No Limits, Mario Testino - Kunstforeningen, Copenaghen 3080 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

No Limits, Mario Testino
Kunstforeningen, Copenaghen

   
  Micol Balaban 
 
No Limits, Mario Testino - Kunstforeningen, Copenaghen
pubblicato

L’istituto d’arte moderna Kunstforeningen GL STRAND, situato in pieno centro a Copenaghen, apre per la prima volta le porte al fotografo Mario Testino. Considerato uno dei più celebri fotografi di moda esistenti, Testino, nato in Perù nel 1954 da madre irlandese e padre italiano, si trasferisce a Londra nel 1976 dove inizia il suo percorso come fotografo di moda e di ritratti, lavorando per alcune testate come Vogue, Elle e Vanity Fair. La sua iniziazione al mondo della moda nasce e cresce lungo 35 anni di carriera, snodandosi tra numerosissime collaborazioni con alcuni dei più grandi stilisti mondiali del calibro di Louis Vuitton, Burberry, Gucci, Dolce&Gabbana, Emporio Armani, Roberto Cavalli, Valentino, Calvin Klein, Yves Saint Laurent, Estée Lauder, Givenchy, Versace e Michael Kors. 
La fama di Mario Testino, la sua bravura, il suo occhio attento e innovativo, l’approccio al contempo amichevole e professionale, lo rendono sempre più conosciuto e apprezzato ai più, permettendogli di avere come soggetti dei propri lavori alcune delle più grandi icone della moda e del mondo pop, sino ad arrivare a ritrarre i membri di svariate famiglie reali, di cui si ricorda un famoso shooting – commissionato da Vanity Fair nel 1997 – dedicato interamente a Lady Diana, che il fotografo ricorda così sul Wall Street Journal del 19 Aprile 2013: "One of my greatest experiences in life was photographing Princess Diana. It’s not only that the experience itself was amazing, but she opened a door for me because I then started photographing the royal families of Europe extensively…this brings out my love for tradition, for a way of showing family and the longevity of people”. 
I suoi scatti diventano così una firma riconoscibile, dotata di una complessiva matura consapevolezza, che assumono una luce interessante anche agli occhi dei non appassionati della moda, tanto che gli vengono dedicate diverse mostre personali in numerosi musei internazionali, tra cui alla National Portrait Gallery di Londra (2002), al Tokyo Metropolitan Museum of Photography (2004), al NRW Forum a Düsseldorf (2007), al Museo Thyssen-Bornemisza a Madrid (2010), allo Shanghai Art Museum (2012), al Museum of Fine Arts di Boston (2012), al Dallas Contemporary (2012), al MALBA di Buenos Aires (2014) e alla Kunstbibliothek – Staatliche Museen zu Berlin (2015). 


MARIO TESTINO. NO LIMITS, COLPO DI INSTALLAZIONE 2016 © TORBEN ESKEROD

Quest’anno invece, per la prima volta in Danimarca, con la personale "No Limits" molti dei suoi lavori vengono esposti presso la Kunstforeningen GL STRAND di Copenaghen La mostra ha alla base tre temi principali: la Moda, il Ritratto e il Nudo, ognuno dei quali è sviluppato su uno dei piani della struttura; qui Testino riunisce immagini iconiche di top model, musicisti, attori, attrici e membri di famiglie reali. L’esibizione ci mostra così un corpo d’opere che oppone costantemente i limiti e le regole di questo particolare genere fotografico, mostrandoci le contaminazioni tra i diversi linguaggi visivi. Il fil rouge che connette questi scatti tra loro è una bellezza seducente e sfacciata, che trascende la persona ritratta, portando alla luce energia, sensualità e positività. Suzy Menkes, Direttore Internazionale di Vogue parla del fotografo in questi termini: "Testino’s skill is first and foremost to catch the moment and to bring out the humanity in his subjects”; i modelli ritratti sembrano, infatti, essere completamente a proprio agio davanti alla macchina fotografica, concedendoci una sincera umanità. 
Nella prima area della mostra – quella dedicata alla Moda – troviamo alcuni lavori editoriali di fashion magazines, che vivono a confine tra nuda provocazione e calda intimità. Qui veniamo spinti sotto lo sguardo malizioso e sicuro di alcuni miti della moda, come Kate Moss e Naomi Campbell, modelle con le quali il fotografo collabora da anni. 
Nella seconda zona della mostra Testino affronta i Ritratti Reali e L’Alta Moda, in cui sono esposte, tra le tante, alcune fotografie appartenenti al celebre shooting di Lady D, del principe William e Kate Middleton e dei diversi membri della famiglia reale di Danimarca. Inoltre, vediamo immortalate in alcuni fastosi interni famose attrici come Nicole Kidman e Sienna Miller con indosso dei magnifici abiti principeschi, che ci rimandano a mondi fantastici e suggestivi.
La terza parte è invece dedicata al soggetto favorito da Testino: il Nudo. L’artista, prendendo ispirazione dalla scultura classica e dai grandi pittori del passato, usa le lenti della propria macchina fotografica per esaltare le forme del corpo, tessendo così le lodi alla bellezza femminile, giocando con le ombre maliziose, con la nitidezza dei colori e studiando attentamente la reazione della luce sulle superficii e sull’epidermide, come solo un maestro della fotografia può fare.  
Tutto questo è No Limits. No Limits come percorso visivo che riassume ed esalta un ventennio di carriera fotografica; No Limits come senso di superamento del limite e come senso di sconfinamento tra le forme d’arte e del corpo; No Limits come sperimentazione e come infinita libertà; No Limits come gioco che travalica i caratteri del tempo e dello spazio per elogiare il fascino dell’imperfezione umana. 

Micol Balaban
mostra visitata il 31 agosto

Dal 13 maggio al 18 settembre 2016
Mario Testino, No Limits 
Kunstforeningen, Copenaghen


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Micol Balaban
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram