fino al 9.VI.2010 - Domenica Regazzoni - Bologna, Stefano Forni 3079 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/03/2019
Lacoste omaggia Keith Haring con una nuova capsule collection
26/03/2019
La casa di Philip Roth a New York è in vendita
26/03/2019
Addio ad Andrea Emiliani. Si spegne una voce forte della storia dell’arte italiana
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 9.VI.2010
Domenica Regazzoni
Bologna, Stefano Forni

   
 Quando musica e arte si fondono e danno vita a creazioni intrise di memoria. Il passato riaffiora dagli strumenti musicali. Trasformati in opere d’arte, intonano mute melodie... cecilia gamberini 
 
pubblicato

Domenica Regazzoni (Valsassina, Lecco, 1953) torna sulla scena bolognese con nuovi lavori ispirati al tema a lei particolarmente caro della liuteria. Nelle stanze della Galleria Stefano Forni prendono posto le opere dell’artista, esemplari significativi di un percorso che si manifesta in un trionfo creativo di creazioni sculturee, Monoprint in carte di cotone, opere pittoriche e Composizioni polimateriche tra cui una selezione delle opere nate dall'ascolto dei testi del cantautore bolognese Lucio Dalla. La semplicità affettiva con cui si esprime riesce a convertire la profondità dei testi di Dalla in toni azzurrati, in Henna, e astrazioni oniriche che, nonostante trascendano il figurativo, tradiscono un insolito carattere familiare.
La sensibilità artistica di Regazzoni si è affinata nel tempo in unione al ricordo del padre Dante Regazzoni, che appare persistente nel suo immaginario. Domenica Regazzoni - Henna - 1998 - tecnica mista su tavola - cm 25,5x15,5Così, attraverso un personalissimo processo di sublimazione del dolore, assembla e scolpisce irreali strumenti musicali: canta melodie senza parole, alla ricerca di un percorso preferenziale per toccare le corde dell’animo. Un lavoro in dialogo continuo con lo spettatore, del quale resta coinvolta tutta la sfera sensoriale ed emotiva: si muovono lievi i polpastrelli sulla raffinatezza di un faggio levigato, gli occhi si colmano dei colori pastellati di un’incisione, il profumo di un legno elegante si effonde nelle narici, mentre ci s’immerge nella grandezza della natura e le note commoventi del suono di un violino. Uno strumento misterioso, generato dalle mani del padre liutaio, che conosceva il valore di ogni singolo materiale, di ogni ricciolo di legno, delle sfumature della vernice, assemblati per giungere a quel traguardo di straordinaria perfezione materica e musicale.
La musica da espressione artistica non tangibile assume finalmente concretezza visiva e tattile, splendida nella lucentezza di un bronzo e calda nelle venature ramificate del legno appartenente a una Stele che sostiene delle morbide volute si violino.
Impossibile non tener conto di quanto l’opera di Regazzoni sia misteriosa. Domenica Regazzoni - Composizione n. 2 - 2007 - collage polimaterico - cm 30x23Come il suono del violino non grida, ma sussurra una delicata melodia, un canto interiore che si fonde con modulazioni vellutate, di cui solo con attenzione si riesce a percepirne l’unicità, grazie a toni pastello e trucioli che ricordano il calzante movimento della mano del padre. Passeggiando tra queste composizioni ci si sente coinvolti in questo squisito equilibrio, dove ogni elemento curvilineo e spruzzata dorata acquista un valore speciale, quello dei sentimenti più veri. Così la magia che crea l’opera dell’artista cattura la sfera sensoriale, grazie alla straordinaria capacità di tradurre il ritmo in immagine.
A completamento dell’esposizione un filmato realizzato da Fabio Olmi.

articoli correlati
Una personale fiorentina

cecilia gamberini
mostra visitata il 22 maggio 2010


dall'otto maggio al 9 giugno 2010
Domenica Regazzoni - Musica e Silenzio
Galleria Stefano Forni

Piazza Cavour, 2 (zona via Farini) - 40124 Bologna
Orario: da martedì a sabato ore 10-12.30 e 16-19.30
Ingresso libero
Catalogo disponibile
Info: tel./fax +39 051225679; arte@galleriastefanoforni.com; www.galleriastefanoforni.com

[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di cecilia gamberini
vedi calendario delle mostre nella provincia Bologna
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: cecilia gamberini, Dante Regazzoni, Domenica Regazzoni, Fabio Olmi, Lucio Dalla, Stefano Forni
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram