L’ultimo Cobra, morto in Francia Corneille 3063 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

L’ultimo Cobra, morto in Francia Corneille

   
   
 
pubblicato

Corneille
Era l'ultimo dei protagonisti del movimento Cobra ancora in vita, e ne era stato nel 1948 uno dei fondatori, con quel nome di successo tratto dalle prime lettere di COpenaghen, BRuxelles e Amsterdam. Ma con lui se ne va in assoluto uno degli ultimi grandi artisti dell'avanguardia novecentesca.
Nato a Liegi (Belgio) nel 1922, Corneille, pseudonimo assunto da Guillaume Cornelis Van Beverloo, è morto ieri in Francia, a Auvers-sur-Oise, dove risiedeva da diversi anni, dopo aver assunto la nazionalità olandese.
Formatosi artisticamente ad Amsterdam ed inizialmente affine al Surrealismo, dopo la guerra fondò appunto - insieme ad artisti come Asger Jorn, Karel Appel, Constant ed altri - Cobra, gruppo che si opponeva alla cultura razionalista occidentale. Il movimento, che fra le sue fila annoverava anche diversi poeti, si sciolse nel 1951. Dopo il trasferimento a Parigi, Corneille iniziò a collezionare arte africana, e diverse influenze del suo carattere primitivo iniziarono a comparire nelle sue opere. Altri viaggi importanti per lo sviluppo del suo percorso furono quelli compiuti nelle Antille e in America latina.

[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Asger Jorn, Guillaume Cornelis Van Beverloo, Karel Appel
 

2 commenti trovati  

16/09/2010
maria spinaci
Le è sfuggito.....che gli artisti da lei citati si sono uniti al gruppo CoBrA in un secondo momento.Come giustamente cita l'articolo soprascritto Corneille era l'ultimo CoBrA ancora in vita;un grande artista protagonista indiscusso dell'arte dal dopo guerra ad oggi.Purtroppo in Italia troppo spesso si affrontano con estrema superficialità lo studio o l'analisi delle grandi avanguardie Europee.Non c'è da stupirsi...solo due anni fà in occasione del sessantesimo anniversario della fondazione del gruppo CoBrA,un noto mensile diarte,dedicò la copertina all'evento, tralasciando,nelle numerose pagine dell'articolo di dedicare il giusto spazio ad un cofondatore dello storico gruppo CoBrA,limitandosi,in un trafiletto bordo pagina di citarne il nome tra l'altro storpiandolo.Ci ha lasciati un grande artista ...poeta del colore.Grazie Maestro che la tua anima riposi in pace.

07/09/2010
max tomasinelli, italia/belgio
http://www,maxtomasinelli.com
se non mi è sfuggito nulla Pierre Alechinsky, Olivier Strebelle, (e anche Jacques Colonne e
Joseph Noiret) sono ancora tutti al mondo!



Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram