in fumo_interviste - Beatles a fumetti 3119 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.loves - Centrale Fies
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

in fumo_interviste
Beatles a fumetti

   
 A 50 anni dalla loro nascita, esce un volume a fumetti sui Beatles. Una raccolta di tutte (o quasi) le trasposizioni dei Fab Four. Un volume che porterà forse a una mostra multimediale e che ha già partorito un sito dedicato... Gianluca Testa 
 
pubblicato
Esce oggi in libreria, edito da Skira, Beatles a fumetti. No, non si tratta di un'opera fatta di tavole inedite. Non è una biografia disegnata dei quattro di Liverpool e neppure un volume di fiction. Beatles a fumetti è una raccolta di tutto ciò che è stato pubblicato a fumetti sui Fab Four dal 1963 a oggi. Un'opera che segue un criterio filologico puntuale e che tralascia solo pochi materiali. Ma nulla andrà disperso. Perché è già attivo un sito dedicato, perché forse ci sarà una seconda edizione, perché più probabilmente sarà allestita anche una mostra.
Il volume in questione, presentato in anteprima assoluta nei giorni di Lucca Comics & Games 2010, è un libro prezioso, di grandi dimensioni, cartonato e con una copertina di lusso. Le pagine sono stampate su una carta opaca che ricorda appunto quella dei fumetti. Contiene poco testo e molte immagini, tavole e illustrazioni. Elementi, questi, che lo rendono particolarmente appetibile. Anche per l'appeal mediatico che un prodotto del genere è capace di suscitare a 50 anni dalla nascita dei Beatles.
Le due uniche pecche? Non aver offerto la traduzione dei molti testi in inglese e aver scritto con continuità, su due pagine, le introduzioni alle varie epoche cui si fa riferimento. Il volume del libro, infatti, non rende sempre fruibile la lettura come si dovrebbe. Ma tutto è migliorabile. Quindi, detto questo, ci avviciniamo alla doppia intervista con gli autori i due musicologi Enzo Gentile e Fabio Schiavo.

Voi non siete due autori di fumetti, bensì due esperti di musica. Quindi com'è nata l'idea di un volume sui Beatles?
Fabio Schiavo
: Mentre ascoltavamo musica parlavamo della mia collezione di fumetti. Eravamo a un concerto dei Chumbawamba organizzato proprio da Enzo Gentile. Gli ho detto dei miei albi sui Beatles, e la domanda naturale che ci siamo posti è stata: "Perché non facciamo un libro?”.

Beatles a fumetti, The Dandy - 1963Una raccolta voluminosa e preziosa. Cosa contiene?
Enzo Gentile
: È una traiettoria grafica di questi ultimi 47 anni. Cioè dal 1963, anno in cui è uscito il primo fumetto dedicato ai Beatles, fino a oggi. La chiave di lettura è ovviamente cronologica, ma attraversa diverse latitudini, perché in tutto il mondo c'è materiale a disposizione per la raccolta. Dal Sudamerica alla Groenlandia, dagli Stati Uniti all'Australia, passando per la Scandinavia e naturalmente l'Italia. Il materiale è davvero tanto. Lo abbiamo setacciato e sintetizzato, scegliendo poi con particolare attenzione di raccontare e esprimere la grande varietà di autori e editori che hanno raccontato la storia dei Beatles, musicisti ed eroi del loro tempo. Abbiamo pubblicato quasi tutto, lasciando molto spazio alle immagini e pochissimo al testo.

Quanto lavoro accompagna una ricerca così complessa?
F.S.
: La raccolta è stata composta in circa 6 anni e si è estesa via via. Come tutte le raccolte non può mai dirsi conclusa. È un ciclo infinito, tant'è che un paio di pezzi non siamo riusciti a trovarli e probabilmente non li troveremo mai. La selezione è stata fatta a tavolino. Abbiamo valutato le opere più rappresentative e divertenti. Non pensando agli albi a fumetti come a qualcosa di intoccabile. Li ho anche fatti leggere a mio figlio e ne ho filtrato le reazioni. Quando sghignazzava voleva dire che quello era il fumetto giusto. Volevamo raccontare il fenomeno Beatles allontanandoci dai soliti canoni, spesso storicizzati. L'obiettivo è che i lettori possano apprezzare il lavoro e al tempo stesso divertirsi.

L'oggetto della vostra ricerca è senz'altro interessante e mediaticamente attraente. Quale immaginate possa essere la risposta del pubblico?
E.G.
: Pensiamo che possa incuriosire sia gli amanti del Beatles (e ce ne sono molti) sia gli appassionati di fumetti, un universo per me un po' sfuggente. Avendo presentato il prodotto a Lucca Comics & Games, dove il pubblico è tanto e molto attento, crediamo di aver creato un ponte ideale.

I linguaggio spesso di completano. E queste due arti, musica e fumetto, anche nei giorni del festival lucchese hanno trovato il loro punto d'unione con Vasco Brondi e Andrea Bruno, con Simone Cristicchi (che fu anche allievo di Benito Jacovitti) e Niccolò Storai...
E.G.
: La cosa sorprendente è che i Beatles, già nel '63, stimolavano un tipo di fantasia rimasta intatta nel tempo. Questa continuità ci solletica e ci conforta. Significa infatti che questi due linguaggi si completano. E quei quattro personaggi di Liverpool, grazie al fumetto, verranno eternati. Noi, molto umilmente, abbiamo fatto da tramite. Siamo come dei traghettatori dal mondo della fantasia all'universo più concreto della musica. Accendendo la radio, infatti, un pezzo dei Beatles lo si incontra sempre.
F.S.
: Ciò che poi non è stato detto, è che i Beatles erano dei fanatici lettori di fumetti. Erano cresciuti leggendoli, perché quella era la cultura di quegli anni. E così è stato per molti. Non esiste quindi la differenza fra cultura alta e cultura bassa. La musica è cultura, il fumetto è cultura, tutto è cultura. E' qualcosa che esiste ma che si può mostrare da un altro punto di vista.

Beatles a fumetti a Lucca Comics & Games
Qualcosa che la gente deve ancora capire. È un problema di educazione. Ma torniamo ai Beatles a fumetti. Trattandosi di una ricerca ancora in corso, come si svilupperà il progetto?

F.S.
: Esiste un sito dove pubblicheremo gli aggiornamenti (thebeatlescomics.com) e stiamo valutando la possibilità di allestire una mostra con un'ulteriore selezione, accompagnata da video e quindi multimediale, magari proprio a Lucca Comics & Games.
E.G.
: Fra l'altro, al di là di Yellow Submarine, dei Beatles uscirono anche molti cartoni animati. Quindi ci sarebbe una sponda con l'animazione, molto florida negli Stati Uniti a partire dalla metà degli anni ‘60. Estenderemmo il progetto dalla carta allo schermo. Il percorso è interessante. Ci proveremo.

articoli correlati
In 135mila per i comics

a cura di gianluca testa


Enzo Gentile & Fabio Schiavo - Beatles a fumetti
Skira, Milano 2010
Pagg. 240, € 39
ISBN 8857208008
Info:
la scheda dell'editore

[exibart]

 

 



strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Gianluca Testa
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Andrea Bruno, Benito Jacovitti, Enzo Gentile, Fabio Schiavo, gianluca testa, Niccolò Storai, Simone Cristicchi, Vasco Brondi
 

trovamostre
@exibart on instagram