fashion_mostre - L'Atelier degli Oscar - Gorizia, Palazzo Attems-Petzenstein 3037 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
fotografia
PAUSE
DI ATTENZIONE
reading room
senti chi parla
ALLONS ENFANT/7
Exibart.segnala
sondaggio
Il DDL della “Buona Scuola” promette il ritorno della storia dell'arte nelle classi, l'equiparazione dei diplomi di Accademie di Belle Arti e istituti legati ai Beni Culturali alle lauree tradizionali, oltre che l'assunzione di 100mila precari. Che ne pensate?
• Senza un investimento culturale più complessivo possono fare ben poco le ore di storia dell'arte nelle scuole; idem l'occupazione scarsa per chi esce da istituti legati ai Beni Culturali
• Una buona notizia che agirà alla base del futuro dell'arte e della cultura
• Aspettiamo una prossima riforma
• Non cambierà nulla come al solito e per ogni assunto ci sarà un nuovo precario in arrivo
• Le ore di storia dell'arte in alcuni istituti equivalgono alla ricreazione: tanto valeva non reinserirle e far studiare altro
recensioni
rubriche
         
 

fashion_mostre
L'Atelier degli Oscar
Gorizia, Palazzo Attems-Petzenstein

   
 Opere d’arte che s’indossano. Sotto i riflettori, lo sfarzo e la bellezza dei costumi del grande cinema. Raccontato attraverso la produzione di uno fra i più celebrati atelier di sempre: la sartoria Tirelli...  
 
pubblicato
Il salone centrale del Palazzo Attems-Petzenstein si apre con una scena spettacolare: otto manichini fanno rivivere la principesca cerimonia dell’incoronazione di Ludwig di Baviera. Velluto rosso, morbido, intensamente luminoso, cangiante, e tanto oro conferiscono divina regalità al sovrano e al gruppo di damigelle: il mantello del re è ricamato in canutiglia oro, bordato e foderato d’ermellino bianco.
Un capolavoro di Piero Tosi, che assieme a Gabriella Pescucci, Milena Canonero, Danilo Donati, Maurizio Millenotti rappresenta la prestigiosa Sartoria Tirelli, l’atelier di costumi per il cinema più famoso al mondo (ha collaborato con registi come Visconti, Fellini, Scorsese, Gibson), fondato a Roma nel 1964 per opera di Umberto Tirelli.
Nel bell’allestimento progettato da Flora Brancatella, la mostra presenta i pluripremiati costumi di 34 film, quattro dei quali Piero Tosi - Costume per Il Gattopardo - 1964 - attrice Claudia Cardinale(Il Casanova, L’età dell’innocenza, Il paziente inglese e di Marie Antoinette) hanno meritato l’Oscar. Come sostiene la curatrice Raffaella Sgubin, i costumisti scrivono il film, “combinano forme, tessuti e colori il cinema trasforma l’abbigliamento in un sistema di segni di significato storico sociale che lo sguardo congiunto della cinepresa e dello spettatore reinventano, rielaborato e decodificato ciascuno a suo modo”.
Il percorso conduce verso altre meraviglie, fra cui l’indimenticabile abito di Piero Tosi indossato da Claudia Cardinale nel ballo del Gattopardo, in organza avorio a righini lucidi e opachi, ornato di ruches e montato su base di seta verde. Di grande effetto i costumi usati da Judy Dench in L’importanza di chiamarsi Ernest, come l’abito da giorno composto da giacca e gonna con inserti di quattro tipi di stoffa, poi coordinato da un collo in piume di struzzo; e notevoli i vestiti di Gabriella Pescucci per L’età dell’innocenza, abito da sera con corpetto in raso di seta rosa salmone.
Sala dopo sala si rivive l’incanto di film celebri come Medea, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, Morte a Venezia, C’era una volta in America, L’età dell’innocenza, Anna Karenina o La leggenda del pianista sull’oceano. Infine, di particolare sfarzo il costume indossato da Donald Sutherland per Il Casanova di Fellini: abito in tre pezzi composto da marsina e pantaloni in faille di seta rosa ricamata su crine di soutache e ciniglia rosa. Il gilet in taffettà cangiante rosa, pantaloni moiré rosa. Jabot e cadute ai polsi in pizzi argento e nastri di raso rosa.
Piero Tosi - Costumi per Ludwig di Baviera - 1972 - attore Helmut Berger
Elegante e seducente, proprio come il nobile veneziano.

articoli correlati
I magnifici abiti di Missoni
Roberto Capucci a Gorizia

loredana marano
mostra visitata il 10 giugno 2009


dal 28 aprile al 20 settembre 2009
L’atelier degli Oscar. I costumi della sartoria Tirelli per il grande cinema
a cura di Raffaella Sgubin
Palazzo Attems-Petzenstein
Piazza De Amicis, 2 - 34170 Gorizia
Orario: da martedì a venerdì ore 10-13 e 14-18; sabato e domenica ore 10-19
Ingresso: intero € 6; ridotto € 4
Catalogo Edizioni dei Musei Provinciali di Gorizia
Info: tel. +39 0481547541; fax +39 0481531798; musei@provincia.gorizia.it; www.provincia.gorizia.it


[exibart]


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di loredana marano
vedi calendario delle mostre nella provincia Gorizia
registrati ad Exibart per continuare a consultarlo gratuitamente
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Danilo Donati, Flora Brancatella, Gabriella Pescucci, Judy Dench, Maurizio Millenotti, Milena Canonero, Piero Tosi, Raffaella Sgubin

trovamostre