Come può agire l’arte contemporanea nella crisi europea dei rifugiati? Se ne discute giove... 3116 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/01/2019
Andy Wharol diventa un fumetto: la vita del genio della Pop Art narrata da Typex
16/01/2019
Al British Museum avevano in collezione un’arma letale ma credevano fosse un antico vaso
16/01/2019
A Roma, nuovo spazio dedicato alla fotografia. Apre Le Petit Atelier
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Come può agire l’arte contemporanea nella crisi europea dei rifugiati? Se ne discute giovedì a Villa Medici, con l’artista Bryan McCormack

   
   
 
Come può agire l’arte contemporanea nella crisi europea dei rifugiati? Se ne discute giovedì a Villa Medici, con l’artista Bryan McCormack
pubblicato

Proseguono i giovedì di Villa Medici, intorno alle "Questions d’art", e oltre al prossimo appuntamento con la Roma Napoleonica, nella conferenza della storica dell’arte Ilaria Sgarbozza, ci sarà la possibilità di scendere più nell'attualità, dalle 20.30 con la presentazione del progetto "Yesterday/Today/Tomorrow" (nelle foto) dell’artista Bryan McCormack.
Il tema? Che cosa e qual è il ruolo dell’arte contemporanea nella crisi europea dei rifugiati?
Lontano dal bombardamento di immagini che ci travolge quotidianamente, Bryan McCormack intende l'arte come la possibilità di comprendere la vita dei rifugiati in maniera diversa da quella offerta dai media "tradizionali”, che lo hanno portato a immaginare e ideare opere "socialmente e politicamente impegnate”. Nato a Dublino e residente a Parigi, McCormack porterà gli spettatori al cospetto di pitture e stratificazioni, allontanamento fotografico, per calarsi in una riflessione più brillante.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram