A TEATRO/I FESTIVAL 3069 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/06/2019
Sull’isola di Than Hussein Clark con Catherine David. Talk da KURA
20/06/2019
Le proiezioni sui monumenti di Londra per promuovere il nuovo album di Thom Yorke
20/06/2019
La pistola con cui si uccise Vincent van Gogh è stata venduta all'asta
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

A TEATRO/I FESTIVAL

   
 di Giulia Alonzo
Ed ecco a voi la Toscana, regione ad alto tasso festivaliero
 Giulia Alonzo 
 
A TEATRO/I FESTIVAL
pubblicato

La Toscana è centro di creazione e promozione artistica, territorio fervido che in estate si anima di festival. Ieri, 15 luglio, ne sono iniziati tre, diversi tra loro per le proposte e per i target ai quali si rivolgono. La scelta è dunque ampia, capace di soddisfare la sete di cultura di molti.
A Nord, vicino a Viareggio, precisamente a Torre del Lago, va in scena dal 1930 il Festival Puccini, la grande kermesse estiva di opera lirica tra le più importanti in Italia e l'unica al mondo interamente dedicata al compositore toscano. 
La Tosca, per la regia di Enrico Vanzina nel tradizionale allestimento della Fondazione Festival Pucciniano, apre questa 62° edizione di rassegna che vede il  grande teatro dei "Quattromila”, che tiene fino a 3400 spettatori, nel paesaggio amato dal musicista lucchese la sua cornice storica. 
Giacomo Puccini è la figura chiave di questa piccola comunità e molte delle sue caratteristiche e attrattive ruotano attorno alla figura del compositore: nel 1938 al nome Torre del Lago è stato aggiunto quello di Puccini (sulle carte è infatti riportato Torre del Lago Puccini); Simonetta Puccini, nipote del Maestro gestisce la Casa Museo, dove sono custodite le spoglie del musicista e dove è possibile ammirare cimeli legati alla sua vita. 
Insomma, per gli amanti dell'opera, e di Puccini, una tappa obbligatoria. 

Cantiere Internazionale d'arte

A Montepulciano, in provincia di Siena, è iniziato invece il 41° Cantiere Internazionale d'Arte, manifestazione nata nel 1976 per mano del compositore Hans Werner Henze con la volontà di fare di Montepulciano un'officina per giovani artisti perché, come redatto nel Manifesto dell'ottobre del 1989: "Al centro di tutte le attività dovranno trovarsi la comunicazione e il tentativo di elaborare e sperimentare nuove vie di comunicazione artistica”.
Arti visive, concerti sinfonici, danza contemporanea, musica da camera, opera lirica, performance, prosa e workshop in quindici giorni di non stop creativo, che invadono ogni angolo del paese, dal chiostro del comune al Teatro Poliziano, sconfinando nei comuni limitrofi, allargando la creazione a tutta la provincia senese. 
Roland Böer, direttore artistico succeduto a Vincent Monteil, propone un festival centrato sul rapporto tra natura e tecnologia, con spettacoli che si muovono tra tradizione e avanguardia, per un pubblico curioso di scoprire le nuove tendenze italiane e straniere.

Kilowatt festival

"È tempo di risplendere” è la citazione di una poesia di Amelia Rosselli, e i due direttori artistici di Kilowatt Festival – L'energia della scena contemporanea, Lucia Franchi e Luca Ricci, hanno pensato e deciso di usarla come slogan per la 14° edizione. Questo 2016 vuole essere per Kilowatt il tempo di un cambiamento: una rassegna più ricca, un coinvolgimento artistico più ampio (con 50 compagnie presenti in 9 giorni di manifestazione), con la voglia di risollevarsi e posizionarsi come kermesse di spessore nel panorama dei festival estivi. 
Kilowatt è unico nel suo genere: i fondatori hanno pensato bene di coinvolgere gli abitanti di Sansepolcro, cittadina vicino Arezzo che ospita il festival. E fin qui tutto nella norma, molte associazioni si muovono con la voglia di far partecipare il territorio circostante: la peculiarità sta nel tipo di coinvolgimento. I biturgensi selezionati, i cosiddetti Visionari, sono chiamati a scegliere gli spettacoli per il programma del festival. Un coinvolgimento diretto che eleva il pubblico a giuria critica.
Dal dicembre 2014 è tra i protagonisti del progetto di cooperazione europea "Be SpectACTive” che coinvolge 11 realtà sul tema della partecipazione del pubblico nello spettacolo dal vivo. 
Rispetto agli altri due festival citati, Kilowatt ha un formato più pop, con nomi più conosciuti e spettacoli per un pubblico più ampio. 

E ora non resta che scegliere.

62° Festival Puccini
15 luglio – 13 agosto 2016
Per maggiori informazioni:
http://www.puccinifestival.it

41° Cantiere Internazionale d'Arte
Natura e Tecnologia
15 - 31 luglio 2016
Per maggiori informazioni:
http://www.fondazionecantiere.it/it/

Kilowatt Festival – L'energia della scena contemporanea
15 – 23 luglio 2016
Per maggiori informazioni:
http://www.kilowattfestival.it

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Giulia Alonzo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram