Vis-à-Vis 3107 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
10/12/2018
Il Premio Fabbri si apre alla fotografia. Ecco i vincitori della sesta edizione
09/12/2018
La storia della grafica dal XIX secolo ai giorni nostri, nei due nuovi volumi editi da Taschen
08/12/2018
Al Castello di Rivoli, Milovan Farronato e Carolyn Christov-Bakargiev ricordano Chiara Fumai
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Vis-à-Vis

   
 I lavori di Angelo Bellobono e Vania Comoretti a confronto.
La galleria Whitelabs propone una doppia personale dei due giovani artisti che indagano in maniera diametralmente opposta l'arte del ritratto..
 irene falck 
 
pubblicato
Vis-à-Vis. Angelo Bellobono. About Freedom & Vania Comoretti. Iride a cura di Nicola Davide Angerame è un progetto che nasce con la mostra di due giovani artisti, per la prima volta insieme, e per la prima volta in una personale a Milano. "La mostra propone l'incontro tra questi due artisti molto diversi, spiega il curatore, che partono da posizioni diametralmente opposte". Vania Comoretti (Udine, 1975) – artista udinese, vincitrice della Prima edizione del Premio Saatchi Showdown – propone un progetto limite che analizza, e contemporaneamente viviseziona attraverso il disegno il volto con particolare attenzione alle sfumature dell'iride. "Il disegno va oltre l'iperrealismo, ricorda Angerame, per sfociare nell'ultra-drammatico, dove la pelle viene ritratta in ogni sua minima sezione, anzi aggiungendo informazioni alla realtà". L'artista presta un'attenzione maniacale al dettaglio, a ogni increspatura del volto, e risolve il disegno in un ultrarealismo al limite della mappatura genetica. Il gioco di intersezioni tra ritratti non è solamente una questione di assonanze estetiche. L'artista non si limita ad analizzare il colore delle iridi, come superfici private della loro tridimensionalità e divenute pure palette di colore, ma ripercorre le vicende familiare dei protagonisti. È pur sempre vero che il colore degli occhi subisce geneticamente la pressione dell'incontro tra individui, ma l'artista vuole Angelo Bellobono - about freedom #03 (julian) 2011 120x120 cm acrilico su telaandare oltre. Vania Comoretti analizza il suo iride e trova gli stessi colori e le stesse nervature degli occhi della nonna materna e del padre. "L'iride di Vania, precisa Angerame, è frutto di una mescolanza tra i due iridi. Nel progetto il disegno diviene una messa al microscopio di queste entità biologiche, ma anche emotive perché appartengono a un gruppo familiare." L'analisi antropometrica subisce una battuta d'arresto dove subentrano i legami familiari. I legami di natura sono per l'artista sempre anche emotivi. L'anello di congiunzione tra i due artisti è il volto: duro e impenetrabile, nel primo caso; disteso e immateriale, nel secondo. Angelo Bellobono (Nettuno, 1964) infatti antepone l'universale all'individuale, ma il suo paesaggio di riferimento è sempre quello del volto. Il progetto dell'artista parte dal trattato di John Stuart Mill, On Liberty. La serie tuttavia fa parte di una ricerca intrapresa dieci anni fa sul concetto di identità. I personaggi ritratti hanno un'identità ben precisa, pur sempre riconducibile all'ideale di libertà. L'artista si muove con assoluta disinvoltura tra diverse epoche e tra sistemi di pensieri, alla ricerca del concetto di libertà. Da Assange a Stuart Mills, da Obama a Aung San Suu Kyi; per arrivare a una ricostruzione del volto del primo Uomo Europeo emigrato 35.000 anni fa dall'Africa in territorio rumeno.
Vania Comoretti - after trittico (elemento dell’installazione IRIDE) 2011 acquerello, china e pastello su carta cm 27 x 20)
Ironia della storia, ma anche ironia del destino. Figure di uomini, scevri di qualsivoglia accessorio o colore, sono affiancati a un disegno minuzioso, attento al più piccolo dettaglio e nervatura del volto umano. Perché spogliare le figure di uomini illustri che senza il loro ruolo sociale non incarnerebbero il concetto di libertà? La pittura è sempre un mistero nel momento in cui la si comincia, risponde Angelo Bellobono.


articoli correlati:


Vania Comoretti Genova, Guidi & Schoen

Vania Comoretti Genova, Guidi & Schoen
Titled/Untitled Roma, Wunderkammern
Angelo Bellobono Napoli, Changing Role
Angelo Bellobono Roma, Cantine B.o.x.



a cura di irene falck



dal 9 aprile al 7 maggio 2011

Vis-à-Vis. Angelo Bellobono. About Freedom & Vania Comoretti. Iride

a cura di Nicola Davide Angerame

Galleria Whitelabs 

Via G. Tiraboschi, 2 - Milano

Orario: da martedì a sabato ore 11-13 e 14-19

Info: tel. +39 346 4711 759;
pr@whitelabs.it; www.whitelabs.it



[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di irene falck
vedi calendario delle mostre nella provincia Milano
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Angelo Bellobono, irene falck, John Stuart Mill, Nicola Davide Angerame, Vania Comoretti
 

1 commento trovato 

02/05/2011
angelo bellobono
Magari fossi un giovane artista.

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram