Nuove prospettive per il Madre. Massimo Osanna, Sylvain Bellenger e Bice Curiger, nel Comi... 3122 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Nuove prospettive per il Madre. Massimo Osanna, Sylvain Bellenger e Bice Curiger, nel Comitato del museo napoletano

   
   
 
Nuove prospettive per il Madre. Massimo Osanna, Sylvain Bellenger e Bice Curiger, nel Comitato del museo napoletano
pubblicato

Una scelta strategica, che punta a formare un fronte di azione compatto ma diffuso sul territorio. Massimo Osanna, Direttore generale del Parco Archeologico di Pompei, Sylvain Bellenger, Direttore generale del Museo e Real Bosco di Capodimonte, e Bice Curiger, Direttrice della Fondazione Vincent Van Gogh di Arles, sono stati nominati dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, quali membri del Comitato Scientifico per l’arte e la cultura della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee. Così, i direttori dei due maggiori attrattori della Campania e della Fondazione istituita nel 2014 e vicina al Van Gogh Museum di Amsterdam, resteranno in carica tre anni, a titolo gratuito, nell’organico del Madre, andando ad affiancare Hou Hanru, Direttore artistico del MAXXI-Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, e Gianfranco Maraniello, Direttore del MART-Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, in carica dal 2012. Una scelta che apre interessanti prospettive non solo dal punto di vista metodologico, considerando l’eventualità di una commistione tra l’archeologia e le prestigiose collezioni dei musei, ma anche istituzionale, visto il dialogo che andrà a instaurarsi tra le componenti regionali e statali. Una piattaforma integrata e dai confini ampi, entro la quale le possibilità di intervento sembrano poter avviare una intensa stagione di collaborazioni, proseguendo nella direzione intrapresa da Andrea Viliani, direttore della Fondazione e del Museo di via Settembrini dal 2013 e ormai prossimo al termine del mandato. 
‹‹In queste nomine si può leggere, oltre che la propensione internazionale del Madre, il rafforzamento della intensa collaborazione già avviata con Pompei, con cui stiamo lavorando a Pompei@Madre. Materia archeologica, in programma per il prossimo autunno, e del dialogo, sempre più coinvolgente, tra le collezioni e la programmazione rivolta alla contemporaneità di Capodimonte e Madre. E ci spingono a confermare il massimo impegno nel concorso allo sviluppo civile, culturale e sociale del territorio, in sinergia con le altre istituzioni culturali che operano in Campania››, ha affermato Pierpaolo Forte, presidente della Fondazione Donnaregina. Giunge al termine l’incarico di Andrea Bellini, direttore del CAC-Centre d’Art Contemporain di Ginevra e co-curatore della mostra di Roberto Cuoghi attualmente in corso al Madre, e Johanna Burton, Direttore e Curatore dell’Education and Public Engagement al New Museum di New York, con i quali ‹‹la Fondazione Donnaregina continuerà a confrontarsi nella prospettiva di ulteriori collaborazioni››, ha concluso Forte.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram