Sei Star o Stunt? “Circuito Off” lancia la sua prima campagna di crowdfunding. Con benefit... 6158 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
fotografia
PAUSE DI ATTENZIONE
senti chi parla
READING ROOM
CURATORIAL PRACTISES
Exibart.segnala
sondaggio
Il DDL della “Buona Scuola” promette il ritorno della storia dell'arte nelle classi, l'equiparazione dei diplomi di Accademie di Belle Arti e istituti legati ai Beni Culturali alle lauree tradizionali, oltre che l'assunzione di 100mila precari. Che ne pensate?
• Senza un investimento culturale più complessivo possono fare ben poco le ore di storia dell'arte nelle scuole; idem l'occupazione scarsa per chi esce da istituti legati ai Beni Culturali
• Una buona notizia che agirà alla base del futuro dell'arte e della cultura
• Aspettiamo una prossima riforma
• Non cambierà nulla come al solito e per ogni assunto ci sarà un nuovo precario in arrivo
• Le ore di storia dell'arte in alcuni istituti equivalgono alla ricreazione: tanto valeva non reinserirle e far studiare altro
recensioni
rubriche
         
 

Sei Star o Stunt? “Circuito Off” lancia la sua prima campagna di crowdfunding. Con benefit annessi per il pubblico del teatro

   
   
 
pubblicato

il teatro di Palazzo Grassi, ristrutturato da Tadao Ando

Che ne sarebbe del cinema senza i suoi attori, le sue star, i suoi registi? Che ne sarebbe del cinema senza i suoi produttori, i suoi stunt, i suoi runner? Ma soprattutto, che ne sarebbe del cinema senza il suo pubblico? Sale vuote, produttori sul lastrico, registi senza storie da raccontare, attori costretti ad ammirarsi allo specchio. Ed ecco che salta fuori una magia: il crowdfunding. Il sostegno dal basso, divenuto celebre in Italia con Bartolomeo Pietromarchi che ha indetto una campagna di finanziamento per il suo Padiglione Italia, continua a battere terreno e stavolta è un'altra istituzione veneziana a proporlo come modalità per il proprio sviluppo. Per il primo anno "Circuito Off” lancia una campagna per aiutare a sostenere le spese del Festival, e a mantenere elevata la qualità dell'evento, che tornerà a partire dalla fine di agosto al teatrino di Palazzo Grassi, recentemente ristrutturato da Tadao Ando. 
«L’occasione per voi spettatori è di trovarvi per una volta al di là dello schermo diventando i nostri runner, stunt, director, star. La vostra occasione per diventare parte integrante del nostro progetto» si legge nelle note di diffusione dell'iniziativa. Ognuno potrà sentirsi personalmente responsabile della riuscita del Festival, donando un contributo economico che ne finanzi la produzione e ovviamente ricevendo qualcosa in cambio: in proporzione alla quota donata vi saranno trattamenti speciali con i quali l'organizzazione dimostrerà la sua riconoscenza. Attraverso il link al sito Kapipal, www.kapipal.com/circuitooff, potrete essere un tassello degli 11mila e 750 euro richiesti. I giorni a disposizione per donare sono ancora più di 50. Decidete voi se essere Star, o stunt. Ma quello che vi si chiede è ancora, nel nero dell'economia e dei fondi mancanti per la cultura, di essere i pigmalioni dell'oggi. 
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart per continuare a consultarlo gratuitamente
invia la notizia ad un amico

trovamostre