fino al 15.VI.2009 - CoBrA - Roma, Galleria Edieuropa 3067 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
24/06/2019
Creare un'opera in galleria. A Parma il secondo appuntamento di ART in PROGRESS
24/06/2019
A Lucca torna LuBi, la Biennale internazionale della carta. Aperte le iscrizioni per partecipare all’evento
22/06/2019
L'Adidas ha annunciato una capsule collection omaggio a Keith Haring
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 15.VI.2009
CoBrA
Roma, Galleria Edieuropa

   
 Una retrospettiva ampia e puntuale. Per ripercorrere le vicende di un movimento, il CoBrA, che ebbe un indubbio impatto estetico nel dopoguerra europeo. Ma che in Italia è ben poco rappresentato... luca arnaudo 
 
pubblicato
Costituitosi a Parigi nel 1948 a margine di un congresso surrealista, il gruppo CoBrA (acronimo escogitato dal poeta belga Dotremont a partire dalle città d'origine dei fondatori: Copenhagen, Bruxelles, Amsterdam) riuscì in poco meno di tre anni di vita a elaborare una notevole quantità di slanci creativi e attività organizzative, lasciando una traccia significativa nella scena artistica del dopoguerra. Una traccia animatamente colorata, dove gli spiriti dell'Espressionismo astratto di poco successivo contendono il campo ai lasciti di quello tedesco, condensatosi nel gruppo Die Brucke.
A distanza di sessant'anni dalla parabola creativa del CoBrA si può dire che, più ancora che per gli esiti creativi effettivamente raggiunti, questa sia da ricordare per l’attivistica freschezza, al limite dell'ingenuità: una sorta di sigillo d'autenticità di tutte le vicende novecentesche del genere, sconsolatamente mancante nelle professionalissime esperienze a noi contemporanee.
A mente fredda, gli esiti di cui si diceva appaiono in effetti tra loro assai scomposti, animati soprattutto da una poetica di liberatoria espressività che, se da un lato si ricollega alle pionieristiche determinazioni di movimenti precedenti - su tutti il Surrealismo, con cui non a caso CoBrA condivide l'interesse per la pittura dell'infanzia e dell'alienazione mentale -, dall'altra intende vitalisticamente reagire attraverso l'arte alla lunga notte dittatoriale e al disastro bellico da poco concluso.
Alechinsky - Bestiaire Décoratif - 1973 - acrilico su carta su tela - cm 114x154
La pittura, insomma, come esuberante energia creativa, al punto da far dire a Karel Appel: “Il mio tubetto di colore è come un razzo che descrive il proprio spazio. Io cerco di rendere possibile l'impossibile”.
I nomi di Corneille, Pierre Alechinsky, Asger Jorn e del succitato Appel rappresentano senza dubbio le pietre miliari del percorso tracciato dal CoBrA; un percorso peraltro costellato dalla volenterosa partecipazione di numerosi altri artisti d'indubbio valore (un discorso a parte meriterebbe ad esempio l'attività dell'artista franco-algerino Atlan).
Reich an der Stolp - Auf grauem Grund - 1957 - tecnica mista su tela - cm 55x68
In questo senso, la mostra in corso a Roma ha il doppio pregio di utilizzare il gruppo come referente ideale per presentare opere anche successive dei suoi protagonisti - si richiamano in particolare due ampie composizioni di Alechinsky e alcuni concentratissimi Corneille, dove la predilezione dell'artista per le forme fisiche del paesaggio si scioglie in un uso magistrale del colore - e al contempo proporre nomi per così dire minori, che pure del CoBrA hanno fatto parte. È il caso degli olandesi Eugène Brands e Lucebert o del tedesco Siegfried Reich an der Stolpe, quest'ultimo in particolare da segnalarsi per il vibrante uso costruttivo del colore, organizzato su fondi neutri di contrasto.

articoli correlati
CoBrA a Torino

luca arnaudo
mostra visitata il 17 aprile 2009


dall'otto marzo al 15 giugno 2009
CoBrA
a cura di Peter Femfert
Galleria Edieuropa - Palazzetto Cenci
Piazza Cenci, 56 - 00186 Roma
Orario: da martedì a sabato ore 11-19
Ingresso libero
Catalogo disponibile
Info: tel. +39 0664760172.; fax +39 0664760185; edieuropa@tiscali.it


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di luca arnaudo
vedi calendario delle mostre nella provincia Roma
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Asger Jorn, Atlan, Corneille, Eugène Brands, gruppo CoBrA, gruppo Die Brucke, Karel Appel, Lucebert, Peter Femfert, Pierre Alechinsky, Siegfried Reich an der Stolpe
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram