Fino al 29.IV.2017 - The Hidden Dimension - Chapter I - Marignana Arte, Venezia 3108 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/12/2018
Stranger Things, dalla serie tv al videogioco in 16-bit
18/12/2018
Oscar 2019: Dogman fuori dalle nomination come miglior film straniero
17/12/2018
Scoperta in Egitto la tomba di un alto sacerdote, perfettamente conservata dopo 4mila anni
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 29.IV.2017
The Hidden Dimension - Chapter I
Marignana Arte, Venezia

   
  chiara vedovetto 
 
Fino al 29.IV.2017 - The Hidden Dimension - Chapter I - Marignana Arte, Venezia
pubblicato

Nella galleria di Dorsoduro va in scena il primo atto de La dimensione nascosta, un progetto espositivo in due tempi incentrato sull’analisi tra opera, ambiente e fruitore, ispirato dal libro dall’antropologo statunitense Edward T. Hall The hidden dimension.
Sotto la guida di Clara Tempestini, che ha curato il primo capitolo, le opere di Vanessa Safavi, Tyra Tingleff, CCH, Laura Renna, Francesco Candeloro ed Enrico Boccioletti dialogano, interrogandosi sul senso della distanza, partendo dalla disciplina prossemica introdotta da Hall. Un’indagine volta a comprendere in che modo queste dimensioni nascoste, rilevabili attraverso i sensi e i sentimenti, influenzino la nostra esistenza, attraverso l’applicazione inconscia, nascosta, di distanze di sicurezza, vicinanze, tensioni, tra persone, ambienti, opere d’arte, dettate da fattori culturali, storici, esperienziali, dalle geografie di vita. 

The hidden dimension, installation view, Francesco Candeloro, Tyra Tingleff, Laura Renna

Lo stesso spazio della galleria è coinvolto in questa riflessione, con le sue peculiarità, la sua struttura, la relazione che scaturisce dal rapporto lo spazio antico e il restauro moderno, tra l’ambiente, le opere e il fruitore. Attirano e respingono gli specchi di CCH; autentici objec trouve dove il nastro adesivo militare (s)compone la parola Reinassance, impedisce il riflesso, annulla la funzione primaria (e la tentazione del selfie di rito). Disorienta e distorce la distanza, in relazione alle Linee siamesi di Francesco Candeloro dove la composizione cromatica da un lato si raccoglie, dall’altra si moltiplica in un caleidoscopio iridescente.
Grove di Laura Renna ci invita dentro una foresta in sospensione, fatta di luci riflesse e ombre proiettate. Si propone come punto di vista da cui osservare i lavori di Vanessa Safavi, che ingabbia un foglio di silicone tra vetro e cornice, in antitesi con le  stratificazioni di colore ad olio su lino di Tyra Tingleff e il mondo digitale manipolato da Enrico Boccioletti, dove sparisce l’identità del ritratto, sostituita da una randomica associazione di immagini, nomi, indirizzi e cifre. 
Testimonianze di questo primo capitolo saranno ancora rintracciabili quando, il 10 maggio, inaugurerà il secondo capitolo. Toccherà ad Ilaria Bignotti presentare le dimensioni nascoste, attraverso i lavori di Paola Anziché, Maurizio Donzelli, Arthur Duff, Aldo Grazzi, Sophie Ko e Verónica Vázquez.

Chiara Vedovetto
mostra visitata il 13 aprile

Dall’11 febbraio al 29 aprile 2017
The hidden dimension
Marignana Arte, 
Dorsoduro, 141
Rio Terà dei Catecumeni, Venezia
Orari: martedì e mercoledì dalle 14:00 alle 18:30, da giovedì a sabato dalle 11:00 alle 13:30 e dalle 14.30 alle 18:30
Info: www.marignanaarte.it
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di chiara vedovetto
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram