in fumo_recensioni - Riscoprendo Hugo Pratt 3061 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
BLOG
READING ROOM
CURATORIAL PRACTICES
MARGINALIA #19
READING ROOM
Exibart.segnala
recensioni
rubriche
         
 

in fumo_recensioni
Riscoprendo Hugo Pratt

   
 Colto, raffinato e popolare, Hugo Pratt ha fatto delle sue storie un veicolo di cultura. Fra avventura e didattica, fantastico e reale, è riuscito a toccare il cuore di più generazioni. Ora Rizzoli Lizard propone nuove edizioni. Per riscoprire Corto Maltese e non solo...  
 
pubblicato
Hugo Pratt, colui che per primo ha definito il fumetto “letteratura disegnata”, è un maestro della nona arte. Colto, raffinato e popolare al tempo stesso, gli si riconosce il merito di aver saputo utilizzare la comunicazione per immagini come veicolo di storie d'avventura buone sia per l'intrattenimento, sia per l'educazione al bello (col suo segno pulito d'ispirazione franco-belga) e alla cultura.
Ora l'editore Rizzoli Lizard ha pensato bene d’investire su nuove pubblicazioni per celebrare, sempre che ce ne fosse bisogno, il grande autore riminese e veneziano d'adozione.
La riscoperta di Hugo Pratt e delle sue storie più note passa innanzitutto attraverso la collana “I Tascabili Pratt”. La riedizione comprende 29 volumi, quattro dei quali sono già stati distribuiti a partire dal mese di marzo. Protagonista di questa proposta editoriale è Corto Maltese, il marinaio di fortuna più conosciuto nel mondo della letteratura grafica e non solo. Ironico, affascinante, sicuro di sé, Corto si trova ogni volta al centro di avventure sospese tra immaginazione, accenni onirici e aderenze a realtà storiche. I personaggi di finzione si mescolano a quelli realmente esistiti all'inizio del secolo scorso. E il tutto, qui, nasce, si articola e si conclude in sole 36 tavole.
Storie brevi, dunque. Ma molto intense. Ben confezionate, poi, da Rizzoli Lizard. Hugo Pratt - Corto Maltese. Nel nome di Allah misericordioso e compassionevoleChe ripropone così sul mercato volumi raffinati e ben curati in ogni sua parte. Buoni per i collezionisti, ma anche e soprattutto per coloro che non hanno mai letto Corto Maltese. Il personaggio, creato da Pratt nel 1967, fa la sua prima apparizione sulle pagine della rivista “Sgt. Kirk” con la storia inedita Una ballata del mare salato, poi riproposta anche dal “Corriere dei Piccoli”. Altre storie brevi vennero pubblicate pochi anni dopo sulla rivista fracese “Pif”. Tra queste ci sono anche alcune delle storie uscite con I Tascabili Pratt.
Fra i quattro volumi attualmente disponibili, che ripropongono straordinari acquerelli in copertina, si trovano titoli come ...e riparleremo dei gentiluomini di fortuna e Per colpa di un gabbiano, entrambe ambientate in Sud America nel 1917 e pubblicate per la prima volta nel 1970. Nella prima storia, Corto si trova protagonista di una spettacolare caccia al tesoro dall'epilogo affascinante e imprevedibile in compagnia di Rasputin e Miss Ambiguità di Poincy. Nella seconda, il marinaio di Malta viene colpito da un proiettile, perde la memoria e si trova coinvolto in una vicenda intricata la cui protagonista, stavolta, è una bellissima ragazza.
Seguono poi le storie Nel nome di Allah misericordioso e compassionevole (ambientata nel 1918 in Africa e pubblicata per la prima volta nel 1972) e Côtes de nuit e rose di Piccardia, dove si assiste alla caduta del Barone Rosso per colpa di un solo proiettile. Rispetto agli altri tre volumi, i disegni di quest'ultima storia hanno linee meno pulite. Ma questo, nel complesso, non inficia il valore dell'edizione.
La qualità della carta e di stampa, la composizione e i risvolti di copertina dimostrano quanta attenzione ci sia dietro questo progetto. Che, fra l'altro, comprende anche il volume Periplo Segreto (catalogo ragionato dell’opera di Hugo Pratt, iniziato da Lizard nel 2005 con Periplo Immaginario), che accompagna una grande mostra in corso a Cherbourg, in Francia, e che raccoglie la produzione più intima di Pratt.
Una vignetta tratta da Hugo Pratt - Corto Maltese. Per colpa di un gabbiano
Infine, Sandokan. Qui Pratt rivisita il classico di Salgari, Le tigri di Mompracem. Concepita per il “Corriere dei Piccoli” nel 1971, l’opera scomparve prima di essere pubblicata. E sarà presentata ufficialmente domani alla Libreria Rizzoli di Milano da Alfredo Castelli, Pietro Gerosa, Mino Milani e Matteo Stefanelli.

articoli correlati
Libri, sogni, viaggi. Il ritorno di Hugo
L'esplosione degli originali
Hugo Pratt - Periplo immaginario

gianluca testa


I Tascabili Pratt
Rizzoli Lizard, Roma
Pagg. 40, € 6
Info: la scheda dell'editore


[exibart]


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Gianluca Testa
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alfredo Castelli, Hugo Pratt, Matteo Stefanelli, Mino Milani, Pietro Gerosa
 

trovamostre
@exibart on instagram