fino al 15.I.2011 - Garth Weiser - Torino, Norma Mangione 3276 utenti online in questo momento
exibart.com
community
Reading Room
Senti chi parla / Maria Grazia Carriero, Paolo Carta e Angela Colonna
Reading Room
Allons Enfants/3
Senti chi parla
recensioni
rubriche
argomenti
classifiche
acuradi...
curator parade
antidoping
artist parade
cerca persone
notizie recenti

fino al 15.I.2011
Garth Weiser
Torino, Norma Mangione

Schemi lineari in bianco e nero, sagome colorate e foglie di rame. Astrazioni che partono da frammenti di loghi tratti dalla comunicazione. Interrogandosi su un’idea di modernismo...
pubblicato martedì 30 novembre 2010

Se con Kit Craig e Nick Laessing Norma Mangione apriva delle interpretazioni sull’attuale e possibile evoluzione della scultura, con Bernd Ribbeck e Garth Weiser la galleria sembra invece volgersi a riflessioni sul mezzo pittorico e il suo dispiegarsi.
Con una direzione sempre più chiara e determinata, la galleria diventa testimone e portavoce di linguaggi e tendenze straniere che difficilmente troverebbero altra presenza in sedi italiane. Molto lontana dalla cosiddetta "nuova scuola torinese” - che in Daniele Galliano, Pierluigi Pusole, sino al più giovane Manuele Cerutti, individua una sua precisa linea espressiva - la pittura di Garth Weiser (Helena, Montana, 1979; vive a New York) Garth Weiser - Smoochy - 2010 - acrilico su tela - cm 101x76 - courtesy Norma Mangione Gallery, Torinoè a metà tra l’evoluzione grafica e il design modernista. Le opere, pur consapevoli della propria collocazione nel tempo, ripercorrono le prime storiche campagne pubblicitarie, sia con influenze pop che neo-costruttiviste.
I primi lavori dell’artista americano si pongono come la traduzione in scala monumentale di nature morte, il cui volume, definito da contorni netti, costituisce l’elemento formale di collegamento con la tradizione modernista. Nelle opere più recenti, invece, si manifesta l’esplorazione di materiali e superfici che coniugano gesto e pensiero. Verso un’effettiva oggettualizzazione del dipinto, che non è più limite spaziale e finestra sul mondo, ma frammento di mondo esso stesso.
Rivisitando la scultura di Jasper Johns, le pitture di Weiser uniscono logotipi tecnologici come il Beta della Sony, creando una sorta di nostalgia che, tipica del postmoderno, si esprime attraverso il frammento e la citazione. Negli acrilici su tela, caratterizzati da un uso predominante del rosso, cerchi-oblò di egual misura contengono inserti di pittura espressionista - riconducibili inevitabilmente a Pollock - e ritagli dal tono optical. In altre tele, gli schemi in bianco e nero - dipinti o plasmati con foglie di rame e argento - costituiscono la "maschera” di una trama predeterminata, o di una fotografia su cui l’artista interviene sovrapponendo piani stilisticamente diversi.
Garth Weiser - Avant Garde - veduta della mostra presso Norma Mangione Gallery, Torino 2010
Ben informato sulla storia dell’arte, ma forse non ancora così padrone da sapersene affrancare, Weiser crea un mix di esperienze del passato in opere certamente calibrate e controllate, ma dal risultato prevedibile. Occultando al tempo stesso la gestualità e dunque la presenza "segnica” e irripetibile dell’autore. Nessuno stupore, quindi, come contemporaneamente non si legge alcuna novità rispetto alle urgenze che una lingua stantia - come la pittura purtroppo appare oggi - potrebbe contrariamente generare nella necessità di farsi sentire.

articoli correlati
Intervista con Kit Craig

Craig e Laessing da Norma Mangione
Ribbeck a Torino

claudio cravero
mostra visitata il 20 novembre 2010


dal 6 novembre 2010 al 15 gennaio 2011
Garth Weiser - Avant Garde
Norma Magione Gallery
Via Matteo Pescatore, 17 (zona Piazza Vittorio) - 10124 Torino
Orario: da martedì a sabato ore 15.30-19.30 e su appuntamento
Ingresso libero
Info: tel. +39 0115539231; info@normamangione.com; www.normamangione.com

[exibart]


1 commento trovato 

30/11/2010
turin
cosiddetta "nuova scuola torinese”?????

ma cosa scrivete!!!


speed-news
  Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Editoriale e Direttore Responsabile: Adriana Polveroni
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - f.pazzagli@exibart.com - adv@exibart.com - Fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com - Fax: 06/89280277