e 15.30-19.30 o su appuntamento
Ingresso libero
Info: tel./fax +39 0287396855; info.mi@etgallery.it; www.etgallery.it
Via Ignazio Giulio, 6 (Quadrilatero Romano) - 10122 Torino
Orario: da martedì a sabato ore 11-13 e 16-20 o su appuntamento
Ingresso libero
Info: tel. +39 0114369917; fax +39 0114357632; info.to@etgallery.it; www.etgallery.it
Catalogo disponibile


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di barbara reale
vedi calendario delle mostre nella provincia Torino
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alex Pinna, Giacometti, Vittoria Coen
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram