Street art a memoria della guerra mondiale. Un’opera di Eron su Palazzo Santa Chiara, a Mo... 3040 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Street art a memoria della guerra mondiale. Un’opera di Eron su Palazzo Santa Chiara, a Modena

   
   
 
Street art a memoria della guerra mondiale. Un’opera di Eron su Palazzo Santa Chiara, a Modena
pubblicato

Sono ancora visibili, vivissime, le tracce lasciate dal bombardamento del 13 maggio 1944 che, per un errore degli Alleati, colpì il centro storico di Modena invece dello scalo ferroviario, bersaglio designato. Al ricordo di quei segni è dedicata Ad perpetuam rei memoriam, l’opera che Eron, al secolo Davide Salvadei, street artist tra i più attivi sul panorama internazionale e pioniere del writing in Italia, realizzerà sui muri di Palazzo Santa Chiara, durante i tre giorni del Festival Filosofia, dal 15 al 17 settembre. Ma non saranno solo eventi luttuosi a essere ricordati, perché l’operazione ricade anche nel programma di "Mutina Splendidissima” e celebrerà anche i 2200 anni dalla fondazione della colonia latina, nella quale si insediarono mille cives provenienti da Roma, che diede l’assetto originario alla città. 
«Commissionare a un importante artista contemporaneo la realizzazione di un’opera che evochi un evento di 2200 anni fa è una sfida interessante, perché, mettendo in relazione tempi e sensibilità estremamente distanti, si creano i presupposti per fondere dei contrasti», spiega Pietro Rivasi, autore di un testo critico che accompagna l’operazione, curata da Fondazione de Mitri, Cristina Stefani e Cristiana Zanasi dei Musei Civici di Modena, in collaborazione con Associazione Circuito Cinema. L’intervento si svilupperà dalla "ferita” più evidente, una parete lasciata dimezzata dal restauro dell’edificio che, per non cancellare la lettura della storia, secondo il progetto di Pier Luigi Cervellati, Ezio Righi e Guido Lenzi, ha mantenuto visibili i segni delle distruzioni belliche. 
Sabato 16 settembre, si terrà la presentazione del lavoro, a cura di Pietro Rivasi, con DJ set di LAIKA MVMNT e alle 22, nella Sala Truffaut, sarà proiettato FAME, documentario sulla street art di Giacomo Abbruzzese e Angelo Milano.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram