Fino al 27.VII.2017 - Gerardo Cibelli, Unfurniture - Dino Morra Arte Contemporanea, Napoli 3151 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 27.VII.2017
Gerardo Cibelli, Unfurniture
Dino Morra Arte Contemporanea, Napoli

   
  danilo russo 
 
Fino al 27.VII.2017 - Gerardo Cibelli, Unfurniture - Dino Morra Arte Contemporanea, Napoli
pubblicato

Fare arte tenendo conto dell'occhio dell'osservatore è la ragion d'essere che motiva le scelte curatoriali di Dino Morra, che ha affidato il suo Floor Space all'artista salernitano Gerardo Cibelli (1972). Tra i vari spazi in cui è articolata la Galleria, la scelta dell'artista è caduta sull'ingresso, sul luogo delle potenzialità che accoglie lo spettatore con strutture colorate, moduli dal ritmo cromatico ed oggetti dall'aspetto ludico che non corrispondono a nessuna funzione specifica prestabilita.
L'artista crea una macchina scenica dai tratti visionari, tutto è pensato per risvegliare il bambino che è in noi. Cibelli fa arte con il riciclo dei rifiuti urbani, legni recuperati e lavorati, ex cornici consumate dagli agenti atmosferici, un vero e proprio gioco di costruzioni a grandezza naturale, un "giardino d' infanzia” racchiuso in uno spazio espositivo, ottenuto grazie all' assemblaggio di moduli lavorati che esaltano le potenzialità conoscitive del gioco rispetto al linguaggio. «È una poetica racchiusa solo nella tecnica e se traspare un messaggio politico, si racchiude in una metafora di fare riciclo», ci ha detto. «I miei lavori sono "superfurniture”, strutture che hanno perso la loro utilità e funzione originale, oggetti inutili come espressione possibile dell'utile», ha sottolineato.

null
Gerardo Cibelli, Unfurniture, vista della mostra, Dino Morra Arte Contemporanea

L' occhio di un pubblico adulto viene stimolato dai colori che invitano a una scoperta partecipata della realtà stimolando facoltà come quella dell’esercizio tattile, costruzione e decostruzione. Il visitatore si trova di fronte a una realtà materica che gli permette di ricostruire un mondo giocoso intorno a sé, con un rinnovato stupore ed un'infantile meraviglia.
Le opere si propongono come un sottile e delicato dialogo interiore con le geometrie che diventano vive: pittosculture sulle pareti, scultopitture sul pavimento e oggetti senza un apparente senso, collocati simmetricamente come facenti parte dell'architettura stessa del floor space, dotandola infine di una sua ipotetica potenzialità ricostruttiva. Ciò che appare è la riproduzione di una cameretta di un bambino, che mette in relazione l'età adulta con quella dell'infanzia, una passeggiata che attraversa un caleidoscopio.

Danilo Russo 
mostra visitata l’1 giugno 

Dall’1 giugno al 27 luglio 2017 
Gerardo Cibelli, Unfurniture 
Dino Morra Arte Contemporanea
Piazza Enrico De Nicola 46 | Interno Ex Lanificio, 59 – 80139, Napoli 
Orari: dal martedì al venerdì, dalle 16.00 alle 19.00, il sabato dalle 10.00 alle 13.00, e su appuntamento
Info: morra.dino@gmail.com – 081 0332263

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di danilo russo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram