didattica_interviste - Under18 3049 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/05/2019
Ai Weiwei mette a dura prova la Kunstsammlung di Dusseldorf
17/05/2019
Artists Development Programme 2019. Tra i vincitori del concorso anche Pamela Diamante
17/05/2019
Sull'isola greca di Delo sbarcano le opere di Antony Gormley
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

didattica_interviste
Under18

   
 In occasione della mostra Lo specchio animale in corso alla Civica di Modena, siamo andati a conoscere Sonia Fabbrocino, curatrice del progetto didattico Under18 Annalisa Trasatti 
 
pubblicato

Come è nato il progetto Under18 e come si colloca all'interno della politica educativa della Galleria Civica di Modena?

Under18 è nato nel 2006 dall'incontro con Angela Vettese, direttrice della Galleria Civica di Modena fino al 2009, che ha condiviso e sostenuto la proposta di attivare un servizio educativo gratuito rivolto agli adolescenti, a partire dall’arte contemporanea. Una vera novità nell'ambito dei percorsi didattici tradizionali, in quanto vede lavorare in sinergia scuola e museo per una fascia di pubblico difficilmente coinvolgibile per età e interessi.

 

Come nasce ogni progetto specifico e quali i contatti/influssi del mondo del museo e della scuola?

Under18 ha una natura interdisciplinare dalla valenza educativa e formativa ed è rivolto ai ragazzi e alle ragazze tra gli 11 ai 18 anni delle scuole secondarie di primo e secondo grado del Comune di Modena. Ogni laboratorio si struttura partendo dalle mostre allestite in Galleria, che di volta in volta offrono spunti tematici e suggeriscono l'utilizzo di linguaggi che vengono poi rielaborati e tradotti in modo personale dai ragazzi. È fondamentale chiedersi quale sia l’azione che stimola tale capacità interpretativa e la successiva trasformazione in significato. Nella sua particolare applicazione, l'esperienza si integra in maniera ottimale con la programmazione scolastica in quanto contribuisce a sviluppare competenze trasversali alle discipline tradizionali, rende gli studenti protagonisti e offre originali spunti di riflessione. Le forme, i linguaggi e i contenuti dell’arte contemporanea rappresentano un'occasione di confronto e di crescita personale.

Laboratorio Under 18 - Immagini di un viaggio epico - mostra di Mimmo Paladino - Galleria Civica di Modena
Come definirebbe la sua metodologia, gli obiettivi e le finalità?

Si tratta di un particolare approccio didattico-espressivo, dalla forte valenza soggettiva; l’azione metodologica utilizza la potenzialità evocatrice dell’incontro con le opere degli artisti, queste ultime intese come strumento di introspezione e di esplorazione della propria interiorità. Questa azione implica vari passaggi: incontro percettivo ed emotivo dei ragazzi con l'opera d'arte, sua decodifica attraverso un'interazione dinamica, identificazione e sviluppo di un pensiero creativo e simbolico. Ciò consente di sperimentarsi nei diversi linguaggi espressivi ed estetici, grafici e pittorici, video-fotografici, installativi, poetico-narrativi, facendo altresì emergere l’identità del singolo in relazione all'identità del gruppo. I ragazzi, creando una nuova opera che scaturisce da quella originale senza però imitarla, divengono gli autori-protagonisti del proprio apprendimento. La finalità è di sollecitare nei ragazzi un processo creativo che li stimoli e motivi a far emergere la capacità di esprimersi, di decodificare i propri sentimenti, pensieri ed emozioni, di tradurre le suggestioni nate dalla visione di una mostra d'arte, di sperimentare direttamente la produzione di elaborati, di fissare un’immagine evidenziando le diverse sensibilità e stati d'animo. Questo in una dimensione generale di valorizzazione della propria identità e autostima.

Laboratorio Under 18 - Campi cromatici - mostra di Khatarina Grosse - Galleria Civica di Modena
Come si è svolto, in pratica, l'attuale laboratorio in mostra, sul bestiario fantastico?

L’elemento narrativo è l’identità visiva, che trae ispirazione dalle suggestioni della mostra Pagine da un bestiario fantastico. Disegno italiano nel XX e XXI secolo, prodotta dalla Galleria Civica e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Il laboratorio ha permesso di lavorare sui temi del bestiario inteso come viaggio visionario e fantastico alla ricerca di un linguaggio estetico volto a tradurre l'originale e duale conflitto uomo-bestia, istinto-ragione ecc., in cui, simbolicamente, l’immagine animale della natura istintuale converge e si fonde con l’immagine di sé. Il risultato sarà la produzione di rappresentazioni che mettano in scena ritratti di un sé fantastico, in una sorta di autobiografia visiva di bizzarre metamorfosi: evocando, nelle loro espressioni, qualità e comportamenti umani e animali, i ragazzi metteranno in scena i propri vizi e virtù, attualizzando un individuale repertorio fantastico e ironico.

 

Progetti e collaborazioni futuri?

La nuova direzione che a breve si insedierà alla guida della Galleria Civica, in base ai programmi e alle modalità organizzative e strutturali che riterrà opportuno avviare, valuterà come proseguire e quali eventuali elementi di novità introdurre al progetto Under18,  affermatosi in questi anni come un appuntamento atteso e partecipato.   

 

articoli correlati

La recensione della mostra

 

a cura di annalisa trasatti

 

 


Galleria Civica d’Arte Moderna – Progetto Under18
a cura di Sonia Fabbrocino

Info: tel. +39 0592032911; fax +39 0592032919; galcivmo@comune.modena.it; www.comune.modena.it/galleria

[exibart]



strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Annalisa Trasatti
vedi calendario delle mostre nella provincia Modena
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Angela Vettese, annalisa trasatti, Sonia Fabbricino
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram