"Anticipo di Biennale" domani al MACRO: Gianfranco Baruchello in conversazione con Carolyn... 3239 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
PAUSE
DI ATTENZIONE
ALLONS ENFANT/13
IN RICORDO DI MARIO ONOFRI
I GALLERISTI SI RACCONTANO/4
reading room
Exibart.segnala
sondaggio
Il DDL della “Buona Scuola” promette il ritorno della storia dell'arte nelle classi, l'equiparazione dei diplomi di Accademie di Belle Arti e istituti legati ai Beni Culturali alle lauree tradizionali, oltre che l'assunzione di 100mila precari. Che ne pensate?
• Senza un investimento culturale più complessivo possono fare ben poco le ore di storia dell'arte nelle scuole; idem l'occupazione scarsa per chi esce da istituti legati ai Beni Culturali
• Una buona notizia che agirà alla base del futuro dell'arte e della cultura
• Aspettiamo una prossima riforma
• Non cambierà nulla come al solito e per ogni assunto ci sarà un nuovo precario in arrivo
• Le ore di storia dell'arte in alcuni istituti equivalgono alla ricreazione: tanto valeva non reinserirle e far studiare altro
recensioni
rubriche
         
 

"Anticipo di Biennale" domani al MACRO: Gianfranco Baruchello in conversazione con Carolyn Christov-Bakargiev

   
   
 
pubblicato

Gianfranco Baruchello - Cimitero di opinioni, 1972 (foto Claudio Abate)

Lo si da tra i nomi degli artisti del prossimo Padiglione Italia, curato da Bartolomeo Pietromarchi. E forse non è un caso che domani Gianfranco Baruchello, artista livornese classe 1924, romano di adozione, converserà proprio al MACRO con Carolyn Christov-Bakargiev, colei che l'ha portato all'ultima edizione di Documenta, inserendolo nella "Rotunda" del Fridericianum, il cervello dell'esposizione, scrigno del museo tedesco che è stato oggetto di file impressionanti e che racchiudeva il "best of" del pensiero teorico a partire dal quale era stata sviluppata la manifestazione. Un posto d'onore per Baruchello, una carriera iniziata al fianco di Marcel Duchamp e John Cage e passata per una sterminata produzione che ha coinvolto negli anni i medium più differenti, compresa l'esperienza di "Agricola Cornelia", quando alle porte di Roma iniziò, negli anni '70, una sorta di happening-coltivazione agricola, per una riflessione sul prodotto e il valore artistico. Domani, dunque, sarà probabilmente una sorta di momento anticipatore, una quadratura del cerchio intorno al tanto mistero che aleggia sulla Biennale di Pietromarchi, e forse anche sul futuro di un altro museo romano, il MAXXI, dove i rumors danno Christov-Bakargiev tra i favoriti per la nuova direzione. In tutti i casi si tratta della definitiva consacrazione per Baruchello, che fu anche uno dei repechage di Francesco Bonami per la sua mostra "Italics" a Palazzo Grassi di Venezia, nel 2008. Appuntamento alle 18, ognuno con i propri sospetti.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart per continuare a consultarlo gratuitamente
invia la notizia ad un amico

trovamostre