Claudia Pagès Rabal 3084 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/03/2019
Una nuova identità per l'ex Manifattura Tabacchi di Cagliari. 5mila euro al vincitore
23/03/2019
Un nuovo investitore per Wopart. Alberto Rusconi punta sulla fiera di Lugano
22/03/2019
Il Design Museum di Londra dedica una grande mostra a Stanley Kubrick
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Claudia Pagès Rabal

   
 Emissions, fool and care è il lavoro che Claudia Pages Rabal presenta a Liveworks. In linea con la sua ricerca sempre incentrata su come le strutture pre-organizzate influiscono sulle interazioni e sulle relazioni umane, questa performance chiude un percorso di riflessione sulla lingua madre e la lingua acquisita e su come la distanza tra le due si fonte continua di alienazione e isolamento.   
 
Claudia Pagès Rabal
pubblicato

Nome, cognome, data e luogo di nascita
«Claudia Pagès, 1990, Barcellona».

In quale epoca e luogo vorresti essere nata?
«15:10, Barcellona»

Quale è la prima cosa che fai appena sveglia?
«Guardo che ora è».

Qual è il luogo che preferisci nella tua città?
«Le panchine»

Quali sono i tuoi riferimenti visivi?
«Non capisco veramente le immagini».

Esiste un limite che non oltrepasseresti mai? Quale?
-

Cosa è la fatica per te?
«La fatica è quando sono nata».

Quale credi che sia la forza del tuo progetto per Live Works?
«Il cemento».

Cosa ti aspetti da questi giorni di permanenza?
«Imparare, riformulare, incontrare persone, nuotare»

Un aggettivo che descriva il tuo "Supercontinent" ideale:
«Caldo (cutaneo e climatico)».


Roberta Pucci

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram