Venezia 73/7. Il mondo dei senza confini sul podio, con Elio Germano. Ecco i vincitori del... 3117 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci vince l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
13/12/2018
Milano da bere? No, “Milano da Vinci”. Apre il concorso dedicato alla città di Leonardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Venezia 73/7. Il mondo dei senza confini sul podio, con Elio Germano. Ecco i vincitori della prima edizione del concorso "MigrArti"

   
   
 
Venezia 73/7. Il mondo dei senza confini sul podio, con Elio Germano. Ecco i vincitori della prima edizione del concorso "MigrArti"
pubblicato

C'era da aspettarselo: No Borders - Un mondo dei migranti in realtà di Haider Rashid con la partecipazione di Elio Germano (nelle foto), uno dei film più chiacchierati in laguna, anche per la sua possibilità di visione a 360 gradi è il vincitore della prima edizione del premio MigrArti alla 73esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. A sceglierlo la giuria guidata dal regista Ferzan Özpetek e composta da Enrico Magrelli, critico cinematografico, Mauro Valeri dell'Unar, Paolo Masini del MiBACT e il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, che hanno dovuto dire la loro sui nuovi italiani del cinema, in 16 produzioni in lista.  
A Naufragio con spettatore di Fabio Cavalli è andata la menzione speciale documentari mentre nella sezione fiction è un ex aequo tra Amira di Luca Lepone e Babbo Natale di Alessandro Valenti.
I tributi sono stati assegnati a loro volta con un premio-simbolo: la statuetta rappresenta infatti un'Italia unita da Nord a Sud, da Lampedusa a Merano, in nome dell'integrazione, ideata dalla studentessa Viktoria Tribus, che ha vinto il concorso "Un logo per Migrarti" del MiBACT, e realizzata dall’ebanista di Lampedusa, Francesco Tuccio, usando il legno originale delle barche dei migranti naufragate nel Mediterraneo. «Con il progetto Migrarti stiamo cercando di colmare un colpevole ritardo e favorire la conoscenza delle tante culture e delle diverse comunità che vivono in Italia», aveva detto negli scorsi giorni, presentando il Premio, il Ministro Dario Franceschini.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram