Addio a Liu Xiaobo, attivista e Premio Nobel per la Pace 3119 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.loves - Centrale Fies
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Addio a Liu Xiaobo, attivista e Premio Nobel per la Pace

   
   
 
Addio a Liu Xiaobo, attivista e Premio Nobel per la Pace
pubblicato

È scomparso oggi, a 61 anni, Liu Xiaobo, attivista, scrittore e Premio Nobel per la Pace nel 2010. 
Xiaobo era stato arrestato nel 2008 e condannato a 11 anni di reclusione, in seguito alla suo ruolo chiave nella pubblicazione di Charta 08, un manifesto sottoscritto il 10 dicembre e pubblicato online da 303 intellettuali e attivisti per i diritti umani cinesi. Per l’aggravarsi delle condizioni di salute era stato trasferito in un ospedale nella città di Shenyang, dove è stato in cura dagli ultimi giorni di giugno. Xiaobo, infatti, lottava contro un cancro al fegato in fase già avanzata che, alla fine, ha avuto la meglio. 
Nacque nel 1955 a Changchun, conseguì il dottorato in letteratura all'Università di Pechino nel 1984, esercitando come visiting professor in molti atenei stranieri, come la Columbia University e l’Università di Oslo. Nel 1989, tornò in Cina per partecipare alle proteste di piazza Tienanmen, dove riuscì a far evitare il massacro, convincendo gli studenti a lasciare il campo. Da quel momento, un lunghissimo e aspro confronto con il Partito, con frequenti periodi di carcere. Controverse le sue posizioni in politica estera, dal sostegno alla guerra in Iraq alle accuse contro i palestinesi, che comunque non hanno inficiato la sua candidatura al Premio Nobel. «La campagna per il rispetto e l’applicazione dei diritti umani fondamentali è stata portata avanti da tanti cinesi e Liu è diventato il simbolo principale di questa lotta», motivava la giuria.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram