Fino al 23.IX.2001 - La collezione Borgia: curiosità e tesori da ogni parte del mondo - Na... 3107 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
24/06/2019
A Lucca torna LuBi, la Biennale internazionale della carta. Aperte le iscrizioni per partecipare all’evento
22/06/2019
L'Adidas ha annunciato una capsule collection omaggio a Keith Haring
21/06/2019
La scuola di Twin Peaks verrà demolita a luglio
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 23.IX.2001
La collezione Borgia: curiosità e tesori da ogni parte del mondo
Napoli, Museo Archeologico

   
 Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli apre le porte alla straordinaria raccolta di tesori appartenuta al Cardinale Stefano Borgia...  
 
pubblicato
Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli apre le porte alla straordinaria raccolta di tesori appartenuta al Cardinale Stefano Borgia (1731-1804) inaugurando la mostra “La collezione Borgia: curiosità e tesori da ogni parte del mondo”; organizzata sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Soprintendenza Archeologica per le province di Napoli e Caserta, in collaborazione con l’Associazione Civita.I Santi Giovanni Battista e Antonio; Marcantonio Aquili, 1514.
Grazie ad una straordinaria e meticolosa curiosità per gli oggetti provenienti da ogni angolo della terra, il Cardinale raccolse antichità egizie, greche, volsche, etrusche, romane, arabe, indiane, dipinti medievali ed oggetti liturgici, facendo della sua dimora di Velletri (Roma) il primo esempio di casa-museo, simbolo di una cultura e di un interesse enciclopedico ed universale.
L’intera collezione andò dispersa ai primi dell’Ottocento in diversi musei e collezioni private. Riunito per la prima volta nel Palazzo Comunale di Velletri (dal 31 marzo al 3 giugno 2001), il prezioso tesoro del Cardinale è composto da 400 pezzi, molti dei quali inediti, come un Marcantonio Aquili firmato e datato 1514, un’icona creteGlobo celeste in ottone se del XV secolo, un’Adorazione dei Magi quattrocentesca. La mostra completa il nucleo già cospicuo delle antichità borgiane presenti a Napoli. Esposte opere provenienti dal Museo Pigorini di Roma, dal Museo Missionario Etnologico del Vaticano, da Velletri e dalla sala 7 del Museo di Capodimonte di Napoli, che dal 1996 è dedicata a pezzi della collezione Borgia e comprende il cosiddetto “Museo Sacro”.
Il percorso espositivo si snoda tra le curiosità del Mondo Antico, passando per l’Oriente, fino agli oggetti del Mondo Nuovo. I nuclei principali della mostra sono: lo Studio, con la rara serie di codici in varie lingue; il medagliere, segno delle passioni erudite del Cardinale; le sale dedicate alle antichità greche, volsche, etrusche e romane; il Museo Sacro con dipinti medievali, oggetti di oreficeria, avori e vetri inviati al Borgia dalle missioni cattoliche. L’iter rispecchia in pieno gli interessi del Borgia: dalle testimonianze di vita quotidiana all’archeologia cristiana; dalla riconsiderazione estetica dell’arte medievale alla curiosità verso miti e riti di altre confessioni religiose. Una novità assoluta sono i ritratti degli amici del Cardinale. La mostra è impreziosita da pezzi unici quali: la chartha borgiana, primo papiro giunto dall’Egitto in Occidente; Euntes in mundum universum praedicate evangelium; Gaetano Lapis,1770il codice liturgico di Alessandro VI Borgia che ancora oggi il Papa usa per la messa della notte di Natale e l’unica lettera autografa pervenutaci di Raffaello Sanzio, posseduta dal Cardinale. Altro esemplare unico è la prima rappresentazione cartografica conosciuta dell’Oceania datata alla seconda metà del seicento. L’intera mostra ricostruisce e recupera una pagina importante della nostra storia: quella del collezionismo e della museografia.




Articoli Correlati
La Mostra di Velletri

Ilaria Santucci
mostra visitata in anteprima stampa



Napoli
LA COLLEZIONE BORGIA: CURIOSITA’ E TESORI DA OGNI PARTE DEL MONDO
Museo Archeologico Nazionale, Piazza Museo, 19. tel. 081.440166
Fino al 23 settembre 2001, dalle 9,00 alle 19,30 (escluso il martedì)
Il sabato, escluso il mese di Agosto, orario prolungato fino alle 22,30.
Biglietto L. 14.000 (mostra e museo).
Informazioni e Prenotazioni: 848800288, per i cellulari 0639967100
Visite su prenotazione per gruppi (max 30 persone):
Mostra L. 100.000
Mostra + visita a tema sul collezionismo nel Museo Archeologico Nazionale L. 160.0000
Curatori: Anna Germano e Marco Nocca
Catalogo: Electa Napoli
Ufficio Stampa Civita: Barbara Izzo tel. 06.692050220 e-mail izzo@civita.it

Ufficio Stampa Electa Napoli: Stefania Milano 081.7614682 e-mail press@ena.it


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Barbara Izzo, Raffaello, Raffaello Sanzio
 

2 commenti trovati  

21/09/2001
Virgilio
Tra arraffare e collezionare con amore e parsimonia ce ne corre mio caro.Ad arraffare sono stati coloro che ci hanno spogliato di queste ricchezze:francesi e inglesi.

02/09/2001
Michele Gentile, Napoli Perth Italia Australia
http://digilander.iol.it/dreamstheory
Questo Cardinale Borgia arraffava veramente di tutto !!!!
Ma messo a confronto con alcuni personaggi dei nostri giorni diventa quasi un benefattore.


Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram