in fumo_vitamina f - Giovani fumettisti affamati di gloria - 3 3102 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.loves - Centrale Fies
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

in fumo_vitamina f
Giovani fumettisti affamati di gloria - 3

   
 A distanza di tempo, riprende il viaggio tra i giovani fumettisti. Con due libri e altrettanti format completamente diversi: quello ormai molto di moda della graphic novel e, a seguire, una piccola antologia di autori... davide calì 
 
pubblicato

Negli ultimi tempi, sempre più spesso ci sembra di vedere, tra gli album a fumetti degli autori italiani, storie ambientate in città. Nel senso di città reali, dove le città è parte della storia. Anzi, dove l’intera storia ruota intorno alla città, ai suoi umori, alla sua gente.
Prospettive, di Paola Cannatella, racconta la Catania di Agata. Una ragazza innamorata e confusa, la cui storia scorre sulle pagine dell’albo raccontata da diversi punti di vista, diverse prospettive. I disegni dell’autrice ricordano un po’ lo stile di Vanna Vinci, che invece nei suoi fumetti ha spesso raccontato Bologna. Chine di Caterina CariotiLa storia è una storia come tante di quelle proposte dai manga, ma che raccontate dai giovani autori italiani sembrano sempre meno efficaci.
Burumballa, invece, è una nuova collana di Tunuè (a cura di Salvo d’Agostino e Lorenzo Sartori) che di recente ha concluso, insieme agli altri autori che ne erano fondatori, l’avventura fumettistica de I cani fanno fumetto. I presupposti sono quelli di una collana a tema, e quello di questo primo numero, Sangue del mio sangue, sono gli antenati.
Gli autori (Stefano Barresi, Giangiacomo Pucci, Caterina Carioti, Luigi Zetti, Christian Lattuada, Giovanni Garattoni e Tizio 0.32) lo affrontano aprendo l’album dei ricordi di famiglia e raccontando vicende di storia personale legate alla vita nei campi e agli anni della guerra, riportando in alcuni casi leggende di paese o brani in dialetto.
Mentre Paola Canantella racconta la sua generazione con una graphic novel, genere ormai di moda, i giovani autori di Burumballa si misurano con il fumetto attraverso le storie dei propri avi, realizzato un’antologia come era di moda qualche anno fa.
Nell’uno e nell’altro caso i risultati non sembrano troppo interessanti. Avendo letto di tutto, difficilmente ci si entusiasma davvero per qualcosa di nuovo. Un elemento positivo che accomuna tutti gli autori è l’abbandono definitivo della scuola bonelliana (che, diciamolo, ha ormai stancato) in favore di stili diversi che, per quanto modaioli, si allontanano dagli stereotipi del vecchio fumetto italiano e perlomeno avanzano verso nuovi stereotipi.
Burumballa n. 1. Sangue del mio sangue
Il salto in avanti questi ragazzi dovrebbero farlo con le storie. Il fumetto invecchia rapidamente e, a dirla tutta, graphic novel e storie di vita vera cominciano a stufare.

articoli correlati
Giovani fumettisti affamati di gloria - 1
Giovani fumettisti affamati di gloria - 2
L'immaginario di Tunué

davide calì

la rubrica in fumo è diretta da gianluca testa


Paola Cannatella - Prospettive
Tunué, Latina 2009
Pagg. 128, € 13
ISBN 9878889613573
Burumballa n. 1. Sangue del mio sangue
Tunué, Latina 2009
Pagg. 148, € 12,50
ISBN 9788889613726
Info: la scheda dell'editore

[exibart]



strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di davide calì
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Caterina Carioti, Christian Lattuada, davide calì, Giangiacomo Pucci, gianluca testa, Giovanni Garattoni, Lorenzo Sartori, Luigi Zetti, Paola Cannatella, Salvo d’Agostino, Stefano Barresi, Vanna Vinci
 

trovamostre
@exibart on instagram